NEWS

SsangYong Rexton: arriva la versione ristilizzata

Pubblicato 07 maggio 2021

Inizia la vendita in Italia della rinnovata SsangYong Rexton: prezzi da 49.000 euro. Motore 2,2 litri da 202 CV e trazione integrale.

SsangYong Rexton: arriva la versione ristilizzata

SI RINNOVA - La suv di grandi dimensioni SsangYong Rexton è stata sottoposta ad un restyling ed ora è disponibile in Italia. Rispetto alla precedente edizione si caratterizza per uno stile ancora più deciso e per interni rinnovati, con finiture di qualità e maggiore tecnologia. Le dimensioni sono importanti: 485 cm di lunghezza, 196 di larghezza, 182 di altezza, con un passo di 286 cm. Sarà disponibile sia nella versione cinque che sette posti, a partire da un prezzo di listino di 49.000 euro.  

UNA MEGA MASCHERINA - Lo stile della SsangYong Rexton 2021 si evolve con un frontale dove spicca una grande mascherina che si sviluppa in orizzontale, sottolineata da una vistosa cornice. In più, sono presenti rinnovate aperture nella parte bassa del fascione, cambia lo stile delle luci diurne ed è nuovo il disegno interno dei fanali a led.

DENTRO MIGLIORA - Gli interni della SsangYong Rexton rappresentano un passo avanti rispetto alla versione pre-restyling. L’abitacolo appare infatti più ricercato. Le versioni più lussuose, possono contare sui nuovi sedili in pelle nappa disponibile in 3 diverse colorazioni (black, ivory e tabacco), con finiture a losanga nelle parti laterali. La pelle si trova anche nei pannelli delle portiere. Le poltrone della seconda fila hanno la seduta più ampia e lo schienale maggiormente reclinabile. La rinnovata Rexton porta in dote un ampio schermo di 12,3”, che assolve alle funzioni di cruscotto, e un rinnovato tunnel fra i sedili che ospita un porta-oggetti celato da una copertura a serranda. Non manca il “clima” bizona con il controllo della qualità dell’aria. Arrivano anche la presa a 12 volt e due usb per i passeggeri della seconda fila, che così possono tenere in carica i loro dispositivi multimediali.

SOLO DIESEL E AUTOMATICA - La SsangYong Rexton è disponibile con un unico motore diesel conforme allo standard Euro 6D Final: si tratta del 4 cilindri 2,2 litri da 202 CV (15 CV in più), con una coppia pari a 441 Nm (41 Nm in più). L’unica trasmissione è quella automatica a 8 marce abbinata alla trazione 4x4. Il guidatore potrà selezionare tra le modalità 2WD (trazione posteriore), 4WD (trazione integrale) e 4WD L (trazione integrale e marce ridotte). Presente di serie il differenziale posteriore autobloccante, per un miglior utilizzo della trazione in ambito off-road e in situazioni di scarsa aderenza. 

ASSISTENZA ALLA GUIDA - Passo in avanti anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida SsangYong Rexton. Di serie su tutta la gamma sono presenti l’Adaptive Cruise Control, che mantiene costante la velocità del veicolo e la distanza preimpostata, il Drive Alert Attention, che invita il conducente a riposare se viene rilevato, il Trailer Sway Control, che stabilizza il rimorchio, e il Lane Keeping Assist System, che mantiene l’auto all’interno della corsia e avvisa il guidatore in caso di fuoriuscita da essa.  

I PREZZI - La rinnovata SsangYong Rexton è acquistabile in Italia in due differenti allestimenti, Dream ed Icon, disponibili entrambi nelle configurazioni a 5 o 7 posti, con un prezzo di listino rispettivamente di 49.000 euro (50.500 la versione a sette posti) e 54.000 euro (55.500 la versione a sette posti). Grazie a una promozione di lancio, valida fino al 31 luglio 2021, la Rexton è disponibile con una rata a partire da 390 euro al mese con finanziamento, inclusi 2 anni o 40.000 km di manutenzione ordinaria.

GLI ALLESTIMENTI - Fanno parte della dotazione di serie dell’allestimento Dream: i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, la doppia Smart-Key con sistema di chiusura automatica, la connettività Apple Car Play e Android Auto, il sistema di navigazione integrato di 8”, il quadro strumenti “super vision” da 12,3’’ a colori personalizzabile, lo specchio retrovisore fotocromatico, il battitacco anteriore e posteriore in acciaio, maniglie porte interne cromate, alette parasole con luci di cortesia ed estensione a scorrimento, il cassetto portaoggetti illuminato con serratura, i sedili in pelle, il sedile anteriore elettrico lato guida con supporto lombare elettrico (i sedili anteriori e posteriori sono riscaldabili).

L’allestimento Icon aggiunge rispetto al Dream, il sistema multimediale con schermo da 9,2” (quello della Dream è da 8”), i cerchi da 20” cromati con pneumatici 255/50 R20, il portellone posteriore con apertura elettroattuata, il rivestimento sedili in pelle nappa pregiata (quelli anteriori ventilati) con regolazione elettrica, sistema di videocamere con visione panoramica tridimensionale, il wireless charger, che consente di ricaricare il proprio smartphone senza l’utilizzo dei cavi, l’avviso dell’angolo cieco con assistenza anti-collissione, l’allerta anti collisione cambio corsia, l’allerta traffico posteriore in retromarcia con assistenza anti collisione, l’allerta apertura porte, il battitacco anteriore illuminato e le luci di ambiente a led.

SsangYong Rexton
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
21
29
21
72
VOTO MEDIO
2,4
2.40964
166




Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea Doria
9 maggio 2021 - 02:19
@Check mate. Inguardabile ai miei occhi.
Ritratto di Check_mate
9 maggio 2021 - 11:51
1
...e non solo ai tuoi, se può esserti di conforto.
Ritratto di Andrea Doria
9 maggio 2021 - 17:54
@Check_mate. È un ottimo modo di continuare il suo primo commento, non trova? In effetti avrei dovuto scrivere "ai nostri occhi", ma non volevo una simile responsabilità :-)
Ritratto di Check_mate
9 maggio 2021 - 21:18
1
Infatti sarebbe uno slogan eccezionale ahahah leggendo quella prosecuzione è piaciuta anche a me!
Ritratto di Quello la
7 maggio 2021 - 12:24
Sono combattuto. Sembra una macchina di fine anni 90. E questo dovrebbe piacermi. E invece.
Ritratto di marcoluga
7 maggio 2021 - 12:32
2
Probabilmente perché sembra una macchina brutta degli anni 90 ;o)
Ritratto di Miti
7 maggio 2021 - 13:54
1
Inizio farmi dei problemi. Grossi problemi. Sono io sbagliato che su dieci modelli al max due mi attirano ? So che questa casa ha grossi problemi finanziari. Ma se pensano che così si risolveranno ...
Ritratto di Quello la
7 maggio 2021 - 14:23
No, caro Miti, il problema non sei tu. In questo caso il prodotto è rivolto ad un pubblico diverso da quello nostro e vabbè. In altri casi il problema sta nell'anonimato della proposta (Opel, ad esempio) o nella volontà anche troppo marcata di distinguersi (la C4, ad esempio, che però a me piace). Infine credo molto dipenda anche dalla quantità di novità sfornate: vent'anni fa Mercedes aveva cinque modelli, forse sei. Adesso ha quindici pagine di listino. Secondo me questo genera confusione (o almeno la genera in me).
Ritratto di Andrea Doria
9 maggio 2021 - 17:55
@Miti. Magari il Tivoli... Un po'... Forse... In un certo qual modo...
Ritratto di Miti
9 maggio 2021 - 22:08
1
@A.Doria # La ssangyong al mio avviso non ha mai eccelso nel design. Per vendere al mio parere dei SUV di categoria media come prezzo non puoi più offrire solo qualità media. Perché la gente non si accontenta più, si deve percepire qualcosa in più oggi in un auto nuova rispetto alla categoria a quale appartiene. Loro non ci sono riusciti. Poi (mi sbaglio?) sono stati acquistati dagli indiani della Mahindra , ma io nelle case indiane automobilistiche non ho tanta fiducia. Probabilmente l'hanno acquista per il know how poi probabilmente preso tutto che serviva , auguri e arrangiati. Dal punto di vista dei motori nessuna innovazione. Tutto Diesel al inizio. Adesso non so più nemmeno che motori hanno le loro vetture. Oggi mentre venivo dal lavoro guardavo un po' in giro a tutti queste SUV. E visto il "giallo" della Lombardia , c'erano tutti in strada. E c'erano anche tanti belli macchinoni. La SUV per eccellenza rimane la X5. Una linea veramente elegante dal suo inizio. E ogni volta , senza stravolgerla , questa vettura ha guadagnato sempre di più . Hanno riprovato con la X6 che ha fatto nascere una moda anche , delle coupé SUV. Ma per me la X5 è semplicemente il massimo del eleganza non solo europea ma al livello mondiale. Ovviamente i prezzi sono quelli che sono. Per la SUV del "compratore medio" è molto difficile di sfondare perché semplicemente non ha le risorse per garantire quel qualcosa in più nel design e nel comparto propulsori. Ssangyong ha provato. Per me non ha tante possibilità di sopravvivenza. E un po' mi dispiace. Si parla sempre di lavoro e di persone qui. Ma nel paese della Kia / Hyundai difficile sfondare. Saluti a lei Andrea Doria.
Pagine