NEWS

Stellantis triplicherà i veicoli elettrificati nel 2021

Pubblicato 02 aprile 2021

John Elkann fissa l’obiettivo: 11 nuovi modelli elettrici e ibridi, puntando a consegnare 400.000 veicoli elettrificati già quest'anno.

Stellantis triplicherà i veicoli elettrificati nel 2021

ACCELERAZIONE SULL’ELETTRICO - Stellantis, il gruppo risultato della fusione tra PSA e FCA, stando alle dichiarazioni del suo presidente John Elkann ha come obiettivo, da raggiungere nel 2021, quello di triplicare le vendite di veicoli elettrificati (elettriche, ibride e ibride ricaricabili). Le dichiarazioni di John Elkann sono state riportate in una lettera indirizzata agli azionisti di Exor (la holding controllata dalla famiglia Agnelli). Nello specifico, il Gruppo ha come obiettivo quello di vendere globalmente 400.000 veicoli elettrificati, triplicando le 139.000 unità consegnate nel 2020. Traguardo che dovrebbe essere raggiunto grazie al lancio di 11 modelli.

OBIETTIVO 2025 - Stellantis vuole sfruttare le economie di scala e i suoi tanti brand per superare i rivali nella corsa alla produzione di più veicoli elettrici. Il gruppo ha come obiettivo quello di vendere in Europa, entro il 2025, versioni completamente elettriche o ibride di tutti i suoi veicoli attualmente disponibili, previsioni ampiamente in linea con i piani dei rivali come il Gruppo Volkswagen e l’Alleanza Renault Nissan.

I MODELLI DEL 2021 - Le novità in arrivo quest’anno prevedono sia veicoli per trasporto passeggeri sia mezzi commerciali, tra cui: il nuovo furgone Citroën Ë-Jumper elettrico, il multispazio a batteria Citroën Ë-Berlingo ed Ë-Berlingo Van (versione per il trasporto merci). Il marchio premium DS vedrà il debutto della crossover DS 4 E-Tense. La nuova generazione della Opel Astra segnerà il debutto dell’elettrificazione anche in questo popolare modello. Inoltre la Opel potrà contare sul nuovo e-Cargo, la versione compatta del furgone a batteria. Nuovi mezzi commerciali che arriveranno anche nella casa del Leone (condividono la stessa piattaforma degli altri marchi): il furgone Peugeot e-Boxer, il mutispazio a batteria e-rifter, ed e-Partner, compatto veicolo commerciale.





Aggiungi un commento
Ritratto di Mbutu
2 aprile 2021 - 21:36
Ed io ti ho risposto: le piattaforme elettriche sono di PSA, quindi le uscite dei loro modelli elettrici sono già programmate. Per i modelli di FCA invece bisogna aspettare che li ripensino su queste piattaforme. Ad esempio parli di tonale elettrica. FCA di piattaforme elettriche per la tonale non ne ha. Quindi o riprogettano tutto sulla eVMP di PSA oppure nisba. Tutto il resto sono film mentali tuoi.
Ritratto di Oxygenerator
3 aprile 2021 - 03:03
@NelloSaudelli81. Deve essere successo qualcosa, a noi tutti, sconosciuto, perchè ogni tanto, salta su qualcuno, innamorato di Elkann, e lo vede padrone assoluto delle galassia. Ma dove vengono prese tali notizie, non si sa. Mi scusi, ma per comodità personale le re invio la “ composizione “ di Stellantis, giusto per fare chiarezza : Stellantis è una spa. I principali azionisti del gruppo, alla data di conclusione della fusione sono: Exor N.V. – 14,4% Famiglia Peugeot – 7,2% (con opzione per salire fino all'8,5%) Stato francese (attraverso la banca pubblica d'investimento "Bpifrance") – 6,2% Dongfeng Motor Corporation – 5,6% Tiger Global – 2,4% UBS Securities – 1,6% The Vanguard Group – 0,96% Come vede, non esiste un unico proprietario che puó decidere per tutti. Del consiglio di amministrazione è già stato precisato che Elkann è presidente onorario, senza possibilità di voto, e che il cda è composto da 6 uomini di psa e da 5 di fca. Il capo del cda è quello riconfermato di psa, che è anche l’unico ad avere la possibilitá di decidere, nonostante il cda contrario. Il suo è il voto che “ pesa” di più. Per essere proprietario di una s.p.a. Devi avere ( impossibile in questo gruppo, per statuto ) la maggioranza assoluta delle azioni, non quella relativa. Diversa è invece la storia per Exor. Anche questa è una s.p.a, formatasi dall’unione di IFI ( Istituto Finanziario Industriale ) e IFIL ( Istituto Finanziario Italiano Laniero ) , di cui l’AD è Elkann e di cui, la famiglia, ( Agnelli, Elkann, Nasi ) detiene quasi il 53% delle azioni. Exor è la 28 ma società, per ricchezza, al mondo. Nonostante tutto ciò, foss’anche vero che, a livello personale, Elkann, possieda più quote ( azioni ) di tutti gli altri, questo non lo rende il proprietario di Stellantis e non gli da potere di voto. Lo stesso dicasi per il fatto che al tempo Fiat, fosse la capogruppo, in quota, di Fca. Anche fosse, attualmente Fiat, la parte più grossa di Stellantis, questo fatto, in sè, non determinerebbe alcunché all’interno del nuovo gruppo.
Ritratto di marcoluga
6 aprile 2021 - 12:35
2
Grazie oxy, hai chiarito bene il concetto.
Ritratto di Elix69
2 aprile 2021 - 20:53
Il giusto articolo per i mediomen italioti. Che pena.....
Ritratto di pikkoz
3 aprile 2021 - 00:41
"elettrificate" ergo qualsiasi vettura che abbia un alternatore reversibile collegato ad un pacco di batterie che stiva una quantità di energia pari a quella di una confezione di pile zinco-carbone (es. fiat panda)
Ritratto di stebba
3 aprile 2021 - 22:19
Non sarebbe il caso pensassero a consegnare le auto acquistate dai clienti prima di pensare all'elettrico? E magari di fornire un'auto di cortesia?? Per una Peugeot 5008 sono quasi 6 mesi che aspetto....
Ritratto di rebullo
5 aprile 2021 - 09:17
1
Se non te la consegnano potrebbe essere la tua fortuna... la mia vicina l'ha comprata 6 mesi fa e da allora si fa un paio di settimane al mese con un'auto sostitutiva perché ha talmente tanti difetti che almeno 2 volte sono venuta a prenderla con il carro attrezzi... finalmente adesso si è decisa a fargli causa...
Ritratto di Andrea Doria
6 aprile 2021 - 01:17
Se è così, allora è nata male, e in quanto tale va sostituita. Succede con qualsiasi marchio, purtroppo, ma succede. Ad un mio conoscente è successo con una BMW X1 nuova di pacca, eppure piena di difetti (tutti al motore).
Ritratto di rebullo
6 aprile 2021 - 14:19
1
Ma se uno aspetta da 6 mesi la consegna vuol dire che il problema è x tutte e non di facile soluzione... e non è certo un modello da migliaia di ordini al mese...
Ritratto di Mauriglio
4 aprile 2021 - 08:45
E i cassaintegrati.
Pagine