NEWS

La Skoda Fabia si rinnova: ecco gamma e prezzi

9 agosto 2018

L'utilitaria Skoda Fabia è stata sottoposta a restyling. Diverse le novità, ma non cambia il buon rapporto prezzo/dotazioni.

La Skoda Fabia si rinnova: ecco gamma e prezzi

LOOK MODERNO - Attesa negli autosaloni da settembre 2018, la rinnovata Skoda Fabia porta con sé diverse novità. Gli stilisti della casa ceca hanno rivisto la mascherina (più grande e pronunciata), aggiornato i fari anteriori (anche a led), ridisegnato i cerchi ruota (ora fino a 18") e modificato il quadro strumenti. Questi cambiamenti mantengono la Skoda Fabia al passo delle concorrenti più moderne, a partire dalle Ford Fiesta e Volkswagen Polo, che la “quattro metri” della Skoda sfida giocando la carta del buon rapporto prezzo/contenuti: la Skoda Fabia 1.0 MPI Business parte infatti da 14.370 euro, ma compresi nel prezzo ci sono i comandi al volante, i paraurti in tinta carrozzeria, il “clima” manuale, il Bluetooth, lo schermo di 6,5” nella plancia e il regolatore di velocità. Inoltre, già fra ottobre e novembre dovrebbe arrivare una versione con il 1.0 MPI da 60 CV (invece di 75) per la quale prevediamo un przzo attorno ai 13.000 euro.

NON MANCA NULLA - L'allestimento di secondo livello si chiama Design Edition e aggiunge sulla Skoda Fabia le ruote in lega di 16”, i sensori di prossimità posteriori, il divano in due parti ripiegabili, la frenata automatica d'emergenza fino a 30 km/h e l'ombrello sotto il sedile del passeggero. Il prezzo in questo caso è di 14.720 euro, che diventano 15.220 nel caso della Fabia Twin Color, dove sono compresi nel prezzo i fanali posteriori a led, la telecamera posteriore di parcheggio, l'accensione automatica dei fari, i vetri posteriori oscurati e il sistema multimediale con anche le funzionalità Android Auto e Appl CarPlay. L'allestimento più ricco è il Twin Color Monte Carlo, da 16.420 euro, dove sono compresi nel prezzo dettagli esterni di colore nero (mascherina, gusci degli specchietti), i sedili e il volante sportivi, l'assetto ribassato di 1,5 cm e i fari anteriori a led. A pagamento restano il “clima” automatico (350 euro), il regolatore di velocità adattivo (395 euro) e sistemi di sicurezza come ad esempio il monitoraggio dell'angolo cieco (380 euro).

SOLO A BENZINA - I motori ordinabili sulla nuova Skoda Fabia sono tutti a benzina (con questo aggiornamento è stato eliminato il diesel 1.4 TDI): sono i benzina aspirato 1.0 MPI da 75 CV e turbo 1.0 TSI da 95 CV o 110 CV. Il cambio automatico doppia frizione DSG a 7 marce è previsto in abbinamento al 1.0 TSI solo a partire dall'allestimento Twin Color, mentre sulle MPI e sulle TSI 95 CV è previsto il manuale a 5 marce (a 6 sulla TSI 110 CV). La Fabia 2018 si può ordinare anche con carrozzeria station wagon, più lunga di 26 cm (in tutto sono 426) e con un bagagliaio maggiorato da 330 a 530 litri. In questo caso è previsto l'allestimento Scoutline, che include i cerchi di 17” e protezioni sui fascioni per il fuoristrada leggero.

Skoda Fabia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
48
37
73
47
96
VOTO MEDIO
2,6
2.64784
301


Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
10 agosto 2018 - 07:53
@Gordo88 Concordo con te che sia comunque valida come struttura per chi bada al sodo, ma la questione motorizzazioni a mio avviso è limitante! Penso che ormai il diesel, soprattutto per le "piccole" sia superato, e lo ritengo superato anche per la versione wagon, per questo penso che una versione metanata o gasata sia importante in questo segmento come lo è per il segmento superiore (dalle mie parti Golf, A3, Leon e Octavia le incontri più spesso in versione metanata)! Nella vecchia piattaforma non proponevano il TGI a metano, probabilmente quella nuova è stata studiata anche per poter accogliere le bombole!
Ritratto di Gordo88
10 agosto 2018 - 22:24
Scusa ma superato il diesel per quale motivo? Non che sia contro le versioni a metano/ gpl ma i diesel di oggi sono puliti ed efficienti tanto quanto le versioni benzina
Ritratto di 82BOB
11 agosto 2018 - 11:13
Infatti non avevo argomentato... Per i diesel sembra sempre che ogni anno cambino in maniera più restrittiva le norme anti-inquinamento, e i centri cittadini si adeguano a questa evoluzione normativa. Quindi magari oggi compri un'auto a gasolio e domani ti ritrovi che per le norme anti-inquinamento non puoi circolare in città. Queste sono auto prettamente cittadine, pertanto come alimentazione quella a gasolio potrebbe risultare limitante per i clienti! Non conosco i motivi per i quali sono i motori diesel ad essere maggiormente penalizzati da questa quasi annuale evoluzione delle normative anti-inquinamento, resta il fatto che i propulsori a gasolio mal si sposano con alimentazioni alternative (eccezione fatta per l'ibrido), per cui secondo me per chi ha necessità di spostarsi in contesti cittadini e vuole un'autovettura con costi d'esercizio più bassi un benzina di fabbrica a metano/gpl o convertito successivamente penso sia una soluzione migliore!
Ritratto di Unknown
10 agosto 2018 - 00:03
Davvero c'è gente che crede che aggiungere "A0" ad una piattaforma significa rinnovarla del tutto? Il pianale della Fabia è identico a quello di Ibiza, Polo, Arona, ecc... Il vantaggio della modularità della base tecnica consiste nel poterla accorciare e allungare a piacimento. "A0" è il minimo comune multiplo che lega vetture del segmento B del gruppo Volkswagen, con un passo ridotto, che non supera una determinata misura.
Ritratto di Claus90
9 agosto 2018 - 18:37
La Fabia non la comprendo, ha un brutto design sia esterno che interno è datata, poco filante, la percepisco come una low cost che vuole fare concorrenza alla dacia sandero, però a conti fatti la Fabia non lo è, conviene puntare ad una Seat Ibiza è "avanti" col suo nuovo stile giovanile e sportiveggiante,o puntare ad una dacia Sadero per un'auto da battaglia e il risparmio assoluto.
Ritratto di littlesea
9 agosto 2018 - 20:06
2
Sarà anche una buona vettura, costruita su una buona base meccanica, ma è sempre una seconda scelta di VW e 14mila e rotti di listino di partenza sono, a mio parere, esageratamente troppi!
Ritratto di Fr4ncesco
9 agosto 2018 - 22:05
L'auto la trovo caruccia, anche più di Polo, però ormai è passata, siamo ad un'altra generazione di utilitarie e la prenderei solo fortemente scontata. Anzi non capisco perché il prossimo modello sarà basato su questo stesso pianale anziché adottare la nuova piattaforma di Polo/Ibiza/A1, forse la proporranno a prezzi più bassi?
Ritratto di Fr4ncesco
11 agosto 2018 - 00:06
Ah ok, questa è del 2014, per nuova si intendendeva questo restyling, tutto nella norma quindi, ci sta.
Ritratto di Giuliopedrali
9 agosto 2018 - 22:50
Alla fine 14.000€ come fossero bruscolini e 18/20.000€ per una Polo o Fiesta, davvero mi vengono in mente dato che esistono le DR motors DR4, che con una cifra intermedia tra queste ti porti a casa una monovolume crossover forse più spaziosa di una Ford C-Max, con tutti gli accessori di questo mondo full optional di serie, di buona qualità e già col GPL...
Ritratto di Fr4ncesco
9 agosto 2018 - 22:54
Con residui di amianto, le cinture montate al contrario, i pannelli fissati con la colla stick e i pedali che si deformano.
Pagine