Skoda Fabia: ecco il restyling

08 febbraio 2018

Dopo quattro anni di vita la Skoda Fabia si rinnova nell’estetica, nella gamma motori e nella tecnologia.

Skoda Fabia: ecco il restyling

ARRIVANO I FARI A LED - Debutta al Salone di Ginevra il restyling della terza serie della Skoda Fabia, modello che con oltre 4 milioni di consegne dal 1999 è tra i più importanti del marchio ceco. La nuova Fabia in commercio dalla seconda metà del 2018 si rinnova nell’estetica, nella gamma motori e nella dotazione, in particolare quella high tech. All’esterno le principali novità riguardano il frontale ritoccato nella calandra e con inediti gruppi ottici a Led. Tecnologia adottata pure per i fanali posteriori, paere anch’essa rivista nei dettagli. Rinnovata pure l’offerta di cerchi in lega, in particolare con la disponibilità di varianti da 18” per la berlina. Nell’abitacolo della Skoda Fabia 2018 le news interessano il quadro strumenti, le finitura del cruscotto e le quelle bicolori per i sedili. Il sistema di infotainment ha nuovo schermo da 6,5”, Skoda Connect e funzione SmartLink+ per l'integrazione degli smartphone a bordo.

MOTORI: DIESEL ADDIO - Dalla gamma motori della Skoda Fabia 2018 spariscono le unità a gasolio e, almeno per il momento, è assente la versione a metano che equipaggia la “sorella” Volkswagen Polo. Rimangono quattro proposte a benzina, tutte derivate dal tre cilindri da un litro. Le due unità della serie MPI con iniezione diretta di benzina hanno potenze di 60 e 75 CV, mentre per le varianti TSI con sovralimentazione turbo, i “cavalli” salgono a 95 e 110. Queste ultime sono equipaggiate con il  filtro antiparticolato per benzina, mentre la più potente è disponibile anche con cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti. 

CRESCE LA TECNOLOGIA - La nuova Skoda Fabia 2018 sarà offerta con il Blind Spot Detection, che avverte il guidatore della presenza di veicoli nel punto cieco degli specchietti o del rapido avvicinamento di una vettura in autostrada. Altre tecnologie disponibili saranno il Light Assist, che toglie in automatico gli abbaglianti al sopraggiungere di un veicolo in direzione opposta, e il Rear Traffic Alert, utile per uscire dai parcheggi in sicurezza. Tra le soluzioni “simply clever” di Skoda si aggiungono il “gratta ghiaccio” con misuratore della profondità del battistrada dei pneumatici, le porte Usb per i passeggeri posteriori e la torcia a Led nel bagagliaio della versione wagon. 

Skoda Fabia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
66
47
81
50
106
VOTO MEDIO
2,8
2.762855
350


Aggiungi un commento
Ritratto di dottorstrange
10 febbraio 2018 - 12:50
Bmw e Mercedes lo fanno da sempre. Per non parlare di ferrari o porsche, ovviamente. Non vedo perché no.....
Ritratto di dottorstrange
10 febbraio 2018 - 12:52
Ad ogni modo a dispetto di tutti voi raffinati intenditori e disquisitori della domenica la punto la faranno e verrà assemblata in serbia. Quindi potreste anche informarvi meglio prima di elucubrare le vostre teorie sui massimi sistemi, che fra l'altro contengono contraddizioni interne ad ogni piè sospinto.
Ritratto di Illuca
9 febbraio 2018 - 05:42
auto discreta.sicuramente meno pacchiana e plasticosa di C3 ma in un mondo nel quale é meglio apparire che essere....
Ritratto di Valerio Ricciardi
9 febbraio 2018 - 07:26
L'unica nota realmente interessante è la scomparsa dal listino delle motorizzazioni Diesel, in un segmento nel quale il gasolio rappresentava l'atout irrinunciabile di chi avesse percorrenze non infime per coniugare buona ripresa e costi di gestione contenuti. La scelta errata di abbandonare il sistema Common Rail di Fiat/Bosch per l'iniettore pompa sviluppato in proprio, più critico quanto a contenimento delle emissioni, non è stata determinante: VW potrebbe ripassare al "nostro" sistema più razionale in un anno. Ma è la combustione a gasolio a vedere un muro invalicabile in fondo al tunnel: anche perché il mercato ormai è talmente stato abituato a potenze specifiche irragionevolmente alte, che se si tornasse a 1400 da 70-75 Cv, 1600 da non più di 85-90 e 2 litri da non oltre 120 Cv, ampiamente sufficienti per ogni esigenza (e che si potrebbero rendere meglio adeguabili agli standard Euro6) li rifiuterebbe. Il Diesel si è "suicidato" in parte anche per la corsa alle prestazioni inutili, ormai la strada che VW ha tracciato verrà via via seguita dagli altri. Quanto al'estetica, è irrilevante e commentarla mi pare quasi infantile: l'acquirente delle Fabia è costituito sopratutto da flotte aziendali, che scelgono questo modello al posto della qualitativamente non migliore Polo perché molto, molto, molto meno rubata. Costa qualcosina di meno, stessa tecnologia, finiture a momenti anche migliori, meno furti. Il privato compra Polo, Panda e Cinquecento perché sono "carine"... e gliele rubano. Le flotte devono saper fare invece meglio i loro conti. Comprano ciò che a consuntivo produce i migliori utili, sono imprenditori, non appassionati. Se nelle Case costruttrici poi seguissero i fanboy di questo o quel frontale, le fabbriche avrebbero chiuso in gran parte da tempo. * * * * Comunque ormai è abbastanza chiaro: il futuro a breve è a benzina e/o ibrido. In Europa le vendite del Diesel sono dopo tanti anni scese di nuovo al di sotto del benzina, una cosa che non si sarebbe mai creduta solo cinque anni fa.
Ritratto di Francesco_93
9 febbraio 2018 - 17:30
per me molto meglio il metano, sulle grandi percorrenze ibrido è simile al benzina, quindi molto più costoso (ed inquinante)
Ritratto di dottorstrange
11 febbraio 2018 - 18:55
Tutte queste flotte aziendali di fabia chissà dove le nasconderanno.... forse ci girano in piste interne alle aziende. Ma se lo dici te
Ritratto di Leonal1980
9 febbraio 2018 - 09:13
4
Pensavo uscisse il modello nuovo come polo e ibiza, rimango deluso dal solito sgorbio
Ritratto di Dr.Torque
9 febbraio 2018 - 09:26
Una macchina onesta che fa quello che deve ad un prezzo decente. O forse tutte le auto devono essere aggressive e slanciate? O forse tutte devono avere meraviglie tecnologiche? L'abolizione del diesel invece è un messaggio interessante: l'alternativa alla benzina non sarà più il gasolio, almeno non su questa classe di veicoli.
Ritratto di otttoz
9 febbraio 2018 - 09:34
giustamente basta diesel:(notizia di oggi) ROMA. Domenica ecologica, divieto anche per i diesel Euro 6
Ritratto di AMG
9 febbraio 2018 - 09:37
Peggiorata. Praticamente non cambia, e in quel poco che cambia perde equilibrio, design frontale con fanaleria pessima, proprio per quella linea del faro obliqua nell parte inferiore. Avesse avuto un bordo inferiore orizzontale non sarebbe stata tanto male ma così sembra tutto compresso e schiacciato e riflette questa sensazione sul resto dell'auto. Griglia di dimensioni maggiori approvata, prima sembrava quasi solamente un elemento decorativo... No le nuove dimensioni sono un'ottima idea peccato per il risultato complessivo. Inoltre penso che un minimo più di inventiva per ricreare il design della piccola della casa ceca non fosse tanto difficile. In questo senso allora tra le gemelle diverse si piazza in terza posizione, dietro Ibiza e Polo. Inoltre non eredita le novità sostanziali delle sorelle ma questo potrebbe essere sensato, per mantenere differenziazione e prezzi più contenuti. Perciò è bene parlare di un restyling corposo più che di un nuovo modello. L'addio al diesel... Non so quanto sia popolare su citycar di queste dimensioni... forse non troppo, allora ha senso, ma lo vedo comunque prematuro.
Pagine