SEMA 2017: le novità della Chevrolet

Nonostante molte vetture siano solo concept, Chevrolet si presenta al SEMA per ampliare la propria fetta di mercato.

TANTE NOVITÀ - La Chevrolet si presenta al SEMA, il salone delle elaborazioni di Las Vegas, con tante novità sia per quanto riguarda i modelli sportivi di punta che per quanto riguarda le personalizzazioni ed elaborazioni dei pick-up a cent’anni dalla nascita del primo Chevy 490 Delivery Pickup. Cominciamo con la Chevrolet Corvette Carbon 65 Edition (foto qui sopra), con il nome che richiama il sessantacinquesimo anniversario dalla produzione della prima Corvette che lasciò la fabbrica il 30 giugno 1953. Il pacchetto di modifiche riguarda solo l’estetica, con particolari in carbonio che la rendono simile alla C7.R, un nuovo alettone posteriore, una colorazione grigia Ceramic Matrix Grey mai vista prima, mentre all’interno trovano spazio sedili da corsa. Il pacchetto sarà disponibile solo per i 650 clienti che vorranno modificare la propria Corvette Grand Sport 2018 o la Z06.

CAMARO DA RECORD - In mostra a Las Vegas anche la Chevrolet Camaro ZL1 1LE (foto qui sopra) capace di far registrare un tempo di 7:16:04 al Nürburgring, abbassando di 13 secondi il tempo segnato dalla Camaro ZL1 grazie a un pacchetto che la rende estrema sotto ogni aspetto. Il motore V8 da 6,2 litri sovralimentato produce 650 cavalli e viene controllato anche grazie al cambio a 10 marce con levette al volante. I dischi dei freni sono Brembo da 390mm, necessari per frenare questa bestia con gomme Goodyear Eagle F1 Supercar 3R (305/30R19) montate su cerchi da 19 pollici. Sospensioni da corsa Multimac DSSV aiutano ancora di più il controllo in curva. La Camaro è anche protagonista del programma Chevrolet Drag Race Development Program che ha l’obiettivo di portare la ZL1 a performance specifiche sullo scatto da fermo e sul quarto di miglio. Le modifiche che hanno portato il motore a scaricare a terra più di 700 cavalli, hanno consentito di completare i 402 metri raggiungendo la velocità di 137,78 miglia orarie (221,7km/h).

L’ANNO DEI PICK-UP - Abbiamo già visto nei giorni scorsi le reinterpretazioni del Colorado ZR2 Dusk e Midnight, ma Chevrolet non si è fermata qui e ha presentato anche due nuovi concept su base Silverado. Il Silverado Performance Concept monta un propulsore da 5,3 litri con il sovralimentatore del motore LT4. Molte delle altre modifiche apportate su questa versione, estetiche e non, sono  già disponibili nell’ampio catalogo di personalizzazioni Chevrolet e non costituiscono particolari novità. Molto più vistoso invece il Silverado 3500 HD NHRA Saferty Safari (foto qui sopra), pick-up officiale della NHRA (il campionato americano di dragster). Con sei ruote e 445 cavalli questo veicolo è fornito di tutte le dotazioni di sicurezza necessarie per assistere alle operazioni durante una gara sul quarto di miglio. 

IL SUV CON LA TAVOLA - La Chevrolet Traverse SUP invece (foto qui sopra), è dedicata agli amanti della disciplina  SUP (che sta per Standup Paddleboarding, una variante del surf dove però si sta in piedi pagaiando) sempre più di successo in tutto il mondo. Questo particolare SUV Chevrolet svetta per la sua bellissima colorazione in tema acquatico, le personalizzazioni abbondano sia all’esterno che all’interno della vettura e, naturalmente, non poteva mancare la tavola da sul portapacchi.



Leggi l'articolo su alVolante.it