NEWS

Seat Arona TGI: annunciati i prezzi

12 febbraio 2019

La Seat Arona 1.0 TGI, la piccola crossover alimentata a metano, è ordinabile in abbinamento a tutti gli allestimenti della gamma.

Seat Arona TGI: annunciati i prezzi

TRE BOMBOLE DI METANO - Una delle novità più attese dalla Seat per l’inizio del 2019, la Seat Arona 1.0 TGI da 90 CV, è ora disponibile a listino; dotata di 3 bombole per una capienza massima di 13,8 kg, è la prima suv al mondo alimentata a metano. Secondo la casa spagnola, la Seat Arona TGI è in grado di offrire una autonomia pari a 400 km, che si sommano agli ulteriori 160 km garantiti da un piccolo serbatoio di benzina (9 litri), che entra automaticamente in funzione in caso di totale mancanza di gas metano e in fase di avviamento del motore con temperature particolarmente rigide. La Seat Arona TGI è ordinabile con tutti gli allestimenti disponibili in gamma.

ALLESTIMENTO REFERENCE - Il prezzo di partenza della Seat Arona TGI è di 18.800 euro con l’allestimento Reference, che comprende il sistema di controllo della pressione dei pneumatici, il sistema di frenata automatica di emergenza e il riconoscimento dei pedoni, il sistema Hill Hold Control (l’assistente nelle partenze in pendenza), il limitatore di velocità (senza cruise control), il sistema di ancoraggio del seggiolino nei sedili posteriori e il terzo poggiatesta. La Seat Arona TGI Reference dispone anche del volante multifunzione, il sistema multimediale con 4 altoparlanti, schermo touch capacitivo da 6,5 pollici con interfaccia Bluetooth, ingresso AUX e USB. Presenti anche le luci della targa a led, le luci diurne alogene e gli specchi retrovisori esterni regolabili elettricamente.

ALLESTIMENTO STYLE - La Seat Arona TGI con l’allestimento Style ha un prezzo di 20.800 euro e viene offerta con alcune dotazioni in più, tra cui i cerchi in lega da 16 pollici, il volante e il pomello del cambio in pelle, i profili delle bocchette di aerazione cromati, il computer di bordo, che fornisce tutte le informazioni sul veicolo, il cruise control, i sensori di parcheggio posteriori e il sistema di rilevamento della stanchezza, che analizza lo stile di guida del conducente e lo avverte nel caso rilevi manovre anomale. La Seat Arona TGI Style dispone anche di fari fendinebbia con funzione cornering (si accende la luce corrispondente alla parte interna della curva che si sta affrontando), luci diurne e fanali posteriori a led, e il sistema di illuminazione dell’abitacolo, che comprende anche le luci di lettura anteriori e le lampade nel vano piedi.

XCELLENCE E FR - Con gli allestimenti top di gamma Xcellence e FR, la Seat Arona TGI ha un prezzo di 23.000 euro; tra le dotazioni aggiunte, il sensore luci (accensione automatica dei fari all’imbrunire), il sensore pioggia (accensione automatica dei tergicristalli), la funzione coming/leaving home, che illumina l’ambienti circostante quando si scende dall’auto e quando se ne prende posto, e il sistema Kessy, che permette l’accesso all’auto e l’avviamento del motore  senza l’impiego della chiave. Con entrambi gli allestimenti viene offerto il climatizzatore bi-zona, il volante in pelle (di tipo sportivo per l’allestimento FR), uno schermo capacitivo a colori più generoso (8 pollici), il navigatore satellitare con cartografia europea su SD Card (quindi rimovibile), il sistema Bluetooth con comandi vocali, il sistema di ricarica Wireless per lo smartphone, e il Seat Full Link, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, che consente di collegare lo smartphone al sistema multimediale dell’auto e fruire di alcune app anche con i comandi vocali. Con l’allestimento FR, il più sportivo, sono compresi gli specchi retrovisori esterni riscaldabili e ripiegabili elettricamente, lo specchio retrovisore interno schermabile automaticamente (con sistema antiriflesso), i vetri posteriori oscurati, i profili esterni dei finestrini cromati, il doppio terminale di scarico e i cerchi in lega di 17”.

Seat Arona
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
53
54
45
60
VOTO MEDIO
2,8
2.80328
244




Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
13 febbraio 2019 - 13:11
Sfortunatamente è lo scotto da pagare per avere un bollo bassissimo... Però rispetto a una volta, anche per auto relativamente piccole, le autonomie sono aumentate e il bagagliaio è dignitoso!
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
12 febbraio 2019 - 22:21
Anche dalle mie parti in circolazione praticamente ZERO, come del resto Ibiza, Skoda Fabia, Ww Polo (a dire il vero quest'ultima avvistaa in una decina di esemplari nell'ultimo ANNO). Dal mio punto di vista in Ww peccano di leggera presunzione pensando che si possano vendere le "loro sculture viaggianti" solo perchè made in Germany. Dal punto di vista estetico le pari segmento francesi (Renault, Citroen, Peugeot) sono parecchio più originali ed il mercato infatti le premia in tutta Europa. Sono curioso di vedere quante di queste "sculture" riusciranno a vendere nei prossimi 12 mesi.
Ritratto di Roomy79
12 febbraio 2019 - 22:23
1
Ma quanto ci perde il baule con le bombole? Sulla octavia si mangia quasi 200 litri rovinando quello che è il primo punto forte dell’auto...
Ritratto di Giuliopedrali
12 febbraio 2019 - 22:29
La Octavia si vende quasi solo a metano. In effetti la nuova Polo è pochissimo venduta in Italia basta guardare le statistiche, la T-roc è vendutissima in Italia, quarto posto a gennaio! Mentre in Europa è solo trentesima e vende molto più la Tiguan. Seat in Italia neanche coi cross-over...
Ritratto di 82BOB
13 febbraio 2019 - 07:12
Ho molta esperienza di auto a metano e posso dire che ovviamente il baule un po' ne risente ma con le nuove auto praticamente è ininfluente... Solo sulle city-car potrebbe aumentare un po' il disagio ma su una vettura di più di 4 metri di lunghezza... Poi vabbè, sulla A3 o sulla Golf Variant proprio non cambia nulla!
Ritratto di Alfiere
13 febbraio 2019 - 09:38
Si mangia per lo più il sottofondo o parte dello spazio tra sedili e telaio, talvolta non consentendo l'uso di sedili ripiegabili se la vettura li prevedeva originariamente, dunque di fatto va a usare volumetrie non cosi sfruttabili comunque. All'atto pratico rimane il fondo piatto ed in linea con l'attacco soglia, quindi non rovina un bel nulla.
Ritratto di Roomy79
13 febbraio 2019 - 10:43
1
Se pet te 200 litri (parlo della octavia) o 100 litri su 300 (ibiza) non sono sono nulla comprati una mazda mx-5 cosi risolvi ogni problema
Ritratto di 82BOB
13 febbraio 2019 - 13:14
Siamo andati in vacanza in 4 adulti con la A3, nessun problema di bagagliaio piccolo!
Ritratto di Alfiere
13 febbraio 2019 - 20:14
O sei impedito o fai finta di non capire. I conteggi della volumetria nelle macchine normali tengono conto anche di volumi geometricamente non cosi sfruttabili. Ergo di quei X litri dichiarati come persi non tutti vanno a inficiare il volume realmente utile tutti i giorni.
Ritratto di Roomy79
13 febbraio 2019 - 20:40
1
Comincia imparando l’educazione e in seconda battuta la matematica, prova a fare un calcolo con lo smartphone se sei capace invece di scrivere a vanvera e ovvio che la geometria del bagagliaio non cambia, ma se in altezza metto una valigia grande anziche due, perche ho meno spazio dal fondo caricherò per forza di meno, chi compra una station wagon, magari ha bisogno di spazio e ritrovarsi con un bagagliaio da 450 litri anziché 610 può essere un problema. Inoltre nel caso della arona, 9 litri di serbatoio benzina se si viaggia tanto o non si ha sempre un distributore di metano sono poco funzionali, anche se danno indiscussi vantaggi fiscali e di circolazione.Quindi quest’auto puo essere un’ottima alternativa per alcuni utenti, ma ha i suoi limiti, non ponetela come unica alternativa intelligente e “chi non prende metano è uno stolto”.
Pagine