NEWS

Report ha messo "sotto torchio" Marchionne

28 marzo 2011

La trasmissione di Rai 3, andata in onda ieri sera, è riuscita a porre alcune domande a Sergio Marchionne, notoriamente molto difficile da intervistare. Dei tanti punti toccati, ecco quelli salienti.

TUTTO DA DECIDERE - La puntata di Report, il programma d'inchiesta in onda su Rai 3, dal titolo “AutoAllenza” ha cercato di fare il punto sull'operato di Marchionne e sui piani futuri della Fiat. Tra gli argomenti più “caldi” c'era quello relativo allo spostamento della sede legale in america per la futura società che nascerà dalla fusione di Fiat e Chrysler: "Io ho semplicemente detto, per chiarezza, che la scelta di dove sarà la sede legale dopo che la Chrysler andrà in borsa è una decisione da prendersi sulla base della governance, non è un problema di oggi" ha risposto Marchionne. Riguardo alla proprietà del "colosso" che nascerà dalla fusione, alla domanda: "La famiglia Agnelli resta in Fiat", il manager italiano ha risposto: "Questa è una domanda da fare alla famiglia Agnelli".

ALFA E FERRARI - Durante la puntata Sergio Marchionne ha ribadito che la Ferrari non è in vendita, “non per il momento”. Per quanto riguarda l'Alfa Romeo, un “chiodo fisso” di Ferdinand Piëch, super boss del gruppo Volkswagen, alla domanda della giornalista Marchionne ha detto: sono stati “di una chiarezza brutale” riferendosi alle intenzioni dei tedeschi. Un argomento sul quale, però, Jochem Haeizmann, un membro del consiglio di amministratore della Volkswagen, interpellato da Report, si è trincerato dietro a ripetuti “no, no comment”.

GIUGIARO, UNA PERDITA - La trasmissione di Milena Gabanelli ha toccato anche il tema dell'acquisizione della Italdesign di Giugiaro. “Ho fatto molto per la Fiat, più che per la Volkswagen, però arriva Marchionne e si dimentica della mia azienda”, ha dichiarato Giorgietto Giugiaro. Che alla domanda sul perché abbia scelto la Volkswagen risponde: “ma scusi, io in quattro, cinque anni da quando è arrivato Marchionne ho fatto un restyling del frontale di una vettura. E come ricerca di prodotto proprio niente”.

AIUTI PUBBLICI - La reazione di Marchionne si fa più animata quando la giornalista Giovanna Boursier, parla di aiuti pubblici alla Fiat: “ È scoppiato un disastro finanziario che ha messo tutti in ginocchio. La Fiat è sopravissuta a quell’evento da sola, senza l’aiuto di nessuno, non ha chiesto al governo, è andata a finanziarsi da sola. Gliela vogliamo riconoscere un po’ di bravura? Invece di stare a picchiare la Fiat dalla mattina alla sera, gli volete riconoscere un po’ di abilità?” ha dichiarato il top manager. Interessante anche il passaggio nel quale Marchionne precisa che la Fiat intende sviluppare i nuovi modelli, necessari per invertire la contrazione delle vendite in Europa, e già previsti dal piano industriale 2010-2014, non attraverso nuovo indebitamento, ma attraverso i profitti realizzati vendendo le vetture.





Aggiungi un commento
Ritratto di audi94
28 marzo 2011 - 17:30
1
santo cielo... come posso non quotare l'essenza della ragione!!! sono pienamente d'accordo con te!!...
Ritratto di hotdog
28 marzo 2011 - 17:37
e aggiungiamo pure che quanto ha dichiarato non sta in piedi! Se i 20 miliardi che vogliono investire in Italia saranno derivati dalla vendita delle auto, come possono sperare di farlo se oggi la fiat perde il 23% delle immatricolazioni in europa?? Niente vendite, niente soldi per gli investimenti. Niente investimenti, niente nuovi modelli. Niente nuovi modelli, niente vendite. Siamo punto a capo, no?
Ritratto di belciccio
28 marzo 2011 - 17:44
2500 € al mese tutti meritati per la dedizione che hanno verso il proprio lavoro e per l'azienda in in cui lavorano !!!!!!!!!!!! I nostri operai fiat infatti per il 75% comprano auto straniere perchè sanno che contributo danno per relizzare quelle per cui lavorano!!!!!
Ritratto di audi94
28 marzo 2011 - 17:48
1
che cagàta!!!! io solo perchè lavoro per qualche azineda non sono obbligato a comprare i suoi prodotti!!! ho la libertà di scegliere il prodotto che mi conviene comprare, non devo sentirmi obligato a comprare la croma quando la 308 costa meno!!! ma questa poi...
Ritratto di belciccio
28 marzo 2011 - 17:51
Fai bene Marchionne o smuovi tutto e si rincomincerà a produrre auto belle e di qualità (perchè le capacità in italia ci sono eccome) OPPURE VENDI L'ALFA AI TEDESCHI COSI TRA QUALCHE HANNO POTREMMO AMMIRARE LE ALFA DI UN CERTO LIVELLO CHE ORMAI MANCANO DA OLTRE 25 ANNI
Ritratto di audi94
28 marzo 2011 - 17:53
1
ma c'è modo e modo per smuovere tutto!!! non si può rovinare qualsiasi storia... dai guarda la lancia che cose è diventata!!!! ma che vada a zappare!!!
Ritratto di Antonione
28 marzo 2011 - 19:05
Ma perchè non ti calmi? Cerca di esprimere con calma le tue opinioni. In ogni post sei sempre arrabbiato con tutto e tutti, sempre parolone, punti esclamativi... se questo è il tuo stile vai sulle chat dei bimbini che si insultano, questo è un sito di appassionati di macchine, dove ognuno - con stile e cortesia - deve esprimere il proprio punto di vista. Un caro saluto. Antonio
Ritratto di audi94
28 marzo 2011 - 19:16
1
caro antonio: ne sono ben consapevole che questo è un sito dedicato a chi è appasionato di automobili, e pure io, come spero hai avuto modo di notare, lo sono; ed è proprio per questo che quando vedo in una trasmissione certe cose mi altero, mi arrabbio, vado in escandescenza. la fiat, la lancia, l'alfa romeo, sono marchi da sempre intrisi di storia, di qualità, di esclusività: come si può rimanere impassibili vedendo il modo in cui con dei contorti raggiri finanziari un tale gadagna fior di quattrini mentre l'industria italiana più importante, di cui lo stesso è AD, sta a galla grazie alle "toppe" milionarie che gli passa lo stato? come si può, avendo l'automobile nel cuore, rimanere calmi vedendo che le lancia di oggi non sono altro che delle chrysler rimarchiate e 'sovrapprezzate'? ci provo anche ad esprimerle con calma, e ti posso assicurare che mi trattengo dal dire davvero ciò che mi passa per la testa, ma per certe cose è impossibile... saluti
Ritratto di armyfolly
28 marzo 2011 - 19:44
HA DISTRUTTO ALFA E LANCIA?? SE FACEVANO AUTO APPREZZATE DA TUTTI E SE LA LORO GESTIONE ERA OTTIMALE COME MAI SONO FINITE GRATIS TRA LE MANI DI FIAT?? E POI LA LANCIA SONO 40 CHE E' DI FIAT LA MAGGIOR PARTE DELLE AUTO DI SUCCESSO E DEI TRIONFI, NON LE HA CERTO OTTENUTE DA SOLE...
Ritratto di audi94
28 marzo 2011 - 20:35
1
non sto parlando di quando alfa e lancia sono passate nelle mani della fiat, ma di quando la fiat è andata nelle mani di marchionne... è diverso!!
Pagine