NEWS

La Subaru Levorg arriva in autunno

17 luglio 2015

L’erede della Legacy wagon è già ordinabile, con le prime consegne previste dopo l’estate: sotto il cofano un 1.6 boxer turbo da 170 CV.

La Subaru Levorg arriva in autunno
EVOLUZIONE DELLA LEGACY - È possibile ordinare già da oggi la Subaru Levorg (anche se le prime consegne inizieranno dopo l’estate): è una famigliare dalle linee sportive che richiamano, specie nel frontale, la WRX STi. Il nome è un acronimo: LEgacy eVOlution touRinG e, sebbene faccia riferimento al mondo Legacy, quest'auto si potrebbe considerare come l'erede delle Impreza station wagon che, anche in Italia, si erano guadagnate una piccola cerchia di estimatori.
 
TAGLIA MEDIA - La Subaru Levorg è lunga 469 cm, larga 178 e alta 148 cm: già vendita in Giappone da circa un anno, arriverà in Italia con l'unico, e inedito, boxer 1.6 turbo ad iniezione diretta della benzina da 170 CV a 4800 giri, che promette una percorrenza media di 14,5 km con un litro di carburante, con emissioni di 159 grammi di CO2 per km. Il solo cambio disponibile è un automatico a variazione continua di rapporto, mentre la trazione è integrale. La coppia massima è di 250 Nm, erogata a un regime sulla carta molto favorevole: da 1800 a 4800 giri. 
 
HA IL CAMBIO CVT - La capacità di carico dichiarata varia da 522 a 1446 litri, e a bordo vi sono fino a otto prese USB, due dedicate al sistema multimediale e sei alla ricarica di dispositivi mobili; l’elenco dei sistemi di assistenza alla guida prevede, fra gli altri, la frenata automatica d’emergenza, il cruise control adattivo e il monitoraggio dell’angolo cieco. Già definiti nella vicina Germania i prezzi: il meno caro dei tre allestimenti (Trend: vi sono anche Comfort e Sport) costa 28.900 euro. Una quotazione che non dovrebbe granché differire da quella riservata al mercato italiano, ancora in via di definizione.
Subaru Levorg
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
74
41
27
21
20
VOTO MEDIO
3,7
3.699455
183




Aggiungi un commento
Ritratto di Bear Boss
17 luglio 2015 - 18:23
Guarda io ti dico che dicendomi cercare un IS usata ho decisamente preferito andare con la prima serie (6 cilindri in linea vellutato, cambio automatico, Gpl sequenziale) proprio per non dovermi infliggere la seconda che si trova solo diesel 220d perché col diesel non risparmi chissà cosa, la nafta costa come la benzina, e non credo ai dati farlocchi dei cicli di omologazione europei, per me Gpl o ibrido ma diesel non lo prenderei mai in considerazione, tanto quello che risparmi sui consumi devi spenderlo in manutenzione ordinaria e prezzo d acquisto decisamente più elevati e poi l'affidabilità dei diesel oggi non e' certo quella degli anni 70.
Ritratto di Andrey-Andrey
17 luglio 2015 - 19:21
@bear-boss, ti devo dire anche a me piace tanto la is, soprattutto la 1 generazione e anche l ultima, però io non posso proprio utilizzare le ibride con quasi 30000 km annui, superati i 200000 km le auto a benzina (non è detto che tutte siano così) iniziano a chiedere tanta manutenzione e finisce lì la loro vita. Mentre i Diesel possono raggiungere, anche loro con tutta la manuntenzione, un infinità di chilometri, guarda i tir, 1.800.000 km l hanno demolito. Quello che ti voglio dire è che con i Diesel alla fine non c'è tutto sto risparmio rispetto ai benzina o ibride, ma con i Diesel con una corretta manuntenzione riesco a farli 400000 km, fin ora ho cambiato 4 auto diesel, volvo 460 (non ricordo ne la potenza ne la cilindrata) aveva 360000 km, Volkswagen passat 1.9 tdi 130 420000 km, Renault megane 220000 (1.5 dci, l ho venduta però funzionava ancora) e questa per ora a 130000 Mila, spero di fare un sacco di chilometri ancora perché non mi va di comprare auto ogni 5 anni
Ritratto di torque
17 luglio 2015 - 18:02
Se pensi che il diesel sia antiquato perché puzza, fuma, va piano e ci mette tanto a scaldare probabilmente sei tu ad essere negli anni 80.
Ritratto di sempermi
18 luglio 2015 - 19:57
si ha la libertà di scegliere e mi sembra giusto ma chiediti solo come mai le grandi città europee volevano bloccare o limitare i diesel nei loro centri mah mistero forse perchè costa meno ??????
Ritratto di torque
19 luglio 2015 - 20:55
Mah, pura demagogia??? Sarà mica perché, per l'appunto, "diesel" per la gente significa fumo nero, puzza e inquinamento??? Perché per il resto, credete forse che i motori a benzina non emettano particolato? Sbagliato. E non è forse vero che, a parità di specifiche tecniche, il diesel consuma SEMPRE meno di un benzina? E come fa un motore che consuma meno a inquinare così tanto in più da bandirlo dalle città? E non è forse vero che, quando si avvia un diesel di oggi, è IMPOSSIBILE percepire la differenza da un benzina, non fosse per il rumore? E non è forse vero che i cicli di omologazione europei danno sempre ragione ai diesel, che si dimostrano sempre più parchi, spesso e volentieri anche di auto ibride di prima generazione (non le plug-in)? Sia chiaro, amo i motori a benzina e ci sono auto su cui li reputo obbligatori, ma questa crociata contro il diesel è una gran ca..ta. "Ognuno sceglie quello che vuole", e se è ancora permesso scegliere il diesel evidentemente non è così assurdamente inquinante, altrimenti l'avrebbero dismesso. Poi, su un'auto come questa, destinata a macinare chilometri, spiegatemi chi mai vorrebbe preferire un motore che consuma di più ma su cui poi potrai mettere il gpl a uno che di suo beve la metà. Van bene i fanatismi da forum, ma come mai allora da noi in Europa le auto da lunghe percorrenze le si vende solo ed esclusivamente a gasolio? Perché ci piace deturpare l'ambiente? Come mai di Subaru se ne vendono tre all'anno se va bene? Dai.
Ritratto di sempermi
20 luglio 2015 - 20:15
hai le tue idee bene ...prima di tutto il benzina lo dice il nome stesso produce benzene inquinante e chi lo nega ma meno del diesel che causa le famose polveri sottili. Il mercato in italia lo avete fatto voi richiedendo soprattutto diesel ,vedo che in altri paesi non europei ne vendono molti di meno. Posso capire uno che fà almeno 25000 km annui ,se fai due conti in manutenzione e pezzi di ricambio i diesel sono molto più cari di un benzina,comunque è la mia opinione forse perchè è un motore che non prenderò mai
Ritratto di torque
20 luglio 2015 - 20:59
Ognuno fa quel che crede, ci mancherebbe, ma una crociata si porta avanti solo se esistono motivi Validi con la V maiuscola. I diesel emettono polveri sottili? Sorpresa sorpresa: ANCHE I BENZINA! Tant'è che è allo studio un filtro anti-particolato per motori turbo benzina! L'Europa sta vietando l'utilizzo di tali motori? No, soltanto il centro di Parigi, e forse Londra, ergo NON l'Europa tutta. E poi, com'è che glissate sempre tutti sulla solita domanda? Se un motore richiede palesemente meno carburante per funzionare, come può inquinare di più? Capisco che ci sia differenza nei carburanti stessi, ma non è che la benzina è acqua di montagna e il gasolio è petrolio grezzo! Il gasolio sarà meno raffinato, ma i cicli di funzionamento dei diesel sono parecchio più efficienti!
Ritratto di M93
17 luglio 2015 - 18:18
@Bear Boss - Ognuno ha il proprio parere e i propri gusti, ci mancherebbe, ma su alcune cose, oggettive, non si può prescindere. I propulsori diesel, dagli anni '80 a questa parte, hanno avuto (ironicamente parlando eh) una discreta crescita in termini di vendite, quote di mercato e tecnologia degli stessi. In questi termini, c'è stato "qualche" progresso, come già facevano notare altri.
Ritratto di Moreno1999
20 luglio 2015 - 00:44
4
Giusto qualche progresso eh? La tecnologia per i diesel anzi..."torna indietro nel tempo"! Da prendere con ironia... Un saluto
Ritratto di PongoII
17 luglio 2015 - 16:49
7
Subaru Levorg. Sulla carta mi sembra la degna erede della Legacy. Motoristica (bei ricordi col boxer dell'Alfa 33) e meccanica di ottimo livello, come da tradizione della Casa. Unico spunto per un sorriso ironico è la ridondanza di prese USB... tolte le due dedicate ai dispositivi multimediali, per la ricarica degli altri acrocchi ne restano 6, più dei passeggeri. Sarà politicamente scorretto dire "tipico da nipponici"?
Pagine