NEWS

Renault Talisman: con il lifting diventa più elegante

Pubblicato 26 febbraio 2020

La Talisman si rinnova, grazie a un look più sofisticato e all’arrivo di nuove tecnologie che la mantengono al passo coi tempi.

Renault Talisman: con il lifting diventa più elegante

ECCO I FARI MATRIX - Per la berlina di grandi dimensioni Renault Talisman, disponibile anche con carrozzeria station wagon, risale al 2015 e per questo è arrivato il momento del lifting. A cambiare sono la mascherina, resa visivamente più “importante” da nuove lamelle cromate, e la parte bassa del fascione anteriore, dotato di un inedito fregio cromato. I fari a led sono di serie fin dal primo livello di allestimento e debuttano quelli a matrice di led, sempre più diffusi per le auto di questa categoria: illuminano la strada più in profondità (fino a 220 metri) ed i singoli diodi luminosi vengono spenti automaticamente per modulare il fascio di luce e non abbagliare i guidatori delle altre auto. Rinnovati pure i fanali, impreziositi da un inedito listello cromato traversale. La Talisman 2020 ha nuovi colori e inediti cerchi, da 17” a 19”. 

AUMENTA LA QUALITÀ - Anche l’interno vuole apparire più curato e appagante, perché l’edizione 2020 della Renault Talisman ha un inedito fregio cromato nella consolle centrale e sono disponibili rivestimenti in legno per il lussuoso allestimento Initiale Paris. A elevare l’impressione di qualità contribuiscono l’illuminazione interna a led e lo schermo di 10,2” nel cruscotto, oltre a quello verticale di 9,3” nella consolle centrale. Debuttano inoltre il tappetino per la ricarica senza fili degli smartphone e un rinnovato impianto audio, ma cambiano anche lo specchietto interno (è del tipo senza cornice), i comandi del “clima” (l’indicazione della temperatura è nei rotori) e i tasti del regolatore di velocità: sono al volante. I porta-bibita nel tunnel hanno un diametro maggiorato per contenere più capaci bicchieri o lattine.

GUIDA ASSISTITA - La Renault Talisman è dotata di inediti sistemi per l’assistenza alla guida: sono l’evoluta frenata automatica, in grado di riconoscere anche pedoni e ciclisti, e il regolatore di velocità adattativo, che si abbina al sistema per mantenere automaticamente l’auto al centro della corsia di marcia. Questo significa che la Talisman ha la guida assistita di livello 2, ovvero l’elettronica gestisce freno, sterzo e acceleratore per farle seguire la strada o il flusso del traffico. Nessuna novità per i motori: restano i benzina turbo 1.3 da 160 CV e 1.8 da 225 CV, oltre ai diesel 1.7, nelle versioni da 120 e 150 CV, e 2.0, da 160 e 200 CV.

Renault Talisman
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
66
65
32
37
38
VOTO MEDIO
3,4
3.35294
238




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
27 febbraio 2020 - 09:17
Si ma dovrebbe arrivarci prima la orribile Mondeo allora.
Ritratto di Oxygenerator
27 febbraio 2020 - 09:50
Bella, ma son 5 metri di macchina. Un suicidio se vivi in città. Meglio un suv, che in 4 - 4,5 metri ti da lo stesso spazio e più possibilità di trovare parcheggio. Senza contare il vantaggio della guida alta.
Ritratto di Giuliopedrali
27 febbraio 2020 - 11:55
Cosa che dico da una vita. E oltrettutto togliendo una Giulia o una Serie 3, oggi con le berline si può solo rimpiangere l'originalità del passato, le belle berline Alfa, BMW, Peugeot, SAAB, Mercedes, Volvo, Lancia, Rover, Triumph o Citroen, oggi cosa resta: meglio una crossover.
Ritratto di 19andrea81
27 febbraio 2020 - 10:12
Non è la Talisman che non vende, tutto questo segmento è in calo di vendite in Europa. Negli Stati Uniti 2019 la Toyota Camry 330.000 unita, Honda Accord 260.000, Nissan Altima 206.000 ...
Ritratto di Capri
27 febbraio 2020 - 12:35
Carina, molto... Ha una linea decisamente contraria ai gusti italiani del momento, è un'auto classica, molto elegante, fa la sua figura. Ci farò un pensiero a giugno quando dovrò sostituire la mia
Ritratto di Road Runner Superbird
27 febbraio 2020 - 15:33
Periodo sfortunato per le grandi berline. Mai state così sofisticate e dotate, sono diventate delle segmento E praticamente e, proprio per questo, troppo impegnative soprattutto per gli ingombri, così che i privati preferiscono i SUV che si estendono in altezza anzichè lunghezza. 10 anni fa erano molto diffuse le Mondeo e le Passat, rimpiazzate adesso da Kuga e Tiguan. Chi invece vuole una berlina o una sw, prende una segmento C, anche loro cresciute in dimensioni e dotazioni rispetto al passato.
Ritratto di Giuliopedrali
29 febbraio 2020 - 08:45
In pratica la orripilante SW più corta oggi è lunga 4,70 metri...
Ritratto di giangibus
27 febbraio 2020 - 22:02
Linea piacevole e interni puliti, senz'altro meglio di questi schifosissimi cassoni/bidoni SUV con le gomme da trattore e la guida da pullman pronti a ribaltarsi al primo curvone preso un po' troppo allegramente.
Ritratto di Oxygenerator
28 febbraio 2020 - 09:57
@ giangibus Il perché lei debba prendere dei curvoni un po troppo allegramente é un mistero, o non ci vede o guida male. Non le piacciono i Suv ? È lecito. Ma la guida da pullman è un falso, è solo molto comoda e il fatto che si ribaltino è altrettanto falso, mai visto uno ribaltato.
Ritratto di Giuliopedrali
28 febbraio 2020 - 09:11
Quei crossover che alla fine sono 2 cm più alte e offrono gli stessi spazi pur essendo mezzo metro più corte e poi prova a rivendere una Talisman...
Pagine