Qoros 3 City Suv: arriva la terza

Dopo le 3 Sedan e Hatch è la volta della Qoros 3 City Suv, versione con altezza maggiorata e personalità più versatile.
DEBUTTO IN PATRIA - A salone di Guangzhou, in Cina, la casa cinese dalla forte anima europea (molti dei suoi manager e tecnici sono europei) ha sceso il tris. Dopo le 3 Sedan e Hatch ha tolto il velo alla Qoros 3 City Suv, una sorta di variante rialzata della Hatch. Nelle intenzioni della casa, si tratta di un’auto di dimensioni contenute, adatta al traffico urbano, ma con un’impostazione ispirata dal concetto di suv.
 
 
CRESCIUTA IN ALTEZZA - La Qoros 3 City Suv è lunga 445 metri, in pratica un centimetro e mezzo più della 3 Hatch. Il passo è lo stesso: 269 mm. Cosa cambia sensibilmente è l’altezza, portata a 150 mm dai 144 della hatchback. Proprio da questa modifica di assetto, secondo la casa, deriva la componente da suv. In sostanza si può parlare della stessa operazione compiuta da parecchi altri costruttori con modelli tradizionali sottoposti a “suvizzazione”.
 
MANUALE O “DOPPIA FRIZIONE” - La proposta della Qoros impiega il motore a benzina a 4 cilindri di 1.598 cc da 156 CV a 5.500 giri, con coppia massima di 210 Nm tra 1.750 e 5.000 giri. Per il cambio è offerta la scelta tra il manuale a 6 marce e un automatico a doppia frizione, anch’esso a 6 rapporti. La velocità massima dichiarata è di 205 km/h per la versione manuale e 208 per quella con la trasmissione automatica; quanto all’accelerazione 0-100 km/h la casa dichiara un tempo di 10,1 secondi con il cambio manuale e 10,8 con l’automatico. Il consumo medio è di 14,7 km/l (14,5 per la versione automatica).
 
 
MIGLIORAMENTI PER QOROSCLOUD - In contemporanea con il lancio ella nuova 3 City Suv, la Qoros ha presentato anche il suo nuovo sistema multimediale operante tramite cloud, cioè in connessione con un computer collegato a internet gestito dalla stessa Qoros. Si chiama appunto QorosCloud 2.0 e oltre ad ampliare i servizi e le funzioni offerte prova semplificare l'esperienza d'uso per renderne l'uso più agevole per chi non ha dimestichezza con i dispositivi di questo genere. Una preoccupazione non fuori luogo per chi punta ad avere un mercato molto ampio. Da notare che i clienti Qoros che hanno acquistato la prima versione del sistema QorosCloud potranno beneficiare dell’upgrade senza pagare nulla. QorosCloud 2.0 sarà disponibile dal 2015.


Leggi l'articolo su alVolante.it