NEWS

Skoda Octavia: le altre siamo noi

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 27 agosto 2020

Da settembre la gamma della Skoda Octavia si arricchisce di nuove versioni (ibride leggere, ibride plug-in, ibride sportive e RS) ma si espanderà ancora.

Skoda Octavia: le altre siamo noi

DA SETTEMBRE - È appena arrivata nelle concessionarie italiane, ma per la Skoda Octavia è già tempo di novità. A partire da settembre 2020, ai benzina 1.5 da 150 CV e diesel 2.0 da 115 e 150 CV, si aggiungeranno nuove scelte in termini di motori. 

1.0 TSI - Entra a listino la Octavia 1.0 TSI, che diventa la versione base della gamma. È dotata del “mille” 3 cilindri turbo benzina con 110 CV e 200 Nm di coppia, abbinato al cambio manuale a 6 rapporti: i prezzi partono da 24.650 euro per la berlina, da 25.700 euro per la wagon. La Octavia 1.0 TSI è disponibile anche in versione ibrida leggera e-Tec, che parte da 26.950 euro con carrozzeria berlina e 28.000 euro con quella wagon. Sommando gli incentivi statali e lo sconto della casa, si ottiene una riduzione di 1.970 euro, senza rottamazione di una vecchia auto, e di 3.940 euro con rottamazione. 

iV - Anche la Skoda Octavia iV è ibrida, ma suo motore eroga complessivamente 204 CV e 350 Nm. È un ibrido di tipo plug-in e ha dunque batterie ricaricabili dall’esterno, o attraverso una presa di ricarica domestica o una colonnina all’aperto. Ad assistere il motore termico, che è il 1.4 TSI da 150 CV, c’è un moto-generatore da 115 CV, alloggiato nel cambio DSG; è alimentato da batterie di 13 kWh. Marciando con il motore elettrico, la carica delle pile si esaurisce dopo 79 km (misurati secondo il ciclo Nedc). La Octavia iV unisce prestazioni di buon livello (7,7 secondi per lo 0-100) all’efficienza energetica, infatti le emissioni di anidride carbonica sono ridotte a soli 28 g/km. Il prezzo di listino parte da 35.650 euro, ai quali vanno detratti fino a 3.720 euro di riduzione di prezzo senza rottamazione di una vecchia auto e fino a 6.940 euro con rottamazione. 

RS E RS iV - Altra versione che arriva a listino è la Skoda Octavia RS, la più sportiva della gamma. Dotata del motore turbo benzina 2.0 con 245 CV, ha prezzi che partono da 38.150 euro. Stessa potenza anche per l’Octavia RS iV, che però la ottiene con un motore ibrido plug-in composto dal 1.4 TSI aiutato da un moto-generatore elettrico; per quest’ultima i prezzi partono da 40.550 euro. Sommando lo sconto della casa a quello statale, la Octavia RS iV ha diritto a una riduzione di 3.720 euro o 6.940 euro.

LE ALTRE - La Skoda ha annunciato che nei prossimi mesi saranno ordinabili anche altre versioni: la 1.5 G-Tec a metano (con 130 CV), la 1.5 TSI e-Tec con l’ibrido leggero abbinato al 4 cilindri 1.5 da 150 CV, la RS 2.0 TDI, con il turbodiesel da 200 CV e la Scout, con altezza da terra maggiorata e look in stile crossover.

Skoda Octavia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
27
18
14
18
VOTO MEDIO
3,7
3.71739
138




Aggiungi un commento
Ritratto di mariofiore
31 agosto 2020 - 09:07
Il Bilancio del gruppo Volkswagen è pubblico. Lo hanno anche dichiarato loro che il progetto elettrico avrebbe di molto tagliato gli utili. Hanno dichiarato loro che stanno chiudendo in perdita. Se era il gruppo Fca invece il sig. Oxygenerator, ne avrebbe sparlato volentieri come spesso ama fare. Come mai ama tanto la Volkswagen? È stato dichiarato il gruppo automobilistico con meno moralità in assoluto e non solo per via del dieselgate. Hanno i pezzi di ricambio più costosi fra tutti i gruppi automobilistici in Italia. Hanno un listino maggiorato rispetto ad altre parti del mondo, cosa che fanno solo da noi, in quanto in altri paesi hanno avuto procedimenti penali e sanzioni. Sono quelli che hanno avuto piu soldi europei ed italiani. Lei li adora, come mai? Dipendente? Troll? Simpatizza per gli squali senza scrupoli?
Ritratto di deutsch
28 agosto 2020 - 20:00
4
L'octavia près com'e' la golf. Giusto mettere il 1.0 che ha già ottime prestazioni
Ritratto di deutsch
28 agosto 2020 - 20:03
4
D'altronde se fanno Macan 2.0 non ci vedo niente di strano nella Octavia 1.0, nella 5008 3008 grandland e c5 aircross 1.2
Ritratto di Flynn
30 agosto 2020 - 10:19
Per la più piccola delle Porsche la potenza e’ di comunque 245 CV, sui suv francesi e’ meglio stendere un velo pietoso.
Ritratto di deutsch
31 agosto 2020 - 10:45
4
pesa anche 500kg in più della octavia. kodiak tarraco e tiguan li fanno con 1.5. cmq leggendo le pagine degli utenti dei suv francesi con 1.2 si ritengono molto soddisfatti anche dal punto di vista delle prestazione e consumi. e su questi punti la octavia grazie al peso contenuto avrà risultati ancora migliori. personalmente quanto un'auto ha una velocità di punta di 170/180 per me è più che sufficiente, tanto non supero i 130
Ritratto di Flynn
31 agosto 2020 - 21:20
Se chi ha comprato un suv ( anzi diciamola giusta : crossover) francese 1200 e’ contento buon per lui , io non lo prenderei manco se me lo regalassero. Viste le tue argomentazioni puerili tuttavia mi sembra inutile spiegarne i motivi.
Ritratto di Meandro78
31 agosto 2020 - 11:10
Lascia perdere. È inutile parlare coi sordi. Se è convinto che con un 660 turbo da keicar ci possa agevolmente andare un veicolo commerciale lascialo stare. Alla fine è innocuo. Almeno non è uno dei tanti esaltati che hanno scoperto l'economy run estremo o un elettricaro all'ultimo stadio.
Ritratto di deutsch
31 agosto 2020 - 11:35
4
il downsizing è ormai trasversale dalla porsche alle generaliste, poi uno è libero di preferire un bel 4 cilindri aspirato di pari potenza .... ma troverà poco sul mercato. ci sono anche quelli che per sentirsi uomini devo guidare mezzi con tanti cavalli per correre (ma solo dove si può....dicono loro). intanto un mio cliente si è appena beccato tre multe per tutor in 10 minuti di autostrada. non so cosa intendi con economy run estremo ma sinceramente faccio ottimi consumi dovuti principalmente al fatto che rispetto il codice delle strada. l'elettrico .... lo tengo d'occhio
Ritratto di Meandro78
31 agosto 2020 - 13:23
Perdonami, hai ragione. Per economy runner intendo gli ibridari toyota, in cui anche i processi cognitivi vanno a ruotismi epicicloidali, non solo la trasmissione dei loro veicoli. E comunque, come Mazda insegna (ma anche Toyota, seppure obbligata dal ciclo miller del loro ibrido), ripresa ai bassi a parte, la differenza fra "frullini" e 2.0 a pari potenza, per consumi ed emissioni è assolutamente analoga. Anzi, messi sotto sforzo rendono meglio le cubature grandi. Per fortuna la transizione all'ibrido sta facendo incrementare le cubature e i millini a breve spariranno come diesel.
Ritratto di deutsch
31 agosto 2020 - 16:05
4
io non ho nulla contro toyota anzi la osservo con attenzione. citi la ripresa dell cubatura maggiori, ma tale discorso aveva un senso quanto il benzina era di fatto aspirato e per avere qualche cavallo occorreva avere un cilindrata più alta, oggi i benzina sono quasi tutti turbo con più coppia e piu in basso, dei vecchi aspirati benzina che erano piacevoli solo nella parte alta del contagiri, e consumavano molto di più degli attuali soprattutto se consideriamo che le vetture odierne sono più grandi e pesanti di quelle di ieri e più strozzate dalle normative antinquinamento. citi mazda, sull'ultimo numero di alvolante c'è la prova di quattro berlinette tra cui la mazda 3 mild che è l'unica ad avere un 2.0 mentre le altre sono tutte tra il 1.0 ed il 1.5. tutte hanno prestazioni migliori in ripresa ed anche in consumi. mi sembra l'esatto contrario del tuo discorso. temo che per un pò i motori piccoli ce li terremo, anche in versione mild, e dubito si tornerà al grosso. è così nel diesel e nel benzina. si salvano giusto le full hybrid, ma per ora sono solo un paio di marchi
Pagine