Subaru Viziv Tourer Concept: la wagon sa essere sportiva

7 marzo 2018

Possente e muscolosa, il prototipo della nuova famigliare giapponese è lungo 478 cm e ha le quattro ruote motrici Symmetrical AWD.

Subaru Viziv Tourer Concept: la wagon sa essere sportiva

DIMENSIONI GENEROSE - La Subaru è solita chiamare Viziv le proposte di stile che anticipano i modelli in rampa di lancio, a partire dalla suv media Viziv-2 e dalla suv grande Viziv-7, realizzate in previsione della nuova Forester e della Ascent, la suv a 7 posti per gli Stati Uniti. L’ultima arrivata in questa “famiglia” di prototipi è la Subaru Viziv Tourer Concept, esibita in anteprima al Salone dell’automobile di Ginevra, che dovrebbe anticipare la prossima generazione della WRX in versione station wagon: questa carrozzeria non è prevista per l'attuale WRX che non è importata ufficialmente in Europa. La Subaru Tourer Concept misura 477 cm da un paraurti all’altro e appare molto grintosa, complice il profilo arcuato del tetto ed i grossi archi passaruota (che contengono ruote di 20”). I fari anteriori sono rastremati e la presa d’aria sul cofano rappresenta un elemento distintivo delle Subaru più veloci. 

IMPRESSIONE DI SPORTIVITÀ - I tratti della Subaru Viziv Tourer rientrano nei canoni dello stile Dynamic x Solid, l’ispirazione a cui si rifanno tutti i modelli più recenti del costruttore, che hanno in comune la mascherina a sei lati, il motivo a forma di C delle luci diurne a led e la nervatura ondulata sulle fiancate. Gli stilisti della Subaru sembrano aver lavorato molto bene per dissimulare gli ingombri esterni, visto che la Viziv Tourer appare più compatta e raccolta di quanto non è realmente: ciò grazie alla generosa larghezza della carrozzeria (190 cm), alla fiancata possente e ai vetri laterali che “salgono” verso il montante posteriore. I posti a bordo sono 4, stando alle anticipazioni fornite dalla Subaru, che accenna inoltre al generoso portabagagli e alla trazione integrale Symmetrical AWD. Al momento non è chiaro e se quando arriverà in vendita.



Aggiungi un commento
Ritratto di morino
7 marzo 2018 - 13:12
Bruttine le telecamere montate così tra il parabrezza e il tetto. Per il resto bella davvero!
Ritratto di UnAltroFiattaro
8 marzo 2018 - 22:18
A me per esempio piace la Levorg, ma credo di non averne mai vista una al di fuori del concessionario... Motivo secondo me? Interni troppo spartani e dal design vecchio, unico motore disponibile un 1.6 turbo benzina accoppiato ad un cambio CVT, quindi niente diesel e/o cambio più sportivo (in patria hanno anche la versione 2.0 turbo benzina con il motore della Impreza WRX ed il cambio manuale), rete vendita pressoché inesistente! Se non avesse avuto questi "difetti" e quindi fosse stata pensata più Europea, probabilmente avrebbe venduto di più! Io per esempio ci avrei fatto un pensierino...
Ritratto di Giuliopedrali
7 marzo 2018 - 14:48
Carina! Ma saranno secoli che deve uscire una Subaru con un design accattivante, di prototipi se ne sono visti, ma poi nella produzione di serie le Subaru sembrano sempre della generazione passata...
Ritratto di studio75
7 marzo 2018 - 19:31
5
infatti. prototipi bellissimi e auto di serie bruttine
Ritratto di mika69
7 marzo 2018 - 16:25
Il concept è bello....poi al solito, lo normalizzano troppo.
Ritratto di Moreno1999
7 marzo 2018 - 19:29
4
Molto interessante il nuovo corso Subaru, peccato che qui da noi siano peggio che snobbate
Ritratto di Agl75
7 marzo 2018 - 21:58
Non siamo noi a snobbarle ma loro a proporsi male. Con una giusta politica commerciale avrebbero maggiori soddisfazioni dall’Italia anche perché fanno auto a bassissima richiesta di manutenzione
Ritratto di MAXTONE
8 marzo 2018 - 09:26
1
Credo che le giapponesi, non solo Subaru, saranno sempre sottostimate in Europa: Nell'ottobre 1989 vidi una pubblicità su 4R a due pagine con l'auto vista di tre quarti posteriore, che mi colpii più degli articoli stessi di tutto quel fascicolo: fastback bellissima, la prima Mazda 626 venduta in Italia, il claim recitava "Finalmente anche in Italia l'auto che piace all'Europa" (e cerchiamo di ricordare la produzione europea del 1989), bene, dopo quasi trent'anni di quanto è cambiata la percezione dell'utente medio verso le giapponesi? A me sembra addirittura peggiorata perché mentre alla fine degli anni 80 erano molto temuti in Europa, ieri nel post della nuova Auris, la quale francamente mi sembra assai attraente piccole sviste a parte, ho letto il commento di un utente che scriveva "insomma, questi giapponesi ormai si sono fatti superare da cinesi e coreani".
Ritratto di Leonal1980
8 marzo 2018 - 08:53
3
Noto che quel che penso è già stato espresso più volte. Bellissime concept e auto vecchie di stile.
Ritratto di Giuliopedrali
8 marzo 2018 - 09:25
Tanto quei boxer non avranno mai il sound da V8 americano che avevano le porsche/Alfa 33 ... Quello era da brivido nella schiena! Povera Alfa, perché oggi fa auto che può fare chiunque... E quella sarebbe la marca top della FCA...
Pagine