NEWS

Scontro frontale: concorso di colpa per chi subisce l’invasione di corsia

30 aprile 2012

In caso d’incidente con scontro frontale per invasione di corsia, anche chi la subisce può essere ritenuto colpevole se non viaggia sul margine destro: lo ha sancito la Cassazione.

CONCORSO DI COLPA - Guidare tenendo la destra: il codice della strada parla chiaro e non perdona. Questa la morale della sentenza della Cassazione numero 14461 del 2 febbraio 2012, depositata il 16 aprile. Infatti, se si verifica un frontale, anche chi subisce l’invasione di corsia può essere considerato responsabile del sinistro, qualora non viaggi sul margine destro della strada: così ha stabilito la Corte suprema. Che, occupandosi di un incidente mortale, dice sì al concorso di colpa: chi ha invasola corsia avrà la responsabilità maggiore, ma anche l’altro guidatore dovrà farsene carico.

DESTRA RIGOROSA
- Secondo i giudici, l’automobilista “ha violato un preciso comportamento previsto dall’articolo 143 del codice della strada: ‘I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera’”. E le norme che riguardano la “destra rigorosa”, continua la Cassazione, sono preziose proprio per evitare incidenti nel caso in cui un altro guidatore “invada la mezzeria non di sua competenza”.

Scontro frontale: concorso di colpa per chi subisce l’invasione di corsia. Sei d’accordo?
No
89%
  • No
    89%
  • 11%





Aggiungi un commento
Ritratto di Albe60
2 maggio 2012 - 15:40
come sempre in Italia non è possibile che qualcuno si prenda la responsabilità di quello che fà! C'è sempre da trovare qualche scusa. Chi subisce deve sempre dimostrare che ha fatto tutto per prevenire lo sbadato di turno che non pensa cosa fa.
Ritratto di massimiliano La Corte
2 maggio 2012 - 16:20
Personalmente, di sera o in caso di visibilità non perfetta, tendo a viaggiare verso il centro carreggiata, questo per evitare pedoni o ciclisti poco visibili a bordo strada. Come sempre prima di emettere sentenze bisognerebbe usare la testa....
Ritratto di Dareios
5 maggio 2012 - 13:19
è lo stesso discorso che faccio io. ci può essere sempre il pedone che potrei non vedere di notte.
Ritratto di ale2612
2 maggio 2012 - 16:33
Vi faccio notare che viaggiare troppo a destra,oltre a pedoni ,animali e buche, espone ad un elevato rischio di forature delle gomme...per esperienza ,mio padre guida trattori e ruspe per lavoro e cerca sempre di tenere la destra Per agevolare i sorpassi,quando cambiano le gomme trovano decine di chiodi e graffette varie conficcate in ogni gomma ,che generalmente non fanno danni ma su una gomma d'auto causerebbero certamente una foratura o uno scoppio
Ritratto di douala78
2 maggio 2012 - 16:40
1
non to lomi sembra molto logico,anche se c'é sempre più gente che considera il centro carreggiata terra di nessuno.
Ritratto di Altair
2 maggio 2012 - 16:49
Attenzione: la Corte di Cassazione si limita a verificare la correttezza dell'accertamento del giudice di merito. Non si deve quindi prendere certe sentenze come affermazione di principio. Esempio: il veicolo nella sua mezzeria andava ad alta velocità, procedeva a zig zag, sfiorava la linea centrale pur se alla sua destra vi erano due corsie libere: dovrete riconoscere tutti che un concorso di responsabilità è ammissibile e se il giudice di merito ha rilevato circostanze del genere la Cassazione deve rigettare il ricorso. Se invece la strada era stretta e sconnessa e il conducente nella sua mezzeria sfiorava la linea centrale per non avvicinarsi ad una scarpata nessun giudice dovrebbe riconoscere un concorso di colpa e la Cassazione annullerebbe l'eventuale sentenza. Scusate la prolissità e il taglio tecnico.Altair
Ritratto di Dareios
5 maggio 2012 - 13:24
Se mi parli di strade a più corsie per senso di marcia non posso che essere d'accordo che il concorso di colpa sia quanto mai ammissibile però come da te ribadito non è ammissibile che venga riconosciuto nelle strade con 1 sola corsia per senso di marcia se la vettura che subisce l'incidente si trova nella sua corsia!
Ritratto di Altair
2 maggio 2012 - 16:49
Attenzione: la Corte di Cassazione si limita a verificare la correttezza dell'accertamento del giudice di merito. Non si deve quindi prendere certe sentenze come affermazione di principio. Esempio: il veicolo nella sua mezzeria andava ad alta velocità, procedeva a zig zag, sfiorava la linea centrale pur se alla sua destra vi erano due corsie libere: dovrete riconoscere tutti che un concorso di responsabilità è ammissibile e se il giudice di merito ha rilevato circostanze del genere la Cassazione deve rigettare il ricorso. Se invece la strada era stretta e sconnessa e il conducente nella sua mezzeria sfiorava la linea centrale per non avvicinarsi ad una scarpata nessun giudice dovrebbe riconoscere un concorso di colpa e la Cassazione annullerebbe l'eventuale sentenza. Scusate la prolissità e il taglio tecnico.Altair
Ritratto di MaCiao5
2 maggio 2012 - 16:52
3
SE NON FAI UN' INVASIONE NON DEVI PRENDERE LA COLPA! MA A CHI VENGONO IN MENTE QUESTE COSE?!
Ritratto di palladafucile
2 maggio 2012 - 17:16
Assolutamente contrario alla sentenza,cosi' si favoriscono le "povere"assicurazioni e si colpiscono ancora una volta gli automobilisti rei di non marciare sulla cunetta destra!
Pagine