NEWS

Stellantis: per tutti i marchi programmi di 10 anni

Pubblicato 14 maggio 2021

Il ceo di Stellantis, Carlos Tavares, conferma che nessuno dei 14 marchi del gruppo sarà lasciato indietro, con programmi e budget a lungo termine.

Stellantis: per tutti i marchi programmi di 10 anni

Stellantis, il gruppo nato lo scorso gennaio dalla fusione della FCA e della PSA, conferma l'impegno per portare avanti lo sviluppo di tutti e 14 i marchi che lo compongono. A dichiararlo è l’amministratore delegato Carlos Taveres (nella foto) a margine di una conferenza di Automotive News. Il dirigente ha dichiarato che ogni marchio, al fine di mostrare la propria profittabilità sul mercato, riceverà finanziamenti per 10 anni e un opportuno piano di sviluppo. Una volta superato questo periodo verranno valutati i risultati raggiunti da quel determinato brand e prese delle decisioni.

Tavares ha ribadito che il gruppo è impegnato a rivedere la sua strategia in Cina, mercato dove attualmente latita, e che entro la fine dell’anno verrà presentato il piano di sviluppo dell’intero gruppo, che conterrà dei fondamentali passaggi per garantire la sopravvivenza di tutti i marchi. L’annuncio di Tavares quindi conferma, ancora una volta, la volontà di rilanciare anche gli storici marchi italiani come Alfa Romeo e Lancia, che insieme alla DS sono stati accorpati nella sotto divisione premium, supervisionata dal ceo del Biscione Jean Philippe Imparato.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giulio Ossini
16 maggio 2021 - 11:48
Ma tu, ma che ne sai loro cosa "vogliono"? Invece immagino che altre case automobilistiche non vogliano "guadagnarci", giusto? Lavorano per la gloria, vero? Le frasi fatte tanto per screditare e senza saper nulla mi danno ai nervi, davvero.
Ritratto di Giuliopedrali
16 maggio 2021 - 12:59
Dai ovvio che quelle sognate sono quelle che non ti puoi permettere e che in pratica vedi ancora molto sul web e ben poco su strada, quindi tutte le Tesla e Tesla killer assieme alla triade tedesca, Certo che vogliono guadagnarci e basta, spremendo i modelli al massimo e senza mai investire, innovare, per quello c'è già la 500 elettrica, ma per il resto ci troviamo una gamma Alfa - Lancia - Maserati veramente vetusta, la più vecchia al mondo, che ha qualche speranza solo in Italia, mi pare che si veda non serve essere saccenti, poi che qualcosa cambi: speriamo ma sono anni che blaterano.
Ritratto di giocchan
15 maggio 2021 - 19:05
Veramente curioso di sapere come "rilanceranno la Lancia" - e soprattutto come la separeranno da DS... immagino DS sarà più estrosa, mentre la Lancia sarà più "classica" (anche se in effetti una Lancia "classica" premium è una Lancia anni 70-80, tutt'al più 90 - le berline venute dopo è meglio scordarsele)
Ritratto di giocchan
15 maggio 2021 - 19:06
Inizio a pensare che venderanno DS e Lancia come berline di lusso "premium", vendendo lo stesso modello ma cambiando il nome (e forse gli interni?) a seconda del mercato da "attaccare"... per dire, Lancia in Italia, DS in Francia (e in Cina? mah...)
Ritratto di Giuliopedrali
16 maggio 2021 - 09:15
Quella volta la Lancia Lybra è stata rifiutata dai cinesi... Cioè Fiat che aveva venduto il progetto Multipla a Zotye e Alfa 166 a GAC cinesi, la GAC GA6 era derivata nel pianale dall'Alfa 166, aveva proposto di produrre a Zotye la Lybra almeno 15 anni fa quando in Cina l'industria automotive produceva davvero hahate pazzesche, ora sono passati anni luce, eppure Zotye non se l'è sentita di produrre la Lybra non la giudicò interessante, eppure per noi era un ottima auto...
Ritratto di Giuliopedrali
16 maggio 2021 - 09:16
In Cina DS che era nata per loro ha già chiuso, è un mercato più difficile del nostro checchè se ne dica.
Ritratto di valentine234
15 maggio 2021 - 19:18
A sentire Tavares che vuole rilanciare (anche) gli storici marchi italiani mentre Elkann sta zitto, mi viene un nervoso......
Ritratto di Lucawroom
15 maggio 2021 - 20:13
ELKANN FA COME I POLITICI ITALIANI PURTROPPO! ORECCHIE DA MERCANTE!
Ritratto di Giocatore1
15 maggio 2021 - 21:53
1
La stessa macchina con 14 marchi diversi
Ritratto di Giulio Ossini
16 maggio 2021 - 11:51
Come fanno forse nel gruppo VW?
Pagine