NEWS

Richiamo per Opel Adam e Corsa

29 settembre 2014

Sono 8.000 le vetture tedesche richiamate per un possibile componente difettoso nello sterzo. Ecco i dettagli.

Richiamo per Opel Adam e Corsa
PER POCHE, MA URGENTE - In sé il numero di Opel Corsa e Opel Adam richiamate (8.000) non è elevato. Si tratta, testualmente, di un “controllo di sicurezza urgente” per gli esemplari “consegnati da maggio 2014”. Il problema è un componente dello sterzo, non conforme alle specifiche: si rende necessaria la verifica e l'eventuale sostituzione.
 
ADAM E CORSA - La Opel ha già fatto partire il richiamo con metodi convenzionali cioè con lettere e telefonate. Vanno annotate le ultime otto lettere e numeri del telaio (il numero di telaio è alla base del parabrezza): il problema è per i lotti di Adam compresi tra E6077301 e E6113446, e tra F6000001 e F6006544. Per le Corsa, i problemi possono esserci per i lotti compresi tra E6071016 e E6118738, e tra E4181031 e E4308122. In questo caso, bisogna controllare l'albero di sterzo (nella foto) e il codice di produzione dello stesso: un po' di contorsionismo per raggiungerlo si impone, visto che si trova dietro i pedali, in prossimità del giunto. Può essere utile ruotare lo sterzo per favorire l'identificazione del numero.
 
DUE CASI ULTERIORI - Identificato il codice di produzione, se questo è uguale a 20E4 oppure 20K3, la vettura non deve essere avviata: evidentemente, la Opel ritiene che la guida possa essere rischiosa, e bisogna contattare il concessionario.

 



Aggiungi un commento
Ritratto di vinsex
2 ottobre 2014 - 16:29
Forse sei rimasto a 25 anni fa quando fiat faceva auto che valevano poco rispetto alla concorrenza.... I prodotti migliori li trovi anche nel tuo paese tranquillo... Basta provare giudicare e confrontare per capire che con gli stereotipi non vai da nessuna parte. La FIAT è migliorata tantissimo come qualità e assemblaggi... se credi ancora che ti rimangono i pezzi in mano ANCORA OGGI beh sei poco intelligente
Ritratto di Pepperadu96
1 ottobre 2014 - 15:59
Imb3 cill3 sarai te...ma si dai compriamo una Fiat che è anglo-belga-indo-americo-papuatica ecc ecc...si compriamo quella che ha fatto fallire i marchi Lancia e Alfa Romeo, che si scassa dopo un mese dall'acquisto...gli imb3 cilli come li chiami te, eventualmente prima di acquistare una auto ci pensano, probabilmente perché i soldi li sudano...e non tanto per aver una pappardella che da 7/8 anni é uguale...
Ritratto di QuattroTheRinasced
30 settembre 2014 - 09:37
Ma non va bene questo,uno compra le auto tedesche per la loro affidabilità e questi ti ripagano così,vergognosa opel,ormai nessuno ha piu questi problemi nemmeno le fiat scricchiolanti. io non ho mai avuto problemi ma se ne avessi avuto conl'A1 mi sarei fatto sentire a dovere. tirate fuori le balls per una volta invece di dire,bravi tedeschi,errare umano etc..etc...,questi errori non ci devono stare sulle tedesche,ma ormai di opel non c'è piu niente di tedesco. brava america mi hai rovinato opel
Ritratto di Pepperadu96
1 ottobre 2014 - 16:07
Ma per favore...mi fa ridere...magari quei braccetti per le altre case sono uno standard. Perché non parliamo dei numerosi casi di blocco del servosterzo delle Grande Punto..dato che ha citato la Fiat. E si informi sul conto di Opel che a quanto pare lei mi sembra abbastanza ignorante...
Ritratto di gilrabbit
30 settembre 2014 - 11:13
La scora settimana sula strada di casa un signore con una Meriva è sceso bestemmiando e dicendo: " Oddio e se andavo a cento all'ora?" Embè visto che gli si era staccata la sospenzione dx e che la ruota si era piegata a terra aveva ragione. Ma sono una TEDESCA!!!!
Ritratto di Necchi
30 settembre 2014 - 13:35
Presumo che se prendi un dosso a tutta velocita', o una buca di quelle micidiali, qualsiasi sospensione cede, e qualsiasi ruota si piega, anche perché le rupte e le sopspensioni, nn sono certo prodotte dalla Opel. Ma so piu' scemo io che sto a rispondere a GENTE come teò iL tuo ENNESIMO commento da poppante potevi benissimo risparmiarcelo. Premetto che nn ho mai avuto tedesche, quindi neanche opel. Ma ho un amico che e' gia' alla quarta opel astra.. che vi devo dire, sara' stato fortunato.
Ritratto di gilrabbit
30 settembre 2014 - 14:09
Purtroppo ho i capelli bianchi ha tempo e visto che a breve festeggiero il quasi terzo milionesimo di kilometri percorsi e visto che eccetto le auto irachene ho guidato di tutto dai ciclomotori a pedali ai veicoli industriali e pullman penso che qualche giudizio lo so esprimere. Ho guidato pulmann Fiat, Mercedes e Scania dal 1972 in poi. Ho visto e toccato con mano l'evoluzione della tecnica dai motori centrali ai posteriori dai cambi col riduttore a bacchetta ai sedici marce elettronici. Ho guidato tante auto dalla Topolino del 1956 alle BMW 520 o Mercedes classe E ed S. Tutte per lavoro e tutte per migliaia di chilometri. Quindi visto che non mi faccio incantare dalle linee o come qualcuno paventa dalla supremazia qualitativa delle tedesche, posso affermare con buona sicurezza quali sono specchietti per allodole e quali invece sono mezzi di sostanza che devono fare il loro lavoro al miglior rapporto qualita prezzo possibile e per prezzo non intendo quello di acquisto ma i costi di gestione negli anni. Questo significa che su una macchina di 5 anni con 50 mila kilometri la sospensione non deve cedere anche perche sulla via di casa mia non ci sono buche. Lo stesso vale per il collega che ha dovuto spendere quasi 3 mila euro per cambiare la centralina delle valvole dei collettori della Audi A6. Sempre di tedesche parliamo.
Ritratto di TurboCobra11
30 settembre 2014 - 19:09
Concordo, perché anche se non le produce Opel le sospensioni comunque sceglie i fornitori e da delle specifiche da rispettare, quindi che sia roba fragile o comunque una parte di queste siano fragili sta bene a Opel, se pensano di ripianare i bilanci cosi non saprei se funzionerà, da parte mia non avranno più neanche 0,01€. ...Saluti
Ritratto di da0a100
1 ottobre 2014 - 13:26
forse perchè stavolta l'han fatta davvero grossa e non hanno potuto far finta di nulla, ma la qualità negli ultimi anni l'han messa da parte... io parlo per l'esperienza personale che ho da qualche mese con una corsa D della mia fidanzata: riflesso parabrezza, autoradio che si resetta, specchietto aletta parasole che cade, clacson che funziona a tratti, chiave accensione che ogni tanto non gira, sterzo impreciso in marcia, perdita regolazioni sedile... tutte cose che poi ho letto a decine e decine su vari forum... sono a posto così, grazie!
Ritratto di gilrabbit
1 ottobre 2014 - 14:06
Per i guai che mi ha causato. Nel 1980 acquisto presso la direzione Gm di Roma una Opel Rekord 2300 con 10 mila km ancora in garanzia essendo auto di servizio. Dopo una settimana mi si guasta il tergicristallo cambiato in garanzia. Dopo poco tempo noto che dalla vaschetta del liquido di raffreddamento usciva acqua. Vado in officina e me la cambiano in garanzia e noto che in un angolo ne avevano uno scatolone pieno. Candidamente mi dicono che le stanno cambiado tutte. Dopo ne ho cambiate altre 2 o 3. Una notte sull'autosole mi accorgo che mi goccia acqua bollente sui piedi. Rabbocco acqua e piano piano arrivo a Roma. Si era bucato il radiatore del riscaldamento cambiato a mie spese e caro prezzo dopo aver smontato mezza macchina. Prima dei 100 mila km si rompe la pomp@a dell'acqua, l'alternatore e arriva la frizione. Di ritorno da un viaggio in germania porto l'auto in officina e si accorgono che non c'erano più le fasce e che l'albero a cammes aveva perso la sabbiatura. A questo punto butto il motore e lo cambio....e la vendo. Nello stesso periodo avevo come auto da lavoro una Mercedes 240 D e una Fiat 132 2500 D. Una meglio dell'altra senza nessun problema di sorta. Forse oggi non siamo più agli anni 80 ma vedere uno seduto dentro una Opel mi scatena brutti ricordi e prego per lui anche perchè è una auto generalista con costi di manutenzione e ricambi da premium!!!
Pagine