Renault Alaskan, un pick-up per il mondo

03 settembre 2015

La Renault ha presentato la concept Alaskan, che prefigura il modello di serie che sarà in produzione entro il primo semestre del 2016.

Renault Alaskan, un pick-up per il mondo
ARMA STRATEGICA - Nel corso di una conferenza stampa internazionale convocata per illustrare le proprie strategie e aspettative (ambiziose) nel settore dei veicoli commerciali, la Renault ha svelato la concept car Alaskan, specificando che si tratta della anticipazione del modello di serie la cui presentazione definitiva è prevista nel corso della prima metà del 2016. Il pick-up Renault Alaskan guarda ai mercati di tutto il mondo, tant’è che la produzione è prevista in tre diversi stabilimenti di Cuernavaca in Messico, Cordoba in Argentina e Barcellona in Spagna. La nuova proposta della Renault avrà le due usuali configurazioni dei pick-up: a cabina singola e cabina doppia. 
 
UN’IMMAGINE MODERNA - La carrozzeria è moderna, con il frontale che ospita il marchio della Losanga Renault di grandi dimensioni al centro della mascherina, mentre i gruppi ottici danno personalità al veicolo grazie alla configurazione a “C” realizzata con gli elem,enti luminosi a led. Il Renault Alaskan, che vedremo anche al Salone di Francoforte, è stato progettato per fornire un risposta adeguata a chi cerca nel pick-up la risposta alle proprie esigenze lavorative, ma anche a chi vuole un veicolo che lo assecondi nelle sue attività di tempo libero. Da ciò nasce la linea curata ed espressione dello stile Renault contemporaneo.
 
1.000 KG DI PORTATA - La Renault non ha comunicato le dimensioni del pick-up Alaskan ma nella conferenza stampa di presentazione è stato affermato che le capacità di carico dell’Alaskan saranno elevate, con un carico utile di oltre mille chilogrammi e un vano di carico ampio sia in lunghezza che in larghezza. A muovere il Renault Alaskan è il 4 cilindri turbodiesel di 1,6 litri twin turbo. C’è infatti un piccolo turbocompressore per le fasi di avvio della marcia e per le basse velocità, assieme a un altro più grande che entra in funzione quando si raggiungono le velocità più sostenute. La potenza erogata è di 190 CV. Il propulsore è collocato in posizione longitudinale.
 
SINERGIE E COLLABORAZIONI - Il pick-up Renault Alaskan è frutto della collaborazione con la Mercedes, che ha presentato anch’essa un nuovo modello di pick-up. E alla base di tutto c’è però il pick-up NP 300 Navara della Nissan, servito da punto di partenza sia per il modello Mercedes che per il Renault Alaskan. Va infine segnalato che nel corso della conferenza stampa parigina della Renault per illustrare i programmi della casa nell’ambito dei veicoli commerciali, è stato anche illustrato il piccolo pick-up prodotto con i marchi Renault e Dacia e chiamato Duster Oroch, presentato nello scorso giugno a Buenos Aires. Il Renault-Dacia Duster Oroch ha la doppia cabina, cinque posti e un generoso vano di carico.




Aggiungi un commento
Ritratto di TheStig_97
3 settembre 2015 - 16:15
Davvero un bel pick-up, lo stile Renault si adatta bene a questo tipo di veicolo. Bella notizia anche il via alla produzione del Duster Oroch che a me era piaciuto abbastanza. Curioso di vedere la versione Mercedes-Benz frutto di questa accordo franco-tedesco-nipponico.
Ritratto di AMG
3 settembre 2015 - 18:02
Timoroso di questa alleanza tra Mercedes e Nissan-Renault... Sempre più affinità tra i due lati.. Per mezzo di Renault. Renault che non amo particolarmente come marchio, nutro un po' più simpatia per la Nissan ma mi preoccupa questa collaborazione. Il Pick up Renault comunque lo vedo come cannibale del Navara per quanto riguarda l'Europa. Mentre quello MB è a sé stante, nonostante io sia fortemente contrario al progetto stesso. Considerando che il nuovo Navara non mi appaga per nulla e questo Renault tanto meno forse MB avrà davvero mercato visti gli ultimi Pick Up Peg Perego... Attendendo ulteriori notizie
Ritratto di Shakito
3 settembre 2015 - 20:48
1
Un grande pick-up con un motore 1.6 ultra pompato! Va bene il downsizing, ma non su mezzi così (fuoristrada in generale) : una delle priorità di questi mezzi deve essere proprio l'affidabilità e la resistenza all'uso gravoso, e un 1.6 twinturbo da 190cv non mi sembra proprio capace di garantire tutto ciò! Ho visto tantissimi fuoristrada con le turbine spaccate (io ne ho fatte fuori due!)... e questo ne ha addirittura due!
Ritratto di rikykadjar
3 settembre 2015 - 21:25
3
190 cv su un 1.6?? Ma non sarà troppo tirato?? Comunque mi piace.
Ritratto di BadalamentiSalvatore
5 settembre 2015 - 10:44
Io non credo, il 1368cm3 di Fiat (montato sulla 500 Abarth Biposto) ha 190cv.
Ritratto di Fr4ncesco
3 settembre 2015 - 21:36
2
Anche i generalisti europei (vedi anche Volkswagen e Fiat) hanno capito che nel resto del mondo quello dei pick-up è un settore abbastanza importante. Tuttavia sono abbastanza scettico riguardo la motorizzazione, troppo sottodimensionata per il tipo di impiego a cui sono destinati questo tipo di veicoli.
Ritratto di alex_rm
4 settembre 2015 - 00:13
Non male considerando la concorrenza,e poi avrà la meccanica del Nissan Navarra,nel segmento dei pick up preferisco il Ford ranger australiano Trovo il 1600 biturbo non molto affidabile in ambito lavorativo,meglio i 2500 e 3000 diesel di Ford e Toyota.
Ritratto di prinz4ever
5 settembre 2015 - 10:05
3
Quindi riassumendo: Nissan e Mitsubishi hanno progettato insieme i nuovi NP300 e Triton. Dal nissan nasceranno i renault e mercedes, dal mitsubishi il fiat ... wow, ecco come ridurre i costi ed aumentare i profitti, mantenendo alti i prezzi.
Pagine