NEWS

La Skoda Octavia del 2020 potrebbe essere così

23 maggio 2019

Entra nelle fasi finali lo sviluppo della nuova Skoda Octavia, ripresa in alcune foto spia e ipotizzata in un rendering.

La Skoda Octavia del 2020 potrebbe essere così

VICINA ALLA REALTÀ - La quarta generazione della Skoda Octavia sarà presenta nell’autunno del 2019 per essere in vendita all’inizio del 2020. Ed è per questo che ormai lo sviluppo è nelle fasi finali e iniziano a circolare esemplari con camuffature più leggere. Infatti, un lettore del sito Auto.cz è riuscito a fotografare un esemplare in fase di test che lascia intravedere già molto delle sue forme definitive. Forme che il noto designer Andrei Avarvarii ha interpretato in due disegni che ben rappresentano come dovrebbe essere la versione definitiva della Skoda Octavia del 2020. Ancora una volta la vettura ceca sarà disponibile con carrozzeria berlina a 5 porte, con il portellone, oppure station wagon, che quella raffigurata nelle foto spia.

FILANTE E CURATA - L’edizione 2020 della Skoda Octavia dovrebbe avere un aspetto più sofisticato rispetto a quella odierna. Come si vede dai rendering, confermati dalle foto spia, il frontale è dominato dalla grande mascherina con effetto tridimensionale, che ben si raccorda ai sottili fari a led. Le fiancate dovrebbero avere scalfitture più marcate, per dare slancio all'intera vettura. Nella parte posteriore della nuova Skoda Octavia dovrebbero esserci fanali a led che ricordano affilati e squadrati boomerang.

ANCHE IBRIDA - La Skoda Octavia del 2020 sarà un’evoluzione di quella attuale, essendo basata sul medesimo pianale MQB, in versione modificata in funzione di un alleggerimento complessivo. Dunque le proporzioni e le dimensioni complessive non dovrebbero cambiare di molto; aspettiamoci una lunghezza non superiore ai 470 cm. Novità maggiori sono attese nell’abitacolo, dove dovremmo trovare un nuovo sistema multimediale, più sofisticato, integrato ad una strumentazione completamente digitale. I motori vedranno l’introduzione di sistemi ibridi leggeri e, successivamente, anche ibridi plug-in con batterie ricaricabili dall’esterno.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
24 maggio 2019 - 17:14
Magari e anche Lynk&Co, poi sicuramente Polestar, Lotus e forse anche le elettriche Geometry, penso qualcosa arrivi tra 2019 / 2020, secondo me sono tutte più accattivanti della stessa Volvo.
Ritratto di BRIXIO85
24 maggio 2019 - 19:34
Guarda, per me pianale e motori potrebbero condividerli anche Maserati e Alfa; lo hanno già fatto con Dedra e 155. Noi, così facendo, abbiamo però irreparabilmente distrutto l'immagine di due marchi in un colpo solo (con lancisti ed alfisti entrambi incazzati come iene, ed il mercato estero raso al suolo), loro hanno invece l'abilità di giocare su quatro tavoli senza che nessuno se ne accorga. Che siano un po' più capaci di noi? Il dubbio è più che legittimo e i fatti lo corroborano.
Ritratto di Giuliopedrali
25 maggio 2019 - 12:26
Sarebbero alfisti quelli che guidavano le Alfiat? Le uniche serie erano le 33 con motore boxer, tra poco neanche a Porsche converrà più costruire boxer, e la 911 suoera di slancio i 100.000 Euro.
Ritratto di ziobell0
23 maggio 2019 - 15:03
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Pontiac
23 maggio 2019 - 15:34
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Pontiac
23 maggio 2019 - 15:38
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Gwent
23 maggio 2019 - 16:14
2
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Pontiac
23 maggio 2019 - 16:18
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di BRIXIO85
23 maggio 2019 - 19:34
Forte: nice pick! Comunque è meglio che pensiamo ai cavoli nostri, considerate certe condizioni socio-economico-culturali (e senza l'attenuante del sottosviluppo economico, o almeno così dovrebbe essere). Mi sa tanto che tra poco li raggiungiamo... contromano però.
Ritratto di Giuliopedrali
23 maggio 2019 - 16:48
Sembra quasi più noiosa dell'attuale.
Pagine