NEWS

Sulle Seat Ibiza e Arona arriva il cruscotto digitale

1 agosto 2018

Le due piccole della Seat, che condividono la meccanica, ricevono il Digital Cockpit, lo schermo di 10,25” personalizzabile dal guidatore.

Sulle Seat Ibiza e Arona arriva il cruscotto digitale

INFORMAZIONI A SCELTA - Dopo aver esordito sulle più grandi e costose Seat Leon e Ateca, la strumentazione digitale Digital Cockpit sarà presto ordinabile a pagamento anche sulle piccole Seat Ibiza e Seat Arona. L'utilitaria e la crossover guadagnano così un tocco di modernità, perché lo schermo di 10,25” sostituisce i tradizionali strumenti a lancette nel cruscotto e migliora la leggibilità delle informazioni, visto che il guidatore può scegliere cosa visualizzare: si possono privilegiare infatti il tachimetro e il contagiri oppure la mappa in tre dimensioni del navigatore satellitare, ma attraverso il menù non sarà difficile personalizzare l'interfaccia dello schermo, già disponibile su altre vetture del gruppo Volkswagen (di cui la Seat fa parte).

TRE INTERFACCE - Sul volante della Seat Ibiza e Arona equipaggiate con il Digital Cockpit sarà presente il tanto View, grazie al quale il guidatore può cambiare la visualizzazione sullo schermo: l'interfaccia Classic tiene in evidenza il tachimetro e il contagiri, entrambi a lancette, ma in mezzo si possono vedere i dati della navigazione, della radio o dei sistemi di assistenza alla guida; in quella Digital è riprodotta a tutta grandezza la mappa del navigatore, mentre la velocità è in piccoli numeri; nell'interfaccia Dynamic sono presenti le indicazioni a pittogrammi del navigatore, alcune informazioni basilari sull'auto e lo stato di funzionamento dei sistema di assistenza alla guida. Quando si riceve una telefonata appare sullo schermo il nome del chiamate, al fine di evitare distrazioni, lo stesso motivo per cui la luminosità del Digital Cockpit si regola automaticamente grazie ad un sensore di luminosità simile a quello degli smartphone.

Seat Ibiza
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
62
41
25
41
VOTO MEDIO
3,2
3.184835
211
Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
1 agosto 2018 - 13:15
1
Mi piace la possibilità del digitale (anche perché se non erro era in Seat che coll'analogico avevano quel tachimetro che intorno ai 130km/h, ossia proprio il ns.limite autostradale, era poco chiaro). Spero giusto non sia riservato alle sole versione di punta come allestimento, che poi rischi che per una semplice benzina aspirata 3 cilindri per averla col cockpit ci devi investire per forza16-17.000e (una Punto Km0 la paghi fin quasi la metà)
Ritratto di Magnificus
1 agosto 2018 - 13:20
Vero ma auto oramai finita...e non si capisce come mai non abbiano pensato a un erede ..ma....misteri
Ritratto di gjgg
1 agosto 2018 - 13:28
1
La Ibiza, comunque, mi sembra una valida alternativa (qui c'è solo relativa carenza di concessionarie, e bisogna farsi un po' di strada per arrivarci). Idem la Fiesta. La Ypsilon (unica proposta Fca realmente in vigore) la vedo invece troppo dai lineamenti gentili. Per i patiti Fiat penso sia più conveniente a questo punto attendere l'adozione dei firefly sulla Tipo (presumendo in consumi che non facciano rimpiangere il diesel), e passare in una vettura di segmento (almeno mezzo) superiore alla fine ad un prezzo quasi da seg.B
Ritratto di Alfiere
1 agosto 2018 - 13:36
1
Eppure è strano, una piattaforma di quella grandezza ci puoi fare molto, tipo un suv B dodge e subcompact chrysler per l'america, nonchè una subcompact economica per la cina. Senza neanche investire in design perchè diciamocelo, è più originale e personale una punto che una vag del genere che tra due anni sembrerà vecchia, perchè come al solito carica di linee
Ritratto di troy bayliss
2 agosto 2018 - 08:58
1
x gjgg: basta punto progetto del 400 ac..zero stelle euroncap...lascia perdere.Se vuoi risparmiare...vai a piedi..meglio.La politica di fa in merito nn è capibile: progetti come la punto la mito e giulietta(senza parlare poi di 500 e panda) sono stravecchi e mai rimpiazzati a dovere. La giulietta, ovvero la seg.C più venduta di FCA (la mia attuale auto), ha 1000 anni...hai una base buona come la giulia...e modifica e falla uscire invece di investire su un SUV grande(il mercato è stracarico porsche cayenne VW touareg x5 ecc) sei l'ultimo degli ultimi che senso ha...nn lo capisco
Ritratto di gjgg
2 agosto 2018 - 11:03
1
Si può concordare su molte cose ma considera che la Bentley Continental GT risale al 2003. E la vendono a oltre 200 mila euro
Ritratto di tramsi
3 agosto 2018 - 22:36
Ennesima idiozia: la Continental GT attuale è totalmente nuova rispetto alla precedente, a cominciare dalla piattaforma!
Ritratto di Leonal1980
2 agosto 2018 - 09:04
3
Mi spiace deluderti, gigg ma una seg.B decente va oltre i 15k
Ritratto di gjgg
2 agosto 2018 - 10:58
1
Assolutamente mai quella cifra, penso, personalmente. A 18.000 ci trovi spessissimo la """Giulietta""" e pure """diesel""" (per dire). Segmento B personalmente lo standard è al max 12.000 (e già un po' è a strafare). Koreana - 2° allestimento - motore benzina e ce la fai tranquillo senza a nulla rinunciare nè in termini di dotazione che consumi e prestazioni (84Hp sono ben lontani dai 65Hp di altri), in più garanzia 7 anni.
Ritratto di Alfiere
1 agosto 2018 - 14:11
1
Preferisco quello su Mazda 2, solo contagiri con il tachimetro digitale e il headup.
Pagine