NEWS

Renault Twingo Electric: ecco i prezzi

Pubblicato 12 settembre 2020

La piccola citycar elettrica Renault Twingo, che ha un'autonomia di 180 km su percorsi misti o 250 km in città, è disponibile a partire da 22.450 euro.

Renault Twingo Electric: ecco i prezzi

ARRIVA L’ELETTRICA - La Renault Twingo Electric, la variante a batteria della citycar francese, è ora ordinabile anche in Italia. La casa ha infatti svelato il listino completo che prevede tre allestimenti: Zen, Intens e Vibes.

TRE ALLESTIMENTI - I prezzi di listino della Renault Twingo Electric partono da 22.450 euro (cifra a cui bisogna sottrarre gli ecoincentivi) per l’allestimento Zen che, tra le altre cose, include il “clima” automatico e il sistema multimediale Easy Link con display da 7” e radio DAB, compatibile con Android Auto ed AppleCarPlay. Servono 23.650 euro per l’allestimento Intens, che aggiunge la mascherina grigia con inserti blu, i cerchi in lega da 15”, i fari fendinebbia, il sistema di avviso di superamento della corsia, la telecamera di parcheggio e il navigatore con la possibilità di verificare la disponibilità delle colonnine di ricarica in tempo reale.

UNA VERSIONE SPECIALE - La Renault Twingo Electric al top della gamma è la Vibes Limited Edition, basata sull’allestimento Intens, che ha un prezzo di 24.350. Si distingue per una forte caratterizzazione estetica grazie all’inedita tinta Orange Valencia (la carrozzeria presenta anche specifiche decorazioni bianche-grigie o arancioni-grigie), la mascherina con inserti bianchi e i cerchi in lega da 16” diamantati bianchi con copri dadi di color arancione. Personalizzazione che continua anche all’interno dell’abitacolo, dove il tema delle strisce colorate viene ripreso sia sulla plancia che sui sedili che sono in tessuto/pelle. Specifici anche le soglie porta, i tappetini e la base della leva del cambio, che è di colore arancione anodizzato.

LE PRESTAZIONI - La Renault Twingo Electric trova sul mercato altre citycar già convertitesi al motore elettrico: Seat Mii electric, Smart ForTwo e ForFour, Skoda Citigo iV e Volkswagen e-up!. È alimentata da un motore elettrico posizionato sull’asse posteriore delle ruote che eroga 82 CV e 160 Nm di coppia, per una velocità massima di 135 km/h e uno sprint da 0 a 50 km/h in 4 secondi. Ad alimentarlo troviamo una batteria agli ioni di litio da 22 kWh, che garantisce un’autonomia di 180 km su percorsi misti (misurati secondo il ciclo WLTP) o 250 km in città. L’auto, come tutte le elettriche, è in grado di recuperare energia; è infatti possibile selezionare tre livelli d’intervento del sistema di recupero, dal più intenso al più blando. È possibile “fare il pieno” utilizzando una colonnina pubblica da 22 kW; con questa modalità occorrono 30 minuti per recuperare l’energia con cui percorrere 80 km nel ciclo misto. 

Renault Twingo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
196
157
83
75
147
VOTO MEDIO
3,3
3.273555
658




Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
16 settembre 2020 - 19:58
1
Non ho garage, ma un posto auto davanti a casa, nel giardino, perché abito in campagna (Piemonte). Quindi ho la possibilità di ricaricare a casa. Dicevo di non avere un box perché qui c'è qualche genio che sostiene che le elettriche vanno tenute al coperto (sembra assurdo ma è così, guarda i commenti sotto all'articolo precedente sugli incentivi). In ogni caso, per un mesetto o poco più ho avuto un problema con la presa domestica che era troppo vecchia e ho dovuto caricare usando le colonnine. La settimana l'auto la usa perlopiù mio padre, che fa circa 120 km al giorno, nei weekend facciamo più o meno 240 km al giorno. Siamo riusciti a fare tutto questo senza ricarica domestica, usando solo colonnine Enel e Supercharger. Quindi si può fare.
Ritratto di RubenC
16 settembre 2020 - 19:59
1
Ah, e aggiungo che nel mio paese (minuscolo) non ci sono colonnine... quindi in realtà è la situazione peggiore che si può...
Ritratto di Mbutu
13 settembre 2020 - 15:19
Shhh, andre_a. Questi sono invasati, non è che puoi pensare di ricondurli alla ragione. Mica gli interessano i fatti, conta solo la narrazione che si sono costruiti.
Ritratto di Meandro78
13 settembre 2020 - 15:27
Giustamente mancava all'appello il membro dal nome dal sapore guzzantiano di rieduchescional ciannel. Ma siete tipo gruppo di sostegno degli elettricari anonimi?
Ritratto di Flynn
13 settembre 2020 - 15:49
Testimoni di Musk are the new testimoni di Geova
Ritratto di yumak
13 settembre 2020 - 10:57
1
Io colonnine non vedo in giro, colonnine nel condominio? va bene se c'è una o due auto ma diventa 10 cosa fai , litighi?
Ritratto di Meandro78
13 settembre 2020 - 11:59
Troppe nozioni tutte insieme da elaborare per gli elettricari con villa in collina. Hanno probabilmente anche il maggiordomo, pardon servitore factotum che provvederà anche alla ricarica del mezzo.
Ritratto di RubenC
13 settembre 2020 - 12:12
1
Yumak, guarda su Google Maps e vedrai che in Italia è pieno di colonnine (almeno rispetto al numero di auto elettriche circolanti). Il problema del sovraffollamento delle stazioni di ricarica si porrebbe solo se tutti si svegliassero domani mattina con un'elettrica in garage.
Ritratto di allatast
13 settembre 2020 - 12:44
guardato anch'io ma per 3 paesi praticamente consecutivi che faranno assommati circa 70 mila abitanti ce ne sono pubblicamente 3 . il fatto è che 2 di esse in verità sono interne a degli alberghi . quindi mi sa che a volte pubblico è anche un po’ relativo . fermo restando che comunque 3 punti o 1 solo punto mi sembrano indifferentemente miserrimi per 70 mila abitanti distribuiti su una striscia di 3 paesi in 15 km
Ritratto di Meandro78
13 settembre 2020 - 12:56
Shh, che nel mondo fatato di Rubinho funziona tutto diversamente...
Pagine