NEWS

Shell: paghi di più la benzina, ma tuteli l’ambiente

12 aprile 2019

Pagare volontariamente 1 centesimo in più al litro per finanziare la piantumazione di alberi e compensare la CO2. Lo faresti?

Shell: paghi di più la benzina, ma tuteli l’ambiente

ANCHE IN ALTRI PAESI - La compagnia petrolifera Shell iniziarà il 17 aprile un programma per compensare l’anidride carbonica immessa nell’aria, investendo a questo scopo 1 centesimo per ogni litro di benzina venduto nel Paese. L’operazione sarà a costo zero per chi sceglie la benzina e il gasolio della più costosa linea Shell V-Power, mentre chi sceglierà i carburanti “normali” potrà aderire volontariamente al programma pagando 1 cent in più al litro. Questo progetto prende il via dall’Olanda e verrà avviato entro fine 2019 anche nel Regno Unito, prima di essere esteso ad altri Paesi. La Shell intende spendere 300 milioni di dollari nei prossimi 3 anni per compensare le emissioni di anidride carbonica, sostanza non dannosa per l'uomo ma che contribuisce all'effetto serra e quindi al surriscaldamento globale: lo farà piantando 5 milioni di alberi in Olanda nei prossimi 12 anni o finanziando progetti di tutela in aree a rischio. L’iniziativa contribuirà al grande obiettivo annunciato nel 2017 dalla Shell, che intende “tagliare” del 2/3% entro la fine del 2021 le emissioni inquinanti generate nei suoi processi per creare energia.



Aggiungi un commento
Ritratto di atreyu976
15 aprile 2019 - 15:36
Come ho scritto poco sopra, lo sapete tutti si che di notte, in assenza di raggi solari le piante producono co2?? Ma di che state parlando??
Ritratto di federico p
16 aprile 2019 - 21:35
2
Non essere sciocco. Di notte ne produce meno di quella che ne elimina di giorno. Non mi va di perdere tempo a postarti articoli scientifici che lo spiegano ma se cerchi un po'in rete vedi che non sto dicendo fesserie
Ritratto di roaz
15 aprile 2019 - 14:14
Assolutamente no, si scarica sempre il costo sull'utente finale. E chi ha una tesla elettrica da 100 mila euro se ne frega e prende l'ecobonus. Basta.
Ritratto di Angelotorino
15 aprile 2019 - 14:31
NO, le compagnie petrolifere hanno un tale utile che non ritengo che siano i clienti, già tartassati dallo stato, dalle autostrade, da bolli, multe,meccanici,ecc. che debbano pagare anche un centesimo in più sui carburanti. Per ridurre l'inquinamento, bisogna dimezzare le cilindrate e i cavalli vapore e non uscire con richieste strampalate.
Ritratto di Dario 61
15 aprile 2019 - 14:52
La mente umana non ha proprio limiti all'indecenza! Pur di trovare una nuova scusa per aumentare il prezzo dei carburanti guarda cosa ti studiano... io sono già impegnato a diminuire il più possibile il consumo di carburante per cercare di risparmiare qualche soldo, visto che uso l'auto per lavoro, di conseguenza, se ci riesco, ne avvantaggia pure l'ambiente. Petrolieri vergognatevi!
Ritratto di Giandomenico MARCHESETTI
15 aprile 2019 - 15:59
La Shell in Italia è stata sostituita già da qualche anno dalla Q8....
Ritratto di gentil1
15 aprile 2019 - 16:07
Un modo per rubare altri soldi. Le compagnie petrolifere non hanno bisogno del nostro centesimo
Ritratto di pierfra.delsignore
15 aprile 2019 - 17:28
2
Sono perfettamente d'accordo, la metterei come tassa di scopo, magari sostituiva di alcune accise il cui scopo ormai si è perso nel tempo..
Ritratto di Angelo Frammartino
15 aprile 2019 - 18:47
Si, ma verranno davvero utilizzati allo scopo?
Ritratto di alfa orsetto
15 aprile 2019 - 19:01
Grande Italia dei pagliacci ,benzina e gasolio sopra-tassati ...(.17 ACCISE +22% iva ) cerchiamo di essere realisti il centesimo lo butto in un tombino. Lo stato come sempre è inefficace, basta innalzare il limite smog e inquinamento ed è tutto ok.
Pagine