NEWS

Sulla Jeep Renegade i nuovi motori 1.0 e 1.3

4 giugno 2018

La Jeep Renegade si aggiorna sia stilisticamente, sia tecnicamente: arrivano i motori FireFly, 3 e 4 cilindri, con potenze da 120 a 180 CV.

Sulla Jeep Renegade i nuovi motori 1.0 e 1.3

AGGIORNAMENTO RICCO - Risale a inizio 2018 l'ultimo lieve aggiornamento della suv compatta Jeep Renegade, che in quell'occasione ha ricevuto un nuovo sistema multimediale con le funzionalità Android Auto ed Apple CarPlay e una serie di rivisitazioni per l’abitacolo, con una nuova console centrale. La Renegade verrà sottoposta quest'anno ad un secondo affinamento, questa volta più "sostanzioso", visto che verrà aggiornata la carrozzeria e farà il suo debutto la nuova famiglia di motori a benzina con 3 e 4 cilindri. L'aggiornamento sarà mostrato in anteprima al Salone dell'automobile di Torino Parco Valentino, in programma dal 6 al 10 giugno.

ARRIVANO I FIREFLY - La Jeep ha mostrato oggi una prima immagine di anticipazione della rinnovata Renegade, in cui si vede solo il faro posteriore dal disegno rivisto (qui sopra). Ci saranno anche altri ritocchi estetici, ma la vera novità dell'aggiornamento sono i motori a benzina turbo 3 cilindri 1.0 e 4 cilindri 1.3, denominati FireFly, che nei prossimi anni verranno montati su tutti i modelli piccoli e compatti della FCA al posto degli 0.9 TwinAir e 1.4 MultiAir. Stando a quanto anticipato dal costruttore statunitense, sulla Jeep Renegade il 1.0 svilupperà 120 CV e il 1.3 150 CV o 180 CV. I FireFly sono già disponibili su alcune vetture della Fiat in Brasile, ma in versione aspirata. Tutte le informazioni sull'auto e sui motori verranno fornite in occasione della conferenza stampa prevista il 20 giugno.

Jeep Renegade
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
248
138
68
47
107
VOTO MEDIO
3,6
3.613485
608


Aggiungi un commento
Ritratto di Roomy79
4 giugno 2018 - 19:22
1
Ma è proprio questo il nocciolo del problema...questi frullini costeranno quasi come la versione a gasolio, perché molto piu complessi, quindi il risparmio dov’e? Basta vedere i listini vw o hyundai, i 1000 t gdi costano quasi come il diesel.
Ritratto di Alfiere
4 giugno 2018 - 19:35
1
Falso, ma dove prendi i dati!! Sulla i30 c'è una differenza dai 2 ai 3mila euro a favore del benzina a parità di cavalleria (1.0 e 1.4tgdi verso 1,6crdi declinato in 3 potenze), simile per VW
Ritratto di Roomy79
4 giugno 2018 - 22:56
1
Polo 1000 tsi comfortline —->17100 € Polo 1600 tdi 80 cv comfortline—-> 16.950 € Poi hai ragione che in certi casi la forbice si allarga, pero i “frullini” costano almeno 1000 € in più delle varianti aspirate, meno briose, ma meccanicamente piu semplici. Io da fruitore di motori benzina da sempre, sono scettico sul fatto che le tecnologie che portano rogne del diesel, siano state mutuate sui benzina, senza ridurre drasticamebte i consumi e aumentando prezzo di acquisto e manutenzione
Ritratto di Roomy79
4 giugno 2018 - 22:57
1
Ho addidittura letto che vw introdurra il fap sui nuovo motori benzina. No comment
Ritratto di Gianni_m
5 giugno 2018 - 10:07
non sarà solo vw ad introdurre il fap, ma molti motori per rientrare nella normativa euro6d-tempo lo faranno
Ritratto di Giulk
5 giugno 2018 - 10:55
Quasi tutte le auto benza avranno il fap in quanto molte auto benza con motori piccole per essere spinte come cavalleria sono a iniezione diretta e emettono molto particolato al pari di un diesel, sono stati fatti vari articoli a riguardo
Ritratto di Pellich
5 giugno 2018 - 09:33
Certamente un diesel costa più di un benzina al momento di acquisto e converrà maggiormente a chi fa molta strada all'anno per il discorso di break-even che fai (corretto).. ma in quanto a puri costi di esercizio (è appunto così che si raggiunge il punto di pareggio), ne deve fare di strada la benzina per essere più economa di un diesel.. per me il divario è ancora più che avvertibile oltre che constatabile ("mille" articoli sono stati scritti a riguardo) e questi motori , soprattutto nelle potenze descritte (120 ,150 o 180 cv) non potranno cambiare le cose o sovvertire il dato.
Ritratto di Roomy79
4 giugno 2018 - 19:20
1
Aggiungo che inoltre hanno regimi di rotazione piu alti a parità di erogazione con conseguente maggior usura e minor affidabilità. Il bello degli aspirati vecchia generazione era l’assenza di filtri, turbine, ora hai i problemi del diesel senza averne i vantaggi in termini di consumo, a sto punto ibrido tutta la vita, tutti i tsi oltre i 150000 km danno problemi piu o meno seri fino alla sostituzione del motore, voglio vedere questi 1000 super pompati cosa combineranno sul lungo periodo.
Ritratto di Giulk
5 giugno 2018 - 10:56
Questa del TSI non la sapevo, ma è vera? se fosse cosi sarebbe veramente grave come problema
Ritratto di Roomy79
5 giugno 2018 - 13:11
1
Il peggiore è stato il 1400 tsi da 160 cv, un vero disastro tolto rapidamente dai listini. Esisteva anche da 140 cv, ma alla fine hanno dovuto scendere a 122 e rirpogettarlo per abbassare la difettosità. Quando ho preso la skoda ero indeciso se prendere il tsi, ma il venditore, che conoscevo, mi ha consigliato l’aspirato se lo scopo era tenere a lungo l’auto proprio per via dell’affidabilità e per ora a 90000 km zero problemi. Scrivi su google problemi motore tsi e vedrai cosa non esce.
Pagine