NEWS

Seat Arona: la piccola suv “made in Spain”

26 giugno 2017

Basata sulla Ibiza, di cui riprende le linee e i motori, la Seat Arona sarà nelle concessionarie a dicembre 2017.

Seat Arona: la piccola suv “made in Spain”

NUOVE PROSPETTIVE - La Seat ha venduto l’anno scorso 410.200 vetture e recuperato terreno dopo anni di saliscendi, complice il buon successo della Leon e il convincente esordio della suv Ateca (in vendita da luglio 2016). Le prospettive dell’azienda sono destinate a migliorare ulteriormente, grazie a due nuovi modelli che arriveranno fra quest’anno e il prossimo: a dicembre 2017 (da circa 16.000 euro) sarà disponibile la piccola suv Seat Arona, mentre nel 2018 arriverà una suv lunga circa 470 cm “cugina” della Skoda Kodiaq. La vettura su cui l’azienda ripone maggior fiducia a livello di vendite è la Arona, mostrata oggi in anteprima, che rientra all’interno di una categoria molto gettonata in Europa e premiata dalle vendite, la stessa in cui rientrano la Renault Captur e le recenti Hyundai Kona e Kia Stonic. Gli analisti stimano che i modelli di questa categoria venduti in Europa possano aumentare fino agli 1,8 milioni del 2020.

TETTO IN CONTRASTO - Costruita nella fabbrica di Martorell, in Spagna, la Seat Arona ha dimensioni paragonabili alle concorrenti citate, a partire dalla lunghezza (414 cm), superiore di 8 cm rispetto alla Ibiza da cui riprende le linee della carrozzeria e la base meccanica: la casa spagnola ha utilizzato il pianale MQB-A0, scelto anche dalla nuova Volkswagen Polo e disponibile solo con la trazione anteriore. Gli ingombri esterni sono maggiori rispetto all’Ibiza non solo da un paraurti all’altro, ma anche in altezza (10 cm in più) e nel posto di guida: i sedili dei passeggeri sono rialzati di 6,2 cm e lo spazio per la testa cresce di 3,7 cm nella parte anteriore e 3,3 cm in quella posteriore. La casa spagnola promette una maggiore abitabilità interna e dichiara una capacità di 400 litri per il vano bagagli, a sufficienza per le esigenze di una famiglia. In tema di personalizzazione vengono proposti abbinamenti bicolore, complice la possibilità di ordinare il tetto ed i montanti anteriori in grigio, nero o arancione.

ANCHE A METANO - I motori della Seat Arona sono cinque: i benzina a tre cilindri 1.0 TSI (95 CV o 115 CV) e quattro cilindri 1.5 TSI (150 CV); il diesel 1.6 TDI da 95 CV o 115 CV e il 1.0 TSI a benzina/metano, da 90 CV, ordinabile però da metà 2018. Le due unità da 95 CV sono abbinate al cambio manuale a 5 rapporti, ma in opzione si potrà avere anche l’automatico doppia frizione DSG a 7 marce. Gli altri motori adottano invece il manuale a 6 rapporti (optional il DSG). La Seat Arona si potrà ordinare negli allestimenti Reference, Style, FR ed Excellence, con un lungo elenco di accessori e dotazioni in tema di sicurezza e assistenza alla guida: ci saranno ad esempio il sistema multimediale con connettività Apple CarPlay e Android Auto, l’impianto audio della Beats con 8 altoparlanti, lo schermo nella plancia di 8 pollici, il sistema anticollisione e l’assistente di parcheggio, la ricarica senza fili per gli smartphone e la frenata automatica d’emergenza.

VIDEO
Seat Arona
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
47
45
41
47
VOTO MEDIO
2,8
2.80392
204


Aggiungi un commento
Ritratto di Ercole1994
27 giugno 2017 - 09:49
A me personalmente piace, soprattutto se confrontata a quell'abominio di VW T-Roc. Solo il tetto in colore contrastante non mi convince appieno, visto che mi rimanda un po a quella "scatoletta a 4 ruote" della DR 5 Monte carlo.
Ritratto di AMG
27 giugno 2017 - 10:19
Peccato, manca quell'armonia che conferisce alle linee un... armonia. Il risultato è freddo e insipido, privo di qualsivoglia tipo di apprezzamento o interesse, perlomeno dalle immagini, non so dal vivo magari.. Gli interni se si possono accettare su un'utilitaria compatta come la nuova Ibiza, non penso siano tanto belli da vederli su più e più modelli, già qui stancano anche perché non risollevano le sorti di una linea scialba. Peccato, Seat conosce alti e bassi, il pre-restyling della Leon era un colpo fantastico, così come la nuova Ibiza. L'Ateca non era nulla di che ma risultava comunque gradevole e valida. Poi hanno voluto rovinare la linea della Leon e adesso ne escono con questo mostriciattolo triste... Peccato.
Ritratto di mike53
27 giugno 2017 - 10:40
Vero, tanto azzeccata ed accattivante la Ateca, quanto sgraziata e triste questa Arona!
Ritratto di The Krieg
27 giugno 2017 - 12:09
Ora posso dire con certezza che hanno fatto lo stesso lavoro di mii,up! e citigo anche sui suv della gamma generalista (auto tutte uguali, cambiano solo gli interni, il muso e lo stemmino)
Ritratto di Nathan
27 giugno 2017 - 12:36
Bene la versione a metano per il 2018. Spero solo che per l'Italia regolino un po' la potenza in modo tale che sia guidabile dai neopatentati, sennò sarebbe un errore imperdonabile!
Ritratto di Hondista99
27 giugno 2017 - 13:04
Ma solo a me non fa schifo? Anzi è molto più carina di tante altre crossover in uscita, tra le tante quello scandalo della Kona.
Ritratto di miky24
27 giugno 2017 - 13:26
anche a me non dispiace...ma sinceramente trovo interessante proprio per le sue linee fuori dal coro anche la Kona.... Cosa ne pensi della Stonic? la sua sorellina Kia?
Ritratto di Hondista99
27 giugno 2017 - 13:44
Apprezzo la Kona per l'originalità ma è davvero troppo esagerata. Quei "cosi" di plastica sulle fiancate la rendono tremendamente economica. La Stonic mi ha deluso tantissimo. Avevo visto il bozzetto e mi era piaciuto molto, ma alla fine è uscita un auto senza verve, ispirata a destra e a manca. Per me in questo segmento la migliore resta la 2008 (escludendo CX-3 e 500X che sono di un'altra fascia di prezzo)
Ritratto di Fr4ncesco
27 giugno 2017 - 14:18
2
La Stonic non è niente di che, invece mi sono ricreduto sul Kona che ha un telaio specifico e che varia a seconda della trazione se fwd o awd.
Ritratto di vincenzo77
27 giugno 2017 - 13:04
La fiancata ed il retro mi sembrano sgraziate.. aspetto di vederla dal vivo e per ora dico: "no dai!"
Pagine