NEWS

Seat Arona: la piccola suv “made in Spain”

26 giugno 2017

Basata sulla Ibiza, di cui riprende le linee e i motori, la Seat Arona sarà nelle concessionarie a dicembre 2017.

Seat Arona: la piccola suv “made in Spain”

NUOVE PROSPETTIVE - La Seat ha venduto l’anno scorso 410.200 vetture e recuperato terreno dopo anni di saliscendi, complice il buon successo della Leon e il convincente esordio della suv Ateca (in vendita da luglio 2016). Le prospettive dell’azienda sono destinate a migliorare ulteriormente, grazie a due nuovi modelli che arriveranno fra quest’anno e il prossimo: a dicembre 2017 (da circa 16.000 euro) sarà disponibile la piccola suv Seat Arona, mentre nel 2018 arriverà una suv lunga circa 470 cm “cugina” della Skoda Kodiaq. La vettura su cui l’azienda ripone maggior fiducia a livello di vendite è la Arona, mostrata oggi in anteprima, che rientra all’interno di una categoria molto gettonata in Europa e premiata dalle vendite, la stessa in cui rientrano la Renault Captur e le recenti Hyundai Kona e Kia Stonic. Gli analisti stimano che i modelli di questa categoria venduti in Europa possano aumentare fino agli 1,8 milioni del 2020.

TETTO IN CONTRASTO - Costruita nella fabbrica di Martorell, in Spagna, la Seat Arona ha dimensioni paragonabili alle concorrenti citate, a partire dalla lunghezza (414 cm), superiore di 8 cm rispetto alla Ibiza da cui riprende le linee della carrozzeria e la base meccanica: la casa spagnola ha utilizzato il pianale MQB-A0, scelto anche dalla nuova Volkswagen Polo e disponibile solo con la trazione anteriore. Gli ingombri esterni sono maggiori rispetto all’Ibiza non solo da un paraurti all’altro, ma anche in altezza (10 cm in più) e nel posto di guida: i sedili dei passeggeri sono rialzati di 6,2 cm e lo spazio per la testa cresce di 3,7 cm nella parte anteriore e 3,3 cm in quella posteriore. La casa spagnola promette una maggiore abitabilità interna e dichiara una capacità di 400 litri per il vano bagagli, a sufficienza per le esigenze di una famiglia. In tema di personalizzazione vengono proposti abbinamenti bicolore, complice la possibilità di ordinare il tetto ed i montanti anteriori in grigio, nero o arancione.

ANCHE A METANO - I motori della Seat Arona sono cinque: i benzina a tre cilindri 1.0 TSI (95 CV o 115 CV) e quattro cilindri 1.5 TSI (150 CV); il diesel 1.6 TDI da 95 CV o 115 CV e il 1.0 TSI a benzina/metano, da 90 CV, ordinabile però da metà 2018. Le due unità da 95 CV sono abbinate al cambio manuale a 5 rapporti, ma in opzione si potrà avere anche l’automatico doppia frizione DSG a 7 marce. Gli altri motori adottano invece il manuale a 6 rapporti (optional il DSG). La Seat Arona si potrà ordinare negli allestimenti Reference, Style, FR ed Excellence, con un lungo elenco di accessori e dotazioni in tema di sicurezza e assistenza alla guida: ci saranno ad esempio il sistema multimediale con connettività Apple CarPlay e Android Auto, l’impianto audio della Beats con 8 altoparlanti, lo schermo nella plancia di 8 pollici, il sistema anticollisione e l’assistente di parcheggio, la ricarica senza fili per gli smartphone e la frenata automatica d’emergenza.

VIDEO
Seat Arona
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
47
45
41
47
VOTO MEDIO
2,8
2.80392
204


Aggiungi un commento
Ritratto di Dreams road
28 giugno 2017 - 13:34
A me non dispiace, però sa tanto di suv finta, perchè non dotarla di un dispositivo tipo il grip control o il traction+ come fanno la Citroen/Peugeot o la Fiat con questo accorgimento per lo meno te la cavi in parecchie situazioni di scarsa aderenza, con questa Arona al massimo puoi fare qualche strada impolverata e niente di più...non capisco poi perchè il cambio dsg è disponibile solo sul 1.6 diesel da 95 cv quando nella gamma hanno il 1.6 da 115 cv che sarebbe molto più adatto?
Ritratto di miky24
29 giugno 2017 - 16:14
concordo almeno il grip control
Ritratto di Daniele G54
28 giugno 2017 - 14:38
Graziosa, meglio certamente dei due obbrobri coreani (Kona e Stonic) e soprattutto gamma di motori completa con la possibilità di scegliere versioni con cambio automatico.
Ritratto di mau
28 giugno 2017 - 23:32
Nessuno si domanda perché le auto continuano a crescere in dimensioni esterne, senza che ci siano strade e posti adeguati alla circolazione. I box e i parcheggi non crescono ed ecco perché sempre più traffico caotico ed auto parcheggiate a creare intralcio
Ritratto di xmatte
29 giugno 2017 - 07:54
Non capisco, il fatto che sia 'made in Spain' dovrebbe essere un plus?
Ritratto di Eros Giolito
30 giugno 2017 - 17:31
Finalmente una vettura a guida alta a metano, con l'affidabilità del marchio SEAT. Ho percorso 210.000 Km im meno di quattro anni, con la mia SEAT Mii, senza alcun problema, e sono molto soddisfatto (330 km con 10 euro). Con l'auto ci lavoro, e non vedo l'ora di visionarla, credo proprio che la comprero' SUBITO!
Ritratto di 52armando
2 luglio 2017 - 16:51
1
E' VERGOGNOSA la pubblicità che si sta facendo la seat sulle sue radici. Propaganda la 600 come fosse sua e non un prodotto FIAT costruito a loro su licenza.. SI rubano anche la storia per avere delle radici che non hanno. Dovrebbero parlare di un loro prodotto esclusivo e non FIAT o VW successivo. Saluti
Ritratto di MaurizioSbrana
4 luglio 2017 - 14:12
1
Con rispetto parlando dovrebbe vergognarsi solo fiat semmai... seat sai che significa? Società Espanola Auto Torino... proprio cosi, producevano in spagna auto per conto di Fiat... poi, come con altre aziende, fiat la stava facendo lentamente cadere nell'olblio finche loro non si sono rialzati, hanno avuto prima la fortuna di essere acquistati da Porsche e poi sono entrati in orbita vw, con il risultati che sono ancora vivi, e direi anche vegeti visti i risultati commerciali ottenuti, che producono utili... e fiat invece? Ha fatto sparire Autobianchi, innocenti, e il prossimo è lancia...
Ritratto di Pinorg59
20 agosto 2017 - 17:28
1
Piccola crossover ma il motore diesel 1.6 cc? Nella gamma di motori diesel del gruppo Volkswagen c'è quello da 1.4 cc che equipaggia l'Audi A1? Perché non utilizzare quello?
Pagine