Tarraco: la nuova ammiraglia della Seat

03 ottobre 2018

A cinque o sette posti, la Seat Tarraco è una suv lunga 474 cm, spaziosa e con tante tecnologie.

Tarraco: la nuova ammiraglia della Seat

NASCE IN GERMANIA - La Seat sfrutta le sinergie all'interno del gruppo Volkswagen e presenta in anteprima qui al Salone dell'auto di Parigi una nuova suv grande a cinque o a sette posti (è lunga 474 cm), basata sulla piattaforma a trazione anteriore o integrale già utilizzata per le Skoda Kodiaq e Volkswagen Tiguan Allspace. Il nuovo modello si chiama Seat Tarraco e prende il nome dalla città catalana di Tarragona (Tarraco era il nome latino), anche se verrà costruita a Wolfsburg, in Germania, dove il pianale e il cambio (manuale a sei marce o automatico DSG a sette) saranno abbinati a quattro motori: i benzina 1.5 TSI da 150 CV e 2.0 TDI da 190 CV, il diesel 2.0 TDI da 150 CV e 190 CV. Optional la trazione integrale 4Drive.



STRUMENTI DIGITALI - La Seat Tarraco risente della "parentela" con la Volkswagen Tiguan Allspace, in particolare nella zona del montante posteriore del tetto (è identico sulle due auto), ma gli stilisti della casa spagnola hanno personalizzato il frontale ridisegnando la mascherina (è più sottile), dando brio alla carrozzeria tramite vistose nervature sul cofano e curando le luci, a led sia davanti che dietro. I fanali posteriori sono uniti da un motivo a led. All'interno è presente il quadro strumenti digitale di 10.25" e lo schermo a sbalzo di 8" del sistema multimediale, controllabile a sfioramento oppure muovendo le dita: alzandole o abbassandole nell'aria davanti allo schermo sarà possibile regolare il volume della musica.



DA INIZIO 2019 - La Seat Tarraco sarà ordinabile da inizio 2019 nelle versioni a cinque o sette posti e ha un equipaggiamento molto ricco, in cui rientrano il controllo attivo dell'assetto, il mantenimento della corsia, la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, il regolatore di velocità adattivo e il sistema che riproduce nel cruscotto i segnali stradali della velocità.

VIDEO
Seat Tarraco
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
44
27
33
26
84
VOTO MEDIO
2,6
2.63084
214




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
3 ottobre 2018 - 15:42
2
I coreani hanno debuttato con Fiat, Ford e Peugeot fatte su licenza, poi dal primo modello totalmente made in Hyundai si sono fatto da soli (ora fanno Genesis e Stinger) Ne riparliamo quando i vietnamiti faranno un'auto ex novo.
Ritratto di Giuliopedrali
3 ottobre 2018 - 16:46
Mica tanto poi ancora negli anni 70 derivazione Mitsubishi e design Giugiaro...
Ritratto di Giuliopedrali
3 ottobre 2018 - 15:50
Be per esempio i vietnamiti in un secondo hanno già superato i malesi di Proton che dopo trent'anni non ricarrozzano più delle Mitsubishi, come erano le Proton Saga o Persona, però poco ci manca, se prendiamo la berlina grossa: la Perdana è comunque meno avanti di questa Vinfast, ha uno stile meno occidentale (troppo barcone americano anni 90) e guarda gli interni, sembra 10 anni indietro. Credo che già questa Vinfast che certo non è un prodigio ne di originalità ne di modernità sia a livello di una berlina coreana, una Optima ecco, magari anche più premium.
Ritratto di Fr4ncesco
3 ottobre 2018 - 15:54
2
La Optima è una moderna vettura progettata da Hyundai-Kia, diverso da produrre su licenza BMW vecchie BMW.
Ritratto di Giuliopedrali
3 ottobre 2018 - 16:35
Che c'entra. Non è diverso, poi le auto oggi sono tutte su telaio di qualcos'altro. Allora perché noi su licenza non riusciamo neanche a fare l'Alfa berlina di grossa taglia l'Alfetta per esempio, o la Lancia ha chiuso proprio con l'ultima Thema, una Chrysler 300 ricarrozzata... Dai chi vogliamo prendere in giro. Anzi scusa e questa Tarraco cosa mi dimostra allora: che dopo settant'anni gli spagnoli non sono in grado di fare un auto? Berline zero e questa è una VW al 90% anzi è pure fatta in Germania... Dai coi vietnamiti meglio che ce la mettiamo via.
Ritratto di Fr4ncesco
3 ottobre 2018 - 17:00
2
Cioè un'Alfetta su base Serie 5 versione precedente? Ma anche no. La Ghibli per avere il pavimento della 300 è stata criticata, figuriamoci rimarchiare vecchi prodotti di altri produttori. Inoltre una cosa è condividere know-how all'interno di un gruppo, un altro è comprarlo perchè non se ne dispone.
Ritratto di Giuliopedrali
3 ottobre 2018 - 17:27
Uno guarda la sostanza, figurati se le donnette che comprano in massa 500X e Renegade sanno che è la stessa auto. Voglio dire e mi dispiace dirlo: visto che l'articolo è su un SUV spagnolo e non su quello vietnamita, dai alla fine la figura è la stessa, personalmente trovo più equilibrata la spagnola però è pur sempre un ricarrozzamento di un ricarrozzamento...
Ritratto di Ercole1994
3 ottobre 2018 - 16:26
Cioè, hanno creato attesa nello scegliere il nome e, proporre teaser su teaser, per cosa? Per una semplice Tiguan Allspace con frontale Seat? Per me è no. L'unico suv riuscito in casa Seat, rimane l'Ateca.
Ritratto di ardo
3 ottobre 2018 - 18:55
preferisco il toyota rav 'origami', anche se è qualche cm più corto e di conseguenza non ha la terza fila di sedili.
Ritratto di Wilson97
3 ottobre 2018 - 19:28
Doveva essere la più dinamica e sportiva del trio e finisce con l essere la più noiosa e goffa. Assurdo. Ed è anche l'unica secondo me ad adottare quei fanali posteriori uniti e a risultare brutta. Si salva giusto il frontale che riprende l Ateca ma niente di davvero speciale
Pagine