NEWS

Spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa dice il nuovo Dpcm

Pubblicato 26 ottobre 2020

Il Decreto, valido dal 26 ottobre al 24 novembre 2020, non vieta gli spostamenti, ma sconsiglia di farlo se non per necessità. Resta il coprifuoco notturno in alcune Regioni con autocertificazione per circolare.

Spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa dice il nuovo Dpcm

PER NECESSITÀ - A causa dell’aggravamento della situazione della crisi da Covid-19 il governo Conte ha varato un nuovo Dpcm (Decreto del Presidente del Consiglio), in vigore da oggi, per un ulteriore giro di vite sulle norme anticontagio. Tra le varie disposizioni, più o meno restrittive, per quanto riguarda i mezzi di trasporto, si limita a raccomandare, di non utilizzare mezzi pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute o per necessità. 

VALIDO  UN MESE - Inoltre dopo le ore 21, potranno essere chiuse vie e piazze dei centri urbani per evitare assembramenti. Queste vie, o piazze, comunque, saranno raggiungibili da chi deve recarsi negli esercizi commerciali aperti o nelle abitazioni private. Il Dpcm è entrato in vigore ore oggi 26 ottobre e sarà valido fino al 24 novembre. Nelle pieghe del decreto la precisa volontà di tutelare economia evitando il più possibile ulteriori inasprimenti. Una serie di misure che, si augura Conte, siano sufficienti per tenere sotto controllo la curva epidemiologica.

IL COPRIFUOCO - Non sono vietati gli spostamenti tra Regioni, Province e Comuni, ma si raccomanda di farlo solo in caso di necessità. Resta in vigore in alcune Regioni il coprifuoco notturno. La Lombardia, il Lazio e la Campania sono le prime Regioni ad aver introdotto il divieto di spostarsi. In Lombardia, dove è entrato in vigore giovedì 22 ottobre e durerà almeno fino al 13 novembre, lo stop inizia alle ore 23.00 e finisce alle 05.00 del giorno successivo. Nel Lazio, sarà in vigore dalla notte tra venerdì 23 e sabato 24 ottobre: scatta alle 24.00 e finisce alle 05.00. Dal 26 ottobre anche in Piemonte è vietato spostarsi dalle 23 alle 5. Inoltre, proprio come avveniva nel lockdown, chi ha un valido motivo per spostarsi deve portare con sé il modulo compilato di autocertificazione: lo trovi QUI.

GLI ALTRI PROVVEDIMENTI - Più in generale il decreto impone la chiusura di palestre, cinema, piscine, teatri, sale gioco sia al chiuso che all’aperto, ma non i musei. Inoltre I servizi di ristorazione, sette giorni su sette, potranno esercitare solo dalle ore 5 alle 18. Dalle 18 sarà consentita la consegna a domicilio e il servizio d’asporto fino alle 24, ma senza consumazione sul posto o nei pressi dell'esercizio. Da sottolineare inoltre che Il Dpcm impone ora la didattica a distanza, almeno al 75% (ma le Regioni potranno in autonomia decidere di arrivare anche al 100%), agli alunni delle scuole superiori. Escluse le materne, le elementari e le medie inferiori. Sono poi vietati convegni e congressi che non siano svolti in modalità a distanza e le feste nei luoghi chiusi e all’aperto compresi, ad esempio, i ricevimenti nuziali.

> DPCM DEL 24 OTTOBRE: IL TESTO COMPLETO





Aggiungi un commento
Ritratto di Mbutu
26 ottobre 2020 - 15:55
Un po' come i terrapiattisti che non credono alla sfericità della terra perché non vedono la curvatura .... ragionamento molto obiettivo in effetti. Ma poi i cittadini ignoranti sono gli altri.
Ritratto di Spock66
26 ottobre 2020 - 16:04
Beh certo che ti devi essere sforzato molto per fare questo commento..perchè invece non mi dici tu quanti morti o ricoverati gravi di Covid conosci..argomentando please (zio, nonno, amico, etc) ? Io continuo solo a sentire gente come me, guarda un po'...poi ascolta, studentello fallito che probabilmente avrò avuto modo di scartare in qualche colloquio di selezione, se vuoi ancora rispondere ai miei post, fallo rispondendo nel merito e non divagando con supercazzole, nel merito rispondo e mi confronto, nella zuffa con gli stupidi non mi interessa per nulla partecipare...
Ritratto di Mbutu
26 ottobre 2020 - 17:58
Spock, ti ringrazio per il materiale fornitomi ...ma anche no. Per oggi con la perculazio del complottardo ho dato. Poi non vorrei che passasse per accanimento. PS: "non conosco gente ammalata" NON è un argomento e non crea i presupposti per un confronto nel merito. Ed il fatto che tu lo creda la dice lunga su chi possa essere ad aver fallito negli studi. Buona lotta alle scie kimike.
Ritratto di Spock66
26 ottobre 2020 - 18:35
Vedi Mbutu, da tempo leggo i tuoi noiosi e fastidiosi commenti che si caratterizzano per un solo e unico argomento, che voi studentelli sinistroidi falliti con la foto di Greta sul comodino e il logo di BLM sulla maglietta avete imparato a memoria e ripetete a pappagallo come vi hanno insegnato i vostri mentori ed ispiratori, e cioè screditare sistematicamente l'interlocutore che espone idee a voi contrarie, facendolo passare per grezzo illetterato, citando "peer review" a caso e sbandierando articoli scientifici come se fossero la risposta a tutte le domande. Tutti quelli che la pensano diversamente da voi sono automaticamente catalogati come "terrapiattisti" o "sciechimichefan". Questa vostra patetica tattica può essere utile a intimorire persone poco colte o di carattere debole, ma naufraga miseramente nella pagliacceria quando dall'altra parte ci sono persone istruite e competenti. Vedi, sul Covid ci sono illustri scienziati, professori, direttori di dipartimento che la pensano in maniera del tutto in linea con la mia visione sul fatto che si è data troppa enfasi, con vere e proprie campagne di terrore ingiustificato. Citare i soliti Bassetti, Sileri, Silvestri, Zangrillo non basterebbe, tanto sono numerosi, quanto inascoltati. Ciò dimostra una sola cosa, che il tuo tanto desiderato approccio scientifico alla verità, semplicemente non ci ha ancora fornito una risposta, perchè se così fosse sarebbero rimasti i soli complottisti ignoranti a sostenere certi argomenti, non ordinari di tutto il mondo, seppur in minoranza (ma dov'è scritto che nella scienza vince la maggioranza?). Nel merito, la medicina non è il mio settore, nè mi interessa per nulla, quindi si, gli unici dati che posso offrire sono quelli dell'osservazione del mio teritorio (comune), dove su 12000 abitanti ci sono 180 positivi e TUTTI asintomatici (dati ufficiali). Se per te questo non è un dato oggettivo e degno di valutazione, è un problema tuo. Per me lo è, eccome. E anche lo è il fatto che stò assistendo alla distruzione economica del mio Paese (non mia, io ho patito zero e sono straprivilegiato), e questo mi fa stra-incaz.zare dato che non ne vedo il motivo. Se poi a te fa sentire bene il fatto di porti come il "vate" della scienza su queste pagine per automobilisti, beh c'è anche chi si sente bene a sentirsi Napoleone nel bar sottocasa. Io continuerò a non tollerare le tue volgari provocazioni, mostrando la pochezza dei tuoi ragionamenti. Puoi citare a caso cento articoli di Lancet googlati qua e la, ma se tu fossi davvero uomo di scienza e non uno studentello arrogante, avresti un atteggiamento ben diverso riguardo all'osservazione empirica delle cose, che ti garantisco è alla base di grandi scoperte. Solo una cosa, se commenti i miei post, d'ora in poi fallo con cognizione di causa, chè il discorso della terrapiatta te lo sei già giocato (se non ricordo male anche più di una volta)...
Ritratto di ste74
26 ottobre 2020 - 23:31
Un applauso a Spock!
Ritratto di Mbutu
27 ottobre 2020 - 08:34
Veramente Spock, non insistere. Che poi è troppo facile e non c'è neppure gusto. Su una cosa però hai ragione: questa "tattica", come la chiami tu, non la uso con persone istruite e competenti. Quelle di solito le ascolto e cerco di imparare.
Ritratto di Andre_a
27 ottobre 2020 - 13:42
8
Non condivido il discorso di Spock66, ma attenzione a sottovalutarlo. Durante la prima ondata personalmente non conoscevo nessun positivo, nel mio comune credo ce ne fossero stati solo due o tre. Siamo stati fortunati. Oggi invece, tra compagni di scuola dei figli, amici e colleghi di amici, la mia lista di positivi è molto lunga, e quello che sta peggio ha avuto un po' di febbre per due giorni. In compenso, le visite mediche di mia nonna e dei suoi coetanei sono tutte posticipate, un'amica (straniera, che a malapena parla italiano) ha dovuto partorire da sola... in questo contesto è e sarà sempre più difficile seguire le restrizioni. Ripeto, non sono per il "liberi tutti", ma neanche per la sottovalutazione di chi lo pensa. Poi c'è anche il lato economico, dopo quel che hanno fatto a primavera ora sarebbe stato il minimo invertire l'ordine delle cose: prima metto il contante nei conti correnti di chi ne ha bisogno, poi li faccio chiudere. Sicuramente a metà novembre arriveranno i soldi come promesso, ma nel frattempo chi ci crede?
Ritratto di BigDeals
26 ottobre 2020 - 18:31
In poche parole, non ce n'è di Coviddi.
Ritratto di MAUROXX
27 ottobre 2020 - 01:23
C’è ma non si giustifica il clima di terrore creato da quasi tutti i media e dai governi (regionali e nazionale). Non è difficile capirlo volendo. Comunque secondo il bollettino dell’OMS 20.26589 (OMS non una organizzazione negazionista) il tasso di letalità per la fascia di età sino a 70 anni è 0,05%.
Ritratto di Flavio8484
26 ottobre 2020 - 16:33
Sul fattore politico destra sinistra, chiaramente non mi esprimo, non credo sia questo il luogo, ma ti spiego cosa avrei fatto io: Partendo da maggio, quando hanno dato "il tana libera tutti", lo chiamo cosi, xche è cosi che lo abbiamo interpretato, in pochi giorni, vedevo gente che dimenticava la mascherina, gente che si baciava, gente che vabbe," poteva andare peggio". Ma il male maggiore, che secondo me è stata la causa della situazione attuale, è stato agosto, quando "ma poveretti, facciamogli fare le ferie....", xche se x un anno l italiano non va in ferie muore eh! E cosi ripartono i contagi, ma la colpa è del bilionaire...voglio vedere in quanti possono permettersi l ingresso li(io no), e poi diamo la colpa ai giovani, si è sempre fatto cosi, incolpiamo loro e va bene! Ma la gente non sa che abbiamo tutti abbassato la guardia, ed ora tutti a cercare il colpevole...il colpevole siamo tutti noi, noi che andiamo a trovare nonna con 15 cugini, noi che la mascherina sta bene sul gomito, noi che se non vado al mare muoio! Ora, mai scritto cosi tanto in vita mia, neanche a scuola, dovremmo prenderci a sberle da soli, sperando che la prossima volta, la lezione...l abbiamo capita! Saluti
Pagine