NEWS

Stellantis: per tutti i marchi programmi di 10 anni

Pubblicato 14 maggio 2021

Il ceo di Stellantis, Carlos Tavares, conferma che nessuno dei 14 marchi del gruppo sarà lasciato indietro, con programmi e budget a lungo termine.

Stellantis: per tutti i marchi programmi di 10 anni

Stellantis, il gruppo nato lo scorso gennaio dalla fusione della FCA e della PSA, conferma l'impegno per portare avanti lo sviluppo di tutti e 14 i marchi che lo compongono. A dichiararlo è l’amministratore delegato Carlos Taveres (nella foto) a margine di una conferenza di Automotive News. Il dirigente ha dichiarato che ogni marchio, al fine di mostrare la propria profittabilità sul mercato, riceverà finanziamenti per 10 anni e un opportuno piano di sviluppo. Una volta superato questo periodo verranno valutati i risultati raggiunti da quel determinato brand e prese delle decisioni.

Tavares ha ribadito che il gruppo è impegnato a rivedere la sua strategia in Cina, mercato dove attualmente latita, e che entro la fine dell’anno verrà presentato il piano di sviluppo dell’intero gruppo, che conterrà dei fondamentali passaggi per garantire la sopravvivenza di tutti i marchi. L’annuncio di Tavares quindi conferma, ancora una volta, la volontà di rilanciare anche gli storici marchi italiani come Alfa Romeo e Lancia, che insieme alla DS sono stati accorpati nella sotto divisione premium, supervisionata dal ceo del Biscione Jean Philippe Imparato.





Aggiungi un commento
Ritratto di LanciaRules
15 maggio 2021 - 08:46
Ma il fatto che vi sia scritto STELLENTIS nel titolo è un lapsus freudiano?
Ritratto di Giuliopedrali
15 maggio 2021 - 09:04
E' un lapsus anche considerare che premium : basta la parola .... Sapete quanto ci ha messo Audi per vendere davvero (e con prodotti ottimi cioè di qualità se non altro), almeno 20 o 30 anni dalla ri-fondazione nel 1965, Mercedes esiste dal 1886 e BMW come la conosciamo adesso dal 1960 ha iniziato ad arrancare nel mondo "premium" e ora... Cioè Lancia è stata lasciata andare in disgrazia negli anni 90, non so quanto ci vorrà, forse farà qualcosa intorno al 2040 0 2050 e non sono ironico.
Ritratto di AndyCapitan
15 maggio 2021 - 20:14
1
esatto...il nome si costruisce negli anni e se perdi il treno rimontarci e' alquanto difficile.....ma poi che senso ha fare una lancia psa o un alfa romeo peugeot....sono marchi morti e nessuno li ricomprera' in futuro....noi dovevamo aver le palle di evolverli....non lasciar fare ad altri!
Ritratto di Giuliopedrali
16 maggio 2021 - 09:06
Il problema vero secondo me non è tanto ri-acquisire il prestigio o la classe e il dinamismo che potrebbero non mancare se verranno progettate da italiani, ma il fatto che Lancia e Alfa erano sinonimo di innovazione, di auto magari non robustissime però sempre qualche anno avanti, come si fa da una piattaforma Peuggiò già vecchia a mantenere sto trend quando in giro ci sono già: Tesla, Nio, Genesis, Ioniq e Lucid boh.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
15 maggio 2021 - 11:40
Forse perché è il nome del gruppo automobilistico???
Ritratto di Volpe bianca
15 maggio 2021 - 15:52
@LanciaRules, una stella era troppo poco...
Ritratto di Oxygenerator
15 maggio 2021 - 11:01
Be, insomma. A credergli, non perdiamo nulla no ? Quindi, vedremo. Il finanziamento uguale per tutti i marchi, non mi sembra la soluzione migliore. È equa, ma non la migliore, perchè i marchi, non partono tutti, dallo stesso piano. Alfa e lancia, già penalizzate dalle scelleratezze di fca, hanno bisogno di più denaro e tempo, avendo una gamma praticamente azzerata. E sia ben chiaro, non penso ció perchè, sono italiano, ma perchè la realtà dei marchi, attualmente, è questa.
Ritratto di Flavio8484
15 maggio 2021 - 14:28
Secondo me l errore é stato piazzare alfa nel settore premium. Con prezzi leggermente inferiori poteva essere una bella spina nel fianco x la triade. Ha ragione pedrali, non si nasce premium, ci vuole tempo e prodotti qualitativamente impeccabili
Ritratto di Giuliopedrali
16 maggio 2021 - 09:10
Pedrali ha sempre ragione ... Il problema vero non è solo che ci vogliono decenni per sembrare di prestigio (ma allora perchè Tesla, Nio o Lucid lo sono anche solo avendole viste in foto...) ma che ci vogliono prodotti innovativi, sempre un passo avanti, per competere nel settore premium, non bastano i prezzi bassi come nel low cost, e con i tempi biblici e gli scarsi investimenti di Stellantis o Stellentis ditemi voi...
Ritratto di Romeo76
15 maggio 2021 - 12:01
Che ridere... Ci diamo altri 10 anni di agonia per il niente. Mi sa propio che restiamo min altri 8 anni con Ypsilon... Giulia e Stelvio. Nel fratempo Stellantis sara quasi scomparsa. I manager se ne sarano andati e andiamo avanti con piani industriali su powerpoint. E pensa un po che volevo prendermi la Stelvio Veloce TI. Mi sa che cambio e mi prendo un bidone tedesco, almeno quelli per i prossimi 5 anni garantiscono aggiornamenti per il infotainment.
Pagine