NEWS

Renault Twingo: che grinta!

28 luglio 2011

Diffuse le prime foto ufficiali, in attesa della presentazione al Salone di Francoforte. Cambiano il muso e la coda, non la meccanica.

FOTO UFFICIALE - Dopo le prime foto "spia" della nuova Twingo (leggi qui la news), torniamo a parlare della citycar francese. La Renault ha infatti diffuso le prime foto ufficiali, confermando che l'auto sarà presentata al grande pubblico durante il Salone di Francoforte. Nel breve comunicato che accompagna le foto, la Renault precisa che il frontale della Twingo trae ispirazione dal nuovo stile voluto dal responsabile del design Laurent Van de Acker per i futuri modelli della casa francese.

Renault twingo 07 2012 bisMUSO “AGGRESSIVO” - In particolar modo, per sottolineare l'appartenenza del modello al marchio, il logo sul cofano motore è stato ingrandito e posizionato più verticalmente. Come sul protoipo DeZir, che ha anticipato il nuovo design della Renault, è circondato da due baffi neri che si allungano fino ai fari, con cornici scure. Il frontale è reso poi “aggressivo” da una grossa presa d'aria centrale attraversata dal fascione paracolpi che integra il portatarga e dai due fendinebbia in posizione elevata. Nelle due prese d'aria laterali sono stati inseriti gli indicatori di direzione. La Twingo fotografata ha diversi elementi in contrasto con la carrozzeria come i gusci degli specchietti, il montante centrale e i cerchi in lega con finiture scure.

Renault Twingo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
19
14
17
21
VOTO MEDIO
2,8
2.753085
81




Aggiungi un commento
Ritratto di MARCODAM
31 luglio 2011 - 23:24
ti ringrazio per aver letto ed apprezzato la mia "vecchia" prova.... Purtroppo non ho cosi' tanto potere in Renault! ormai sono, e con me chi lavora con me, abituato a queste trovate dei francesi.... purtroppo loro hanno idee che si limitano in gran parte alla realta' del loro mercato e territorio (vedi il kangoo bebop, o la vel satis o l avantime.... non so se li hai presente!!)... in Francia vendono, per cui spesso si sforzano poco per piacere anche a tanti altri...cio'nonostante i concessionari italiani hanno numeri importanti da fare... e' un controsenso che cerchiamo di far capire a chi veramente in Renault ha poteri...ma sembrano non sentire da quell orecchio. io che le Renault le vendo, ti dico che quest auto non mi piace, cosi' come non mi sono piaciute in passato altre vetture... bisogna essere obiettivi almeno con se stessi. Renault propone soluzioni ottime e molto valide(vedi il motore nuovo 1.6 turbo diesel da 130cv ad esempio) ma spesso si dimentica di vestirle per bene. Il motivo per cui affermavo che in una city car principalmente non e' l emozione che si cerca ma la praticita' e l economia e' dato dal fatto che la mia realta' quotidiana e' fatta spesso di gente che ha 10 preventivi in mano di altrettante marche diverse e finisce per acquistare magari una twingo perche' tra tutte costa meno.... questo non toglie che questo restyling (piccola consolazione... non e' un modello nuovo, E' un tentativo di svecchiare la linea attuale in attesa della nuova) sia soggettivamente ed oggettivamente..brutto. Si poteva e doveva fare meglio per piacere a tutti subito, proprio in virtu' del fatto che e' il segmento delle piccole che fa numeri per le case (meno in quelle premium tipo audi o bmw ad esempio)... vedremo i prossimi prodotti...
Ritratto di MARCODAM
29 luglio 2011 - 15:58
Traduco bonariamente "Perché una cosa sia bella sono necessarie tre cose. Innanzitutto, l’integrità, poi serve anche una debita proporzione o armonia. E in ultimo la chiarezza" Pienamente d accordo con te. Ma in una auto economica da città, è difficile cercare e trovare tutta questa meraviglia, forse.... si punta di più su altri aspetti, (economia, longevità, costi di gestione e mantenimento) ed in questo la Twingo è simile a tante altre concorrenti. Riassumendo era quello che volevo dire...
Ritratto di gig
1 agosto 2011 - 21:00
Visto che lavori per la Renault come concessionario ed hai quella macchina, vuol dire che la Casa francese vendeva bene (si vede anche, infatti, che molte auto in circolazione sono marchiate col rombo). Purtroppo, ora Renault si è tirata la zappa sui piedi: con questo nuovo prodotto (che, come hai detto tu, appartiene al segmento prediletto dagli italiani, soprattutto in questi tempi di crisi) le vendite crolleranno a picco. Meno male che, comunque, ci sono la Clio e la Megane (auto che, essendo rispettivamente un' utilitaria ed una media, vendono -almeno nel mio paese-). Spero che la Renault non segua la scia della Volkswagen perchè se proponesse vetture con le "faccie" tutti uguali, rischierebbe il fallimento. Come hai detto tu, la Twingo era un oggetto "di culto", molto richiesta dalle famiglie con bimbi piccoli, perchè avvantaggiata dal divano scorrevole. Molti che erano indecisi tra i10 e Twingo hanno scelto la seconda, ciò dimostra che è molto apprezzata. Ora, tra i10 e Twingo, prima di scegliere, ci penseranno un pò su, optando, forse, per la prima. P.S Ho risposto al tuo commento successivo perchè sotto quello al quale è indirizzato il mio c' è solo la dicitura: "Segnala un abuso". Saluti.
Ritratto di Limousine
2 agosto 2011 - 15:25
Carissimo, dal mio punto di vista - pur appartenendo alla medesima categoria di mercato - la piccola Hyundai e la city francese, si fan poca concorrenza tra loro e, conseguentemente, si "rubano" pochi clienti a vicenda. Motivo? La coreana è una simpatica berlinetta esclusivamente a 5 porte (quindi maggiormente apprezzata da chi ha famiglia o, comunque, da chi cerca maggior praticità in un'auto), mentre la francesina è disponibile solo in configurazione a tre porte (più apprezzata dai single, o da chi cerca un'auto con un look più sportivo e giovanile). Proprio per questo le "naturali" rivali della Twingo dovrebbero essere la Fiat 500, la Ford Ka e la Volkswagen Fox. La i10, invece (che, personalmente, preferisco alla Renault per i motivi anzidetti), trova le sue concorrenti "dirette" nel trio Citroen C1/Peugeot 107/Toyota Aygo (le versioni 5 porte, naturalmente), nella Dr1, nella Fiat Panda, nella cugina Kia Picanto e nel duo Nissan Pixo/Suzuki Alto.
Ritratto di gig
2 agosto 2011 - 20:50
Ciao, Limousine, mi fa piacere che anche tu preferisca la i10 alla Twingo (siamo in pochi gli amanti della citycar coreana). Io avevo paragonato la i10 (auto in mio possesso e quindi la prima che mi è venuta in mente) alla Twingo perchè io, al momento di cambiare macchina, ero rimasto molto attratto dalla piccola citycar francese. Comunque hai ragione tu, la Twingo è più paragonabile alla Ka, alla 500 e alla Fox. Trovo errato, invece, il paragone con la Picanto (la i10 fa parte del suo stesso Gruppo, e, a mio avvio, se quest' ultima non è da considerarsi paragonabile alla Twingo, nemmeno la Kia può esserle "parente"), con la Panda e con la Dr1. Concordo con te sul fatto che, quindi, si rubino pochi clienti a vicenda (anche se ho letto in un commento di una prova di una i10 che un utente era andato in concessionaria a vedere la citycar coreana, scegliendo, invece, la sua concorrente francese- anch' io ho postato la mia prova della i10, puoi leggerla e commentarla in http://www.alvolante.it/opinioni/hyundai_i10_gig-). Tanti saluti, gig.
Ritratto di kiki71
29 luglio 2011 - 19:59
quanto rimpiango la prima twingo, simpatica, sbarazzina e giovane. questa è una scatolina omologata al solito design.
Ritratto di super5
30 luglio 2011 - 10:09
denigrate sempre per marca.almeno in questo c'è coerenza.comunque i fendinebbia erano sempre di serie anche per la base, prima,e non vedo perchè dovrebbero mancare ora.basta leggere il listino di questa rivista prima di sparare fesserie.dalla foto sembra non vi possiate nemmeno attaccare più al materiale della plancia,tutto nuovo e migliore.ora che non sembra più una C2 cosa direte?per quanto riguarda la twingo1,con questa sono migliorate qualità,sicurezza,confort,motori e accessibilità,specie dietro,lasciando invariato l'ottimo sfruttamento degli spazi.basta vedere l'agila,10cm più lunga ma col baule di una matiz.
Ritratto di gig
1 agosto 2011 - 21:06
Sulla base della Twingo attuale e su quella della prima serie, i fendinebbia erano assenti. Tu non hai proprio letto il listino di alVolante, altrimenti avresti trovato, tra la lista degli optional, i fendinebboa (optional solo per la base, ma comunque optional). Direi proprio che dalla Twingo prima serie i materiali e i loro assemblaggi sono migliorati: ne sono passati di anni!!! Saluti.
Ritratto di super5
6 agosto 2011 - 15:34
l'avevo dimenticata, ma la sport&sound li aveva di serie, la yahoo sostituisce proprio quella.se guardate le foto prima di rispondere noterete che insieme al fendinebbia nei fanali tondi c'è anche la parabola della luce diurna (o forse l'abbagliante). segno che anche senza fendinebbia, non ci sarà alcun tappo nero, come accade per altre macchine. ma vabbè, è più facile sparare a zero che guardare...
Ritratto di gig
6 agosto 2011 - 16:59
La Sport&sound li aveva di serie, è vero, però la Yahoo! no, quindi, secondo me, sei tu quello che ha sparato a zero prima di confrontare il listino di alVolante. Non capisco, poi, dove vedi la parabola della luce diurna (roba da auto più costose -utilitarie-) e l' abbagliante (che, se anche ci fossero di serie, non lo sarebbero per tutte le versioni). Ti stai tirando la zappa sui piedi: dopo esserti messo con un piede nella fossa hai anche il coraggio di dire che non ci sono solo i fendinebbia, quando poi, coinciso ed esaustivo, alVolante dice: "... e dai due FENDINEBBIA in posizione elevata... ", senza citare nessun' altra lampada (che poi nemmeno si vede). Quando e se ti prenderai la briga di rispondermi, fallo dopo aver letto, e attentamente..... Saluti.
Pagine