NEWS

Seat Leon: i prezzi e gli allestimenti

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 21 aprile 2020

Disponibile in versione berlina a 5 porte o station wagon, la Seat Leon sarà nelle concessionarie da fine maggio 2020 a partire da 22.200 euro.

Seat Leon: i prezzi e gli allestimenti

SARÀ PUNTUALE? - La nuova Seat Leon sarà negli autosaloni da fine maggio 2020 (salvo ritardi dovuti all’emergenza sanitaria), con prezzi che partono da 22.200 euro: è questa la cifra per la versione Style con il motore turbo benzina 3 cilindri 1.0 TSI da 90 CV. La Leon 1.0 TSI Business parte invece da 23.850 euro, e da 25.800 euro ci sono le Leon 1.0 TSI Xcellence (dal look più elegante) o FR (con dettagli estetici più sportivi). Oltre al 1.0 TSI, sono disponibili il 4 cilindri 1.5 TSI e il turbo diesel 2.0 TDI, entrambi da 150 CV. Successivamente arriveranno il motore a metano e quelli con sistema ibrido, di tipo leggero o con batterie ricaricabili dall’esterno. A parità di motore, la wagon Leon Sportstourer costa 650 o 750 euro in più.

RICCA FIN DALLA “BASE” - Di serie per la Seat Leon in allestimento Style ci sono fari e fanali a led, il cruscotto digitale, i cerchi in lega di 16”, il “clima” automatico, il sistema di accesso a bordo senza chiave, il volante e il pomello del cambio in pelle e diversi sistemi di assistenza alla guida, come il regolatore di velocità, il mantenimento in corsia, la frenata automatica con funzione anti-investimento di pedoni e ciclisti e il sistema che previene l’assopimento del guidatore. Il secondo livello d’allestimento, il Business, aggiunge lo schermo a sfioramento di 10” nella consolle, l’integrazione dello smartphone con il sistema multimediale ed i fari anteriori full led, dotati anche di indicatori di direzione a led. Di serie anche il regolatore di velocità adattativo, i sensori di distanza posteriori e il sistema che riproduce nel cruscotto i segnali stradali.

LOOK SPORTIVO PER LA FR - Il livello superiore è costituito dall’Xcellence, con “clima” a 3 zone (ha controlli separati per i passeggeri posteriori), sedili anteriori sportivi, ruote di 17”, tappetino per ricaricare senza fili gli smartphone compatibili e l’accensione automatica di fari e pioggia, oltre ai vetri oscurati, alle soglie d’accesso illuminate e ai fregi cromati per la mascherina, le cornici dei vetri e le barre al tetto. L’allestimento FR aggiunge personalizzazioni di tono sportivo come gli specifici fascioni, le ruote di 18”, sospensioni ad hoc, sedili più contenitivi e volante in pelle, ma anche il selettore per le modalità di guida (rendono l’auto più “docile” nel traffico o più reattiva per la guida sportiva).

Seat Leon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
62
41
22
31
VOTO MEDIO
3,4
3.39423
208




Aggiungi un commento
Ritratto di Ale94
21 aprile 2020 - 18:31
La Seat non trova un giusto collocamento nel gruppo Vag, 22 Mila euro per una Seat Leon 1.0 90cv sono troppi è una macchina che dovrebbe partire da 18mila euro per quel motore e allestimento. Fuori non è originale e dentro è una Golf VIII più brutta c’è troppo poco distacco ormai se guardiamo il pianale è quello, il motore è quello e i componenti uguali cosa cambia alla fine? Qualche finitura, la linea e il marchio sul cofano. Strategia che a quanto pare in Italia specialmente non funziona. Io ritengo che uno dei due marchi o questo o Skoda va sacrificato a low cost concorrente di Dacia e visto le Skoda che hanno ormai intrapreso la loro strada penso sia proprio Seat a doverla prendere.
Ritratto di remor
21 aprile 2020 - 18:42
Mi trovo d'accordo nel senso che anche secondo me se posizionassero almeno uno dei 2 brand su un diverso (da VW) e più ben definito livello "almeno qui" potrebbero farsi una delle 2 fra Seat e Skoda un po' più di mercato e non vedersi in buona parte farsi prendere molta potenziale clientela da (imho) VW stessa. Ribadisco: visione prettamente orientata al nostro specifico mercato; può darsi invece che in altre nazionie rendano meglio per come attualmente organizzati
Ritratto di alex_rm
21 aprile 2020 - 19:17
Forse in Italia si guarda più al marchio e molti preferiscono comprare VW(o anche Audi a3) per l’apparenza mentre in altre parti si guarda di più alla sostanza.in Germania,Svizzera austria è pieno di skoda e molte Seat(in Austria ho visto molte Leon cupra)
Ritratto di remor
21 aprile 2020 - 19:35
A me la Fabia attuale non dispiace per niente per contenuti/prezzo (con l'unica sottolineatura che eviterei in assoluto la versione da 60CV, e mi risparmierei se fosse possibile i soldi per la doppia verniciatura visto che spesso le promo riguardano le twin color); attualmente la preferirei decisamente sia a Ibiza che a Polo (eppure qua circolano solo Polo) ; vedo la ceca più consona, fra l'altro, alla mission tradizionale del marchio
Ritratto di deutsch
21 aprile 2020 - 21:10
4
Seat e Skoda negli ultimi anni stanno andando molto bene
Ritratto di remor
22 aprile 2020 - 09:30
Vero. 2 situazioni, però, alquanto differenti a livello di numeri. Skoda ha il suo trend crescente e alquanto costante oramai da tempo (decenni) e vende 3 volte (NB nella sola Europa, visto che poi la hanno portata anche in Cina) quello che faceva nei primi anni 2000. Seat più che altro negli ultimissimi anni ha fatto dei buoni salti incrementali, però fino a giusto un paio di anni fa non riusciva ad eguagliare (e spesso ci stava decisamente sotto) le vendite che faceva già nei primi anni del millennio in corso. Certo rispetto ad altri marchi, tipo i nostrani, tutto grasso che cola; sia chiaro
Ritratto di deutsch
22 aprile 2020 - 09:45
4
in effetti il gruppo vw avrà i suoi difetti ma è innegabile che i marchi che entrano nella sua orbita danno sempre buoni frutti al contrario di altri gruppi che li affossano e chiudono (il che è un vero peccato)
Ritratto di alex_rm
22 aprile 2020 - 11:36
A questi risultati ha contribuito molto anche l’ampliamento della gamma di auto(più che raddoppiata rispetto a 10 anni fa) con Seat e Skoda che hanno 3 crossover suv per marchio(arona-Ateca-terraco e kamiq,karoq,kodiak) e modelli appositi per altri mercati come in cina.
Ritratto di deutsch
22 aprile 2020 - 13:49
4
chiaro ma una volta la seat produceva la marbella, oggi fa prodotti di tutt'altro genere. anche skoda è passato da un prodotto estremamente low cost, anche nell'aspetto a prodotti molto più maturi, in entrambi i casi molto più apprezzati dal mercato. chiaro che se fai come fca che con lancia che elimina i modelli e non li rimpiazza, chiude tutte le sedi ad eccezione di quella italiana.... non si va lontano. alfa ha due modelli recenti ed un di ormai dieci anni e si aspettano ancora le nuova tecnologie. fiat, ha un solo suv (tu giustamente rilevi che seat e skoda ne hanno tre a testa). il freemont dopo la morte non è mai risorto
Ritratto di Ale94
22 aprile 2020 - 17:15
Vero in Italia guardiamo di più al marchio le persone preferiscono le Audi e Wolkswagen alla Skoda e Seat anche se costano meno ad esempio comprerebbero una Golf confortline invece di una Seat Leon full-optional mentre in Spagna o in Germania- Austria non è così. Peró anche qui le cose stanno cambiando vedo suv di marchi come Hyundai, Kia, Skoda che prima non ne giravano cosí tanti. Ora che ricordo in Spagna usano tantissimo le Seat e Skoda e dopo le Toyota difficile trovare auto di altri marchi mentre in Francia tantissime Renault e i loro marchi francesi che qui non ne girano cosí tante.
Pagine