NEWS

Le Renault non andranno oltre i 180 km/h

Pubblicato 26 aprile 2021

Nell’ambito di un piano che mira a ridurre l’impatto ambientale e gli incidenti stradali la casa francese limiterà la velocità massima delle sue auto.

Le Renault non andranno oltre i 180 km/h

NUOVO PIANO - Presentato a inizio da Luca De Meo (nella foto), l’italiano che nel luglio del 2020 è arrivato alla guida del Groupe Renault, Renaulution (qui per saperne di più) è il piano strategico che da qui al 2025 porterà a cambiamenti epocali nella compagnia francese, che lo scorso anno ha registrato perdite per ben 8 miliardi di euro. Un piano che sposta l’attenzione dai volumi alle marginalità e che punta sulle auto medie e sull’elettrificazione (con obiettivi di mercato in Europa per la Renault del 65% dal 2025 e del 90% nel 2030), dicendo addio al motore diesel. 

NUOVI DETTAGLI - Ora, in occasione di un incontro con gli azionisti, il gruppo Renault (che comprende anche Dacia, Lada e Alpine) ha reso pubblica la sua politica di responsabilità sociale e ambientale (RSI) nell’ambito del piano strategico Renaulution. Una politica che poggia su transizione ecologica, sicurezza dei clienti sulle strade e dei collaboratori sul posto di lavoro ed inclusione, e sulla parità dei team.

RIDURRE LE EMISSIONI - Per quanto riguarda la transizione ecologica, il gruppo Renault si impegna a decarbonizzare la sua catena di fornitura cominciando da sei componenti (acciaio, alluminio, polimeri, componenti elettronici, pneumatici e vetro), che rappresentano oggi il 90% dell’impronta ecologica della sua attività. Per il 2030, il Gruppo si prefigge l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale associata ai suoi acquisti del 30% (in CO2 per kg di materiale) e del 50% per quanto riguarda le emissioni derivanti dall’attività di produzione dei suoi stabilimenti.

RIDURRE GLI INCIDENTI - Le “ricette” del Groupe Renault per cercare di ridurre gli incidenti su strada si chiamano “Safety Score” e “Safety Coach”. Il primo è un’applicazione, che utilizzando tutti i sensori presenti sull’auto, incentivando l’utente ad adottare una guida più sicura. Il secondo, invece, permetterà di informare i conducenti in tempo reale dei potenziali rischi sul percorso e segnalerà i luoghi che sono statisticamente più esposti al verificarsi di incidenti. Sarà poi presente anche il “Safe Guardian”, ossia un dispositivo in grado di entrare in funzione in caso di rischio imminente (curva troppo pericolosa, volante non tenuto sotto controllo per un periodo prolungato, o sonnolenza) e di rallentare l’auto ponendola automaticamente in una condizione di sicurezza.

NON PIÙ DI 180 KM/H - La prima vettura a essere dotata di questi dispositivi, oltre a uno specifico sistema di adattamento automatico alla velocità legale (impostata di default), sarà la Renault Megane-E, attesa nel 2022. In ogni caso la velocità di tutte le auto del gruppo Renault sarà limitata e non supererà i 180 km/h. L’unico brand escluso sarà l’Alpine, vista la sua impronta prettamente sportiva.

Renault Clio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
80
87
40
35
37
VOTO MEDIO
3,5
3.494625
279




Aggiungi un commento
Ritratto di Al Volant
27 aprile 2021 - 17:25
Bisogna vedere come viene fatto.. Anche i ciclomotori sotto i 50 cc dovrebbero avere una velocità massima di 45 km/h. Per legge.. Nella pratica, chiunque rimuove le flangie e lo scooter balza al 60-80 km/h.. ( A parte alcuni honda, nei quali gli ingegneri giapponesi avevano dimensionato il motore per andare precisamente a 45 km/h senza limitatori) . Premesso sono d'accordo, anche se inutile per 80% della popolazione qui in italia.. Più che altro sarei molto più propenso ad un sistema di blocco velocità a 50 km/h in area urbana, mediante gps.. Perchè troppo spesso vedo molti ( e qui le percentuali si invertono) che in piena città vanno a 70 - 80
Ritratto di checco
27 aprile 2021 - 19:38
2
Io penso che gli unici a risparmiare con le auto limitate a 180 sono loro, freni, pneumatici e sospensione saranno rivisti in economia sicuramente. Poi al di là del limite io posso avere necessità di avere tutta la potenza per cui ho pagato un auto e non voglio che a 180 si pianti. Lo stesso discorso vale anche per Volvo che aveva già annunciato questa decisione. Quindi già non le acquistavo prima figuriamoci adesso
Ritratto di gainfranco
28 aprile 2021 - 16:48
possiamo dire quello che vogliamo, tanto quelli della renault non ci ascolteranno! la mia prossima auto sicuramente dovrà superare i 180 km/h anche se poi io non li farò MAI !!
Ritratto di andi9
28 aprile 2021 - 17:32
Siamo al ridicolo, fra poco qualcuno vorrà obbligarci ad andare a 50 all'ora? O vogliono solo abbandonare il segmento medio e grande, ma d'altra parte erano già anni che nessuno le comprava le renault di classe media. Evidentemente vogliono ancora ridurre le loro vendite
Ritratto di stefbule
28 aprile 2021 - 17:53
12
A 180 km/h si esce morti in un'incidente. A questo punto fate 140 così, anche se si muore lo stesso, non si prendono multe in autostrada. Per quanto riguarda l'inquinamento, dubito che quei pochi che vanno a 200km/h per pochi km di strada inquinino come una betoniera carica. Novità Renault giusto per farsi pubblicità e inseguire Volvo in una nuova moda che pochi seguiranno.
Ritratto di troy bayliss
29 aprile 2021 - 07:27
1
io non sono d'accordo sull'imposizione dei limiti a 180 km/h.Forse perchè anche nell'immaginario umano avere la possibilità di superare quella soglia ti fa sentire "potente" permettetemi questo termine. A questo punto però, io ribalterei la domanda: perchè le case costruttrici non fanno auto da max 100cv? al fine di poter arrivare a quella velocità?cosa servono 300cv su una Megane RS o GolfR ecc.?nulla...così anche il governo prenderà meno soldi dal bollo auto..e magicamente li aumenterà...trovata la fregatura
Pagine