Renault Zoe: tutta nuova nel 2019

La seconda generazione dell'elettrica Renault Zoe dovrebbe arrivare nell'autunno 2019 e utilizzerà una nuova piattaforma.

LA VEDREMO A FINE 2019 - In vendita dal 2013, la Renault Zoe (nelle foto) è un'utilitaria elettrica a cinque porte con dimensioni simili alla Clio. Il costruttore francese l'ha aggiornata a fondo negli ultimi due anni, rinnovando la batteria (maggiorata da 22 a 41 kWh) e il motore, anche se i cambiamenti più significativi sono in programma nel 2019, quando dovrebbe arrivare la seconda generazione: i primi esemplari verranno fabbricati dal secondo trimestre, anche se l'esordio in anteprima è fissato per l'autunno e le vendite partiranno da inizio 2020. Queste indiscrezioni si inseriscono nella strategia al 2022 della Renault, che ha in programma di lanciare 8 modelli a batterie per quell'anno e confermarsi al primo posto in Europa per vendite di auto a zero emissioni.

UNA PIATTAFORMA SPECIFICA - Sempre secondo le indiscrezioni, la Renault Zoe 2019 sarà costruita nello stabilimento francese di Flins, lo stesso in cui vengono realizzate le Renault Clio e Nissan Micra (la casa giapponese fa parte dell'alleanza Renault Nissan Mitsubishi). A livello tecnico è prevista una nuova base costruttiva, specifica per i veicoli elettrici del gruppo e non condivisa con Clio e Micra, quindi le batterie dovrebbero trovare posto sotto il pavimento e rubare spazio ai passeggeri e ai bagagli. La piattaforma si chiama CMF-EV e non sarà utilizzata solo per elettriche compatte come la Zoe, ma anche per modelli di lunghezza media. Nel 2017 la Zoe è stata l'auto elettrica più venduta in Europa, ma i 31.410 esemplari sono una frazione rispetto alle Clio (che ha totalizzato 327.395 immatricolazioni). La Zoe sarà dotata inoltre di un nuovo motore e di tecnologie per l'assistenza alla guida, oggi non disponibili.



Leggi l'articolo su alVolante.it