NEWS

Sulle Seat Ibiza e Arona arriva il cruscotto digitale

1 agosto 2018

Le due piccole della Seat, che condividono la meccanica, ricevono il Digital Cockpit, lo schermo di 10,25” personalizzabile dal guidatore.

Sulle Seat Ibiza e Arona arriva il cruscotto digitale

INFORMAZIONI A SCELTA - Dopo aver esordito sulle più grandi e costose Seat Leon e Ateca, la strumentazione digitale Digital Cockpit sarà presto ordinabile a pagamento anche sulle piccole Seat Ibiza e Seat Arona. L'utilitaria e la crossover guadagnano così un tocco di modernità, perché lo schermo di 10,25” sostituisce i tradizionali strumenti a lancette nel cruscotto e migliora la leggibilità delle informazioni, visto che il guidatore può scegliere cosa visualizzare: si possono privilegiare infatti il tachimetro e il contagiri oppure la mappa in tre dimensioni del navigatore satellitare, ma attraverso il menù non sarà difficile personalizzare l'interfaccia dello schermo, già disponibile su altre vetture del gruppo Volkswagen (di cui la Seat fa parte).

TRE INTERFACCE - Sul volante della Seat Ibiza e Arona equipaggiate con il Digital Cockpit sarà presente il tanto View, grazie al quale il guidatore può cambiare la visualizzazione sullo schermo: l'interfaccia Classic tiene in evidenza il tachimetro e il contagiri, entrambi a lancette, ma in mezzo si possono vedere i dati della navigazione, della radio o dei sistemi di assistenza alla guida; in quella Digital è riprodotta a tutta grandezza la mappa del navigatore, mentre la velocità è in piccoli numeri; nell'interfaccia Dynamic sono presenti le indicazioni a pittogrammi del navigatore, alcune informazioni basilari sull'auto e lo stato di funzionamento dei sistema di assistenza alla guida. Quando si riceve una telefonata appare sullo schermo il nome del chiamate, al fine di evitare distrazioni, lo stesso motivo per cui la luminosità del Digital Cockpit si regola automaticamente grazie ad un sensore di luminosità simile a quello degli smartphone.

Seat Ibiza
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
61
41
25
41
VOTO MEDIO
3,2
3.18095
210
Aggiungi un commento
Ritratto di GeorgeN
4 agosto 2018 - 08:04
una cosa inutile che fa distrarre dalla guida.... vedrai quanti incidenti ci saranno a causa del digital cockipt che attira lo sguardo anzichè guardare sulla strada....
Ritratto di Fxx88
1 agosto 2018 - 18:27
3
Secondo me l'introduzione del cruscotto digitale é un passo avanti nelle auto, soprattutto se personalizzabile: magari voglio avere solo velocità per non distrarmi, o il navigatore senza doverlo guardare sullo schermo centrale. Se usato correttamente può dare una mano in positivo alla sicurezza di bordo favorendo minori distrazioni. Ovvio che in Italia sul cruscotto avremmo le notifiche di Facebook e Whattsapp...
Ritratto di Rikolas
2 agosto 2018 - 08:24
Questi orribili cockpit virtuali nascono per una ragione molto semplice: economicità. Un pannello digitale costa molto meno di una strumentazione analogica, quindi nessun motivo "tecnolgico" reale, garantisco perchè ci lavoro in questo ambito. Inoltre non sol onon è di aiutoall'automobilista ma anzi è una enorme fonte di DISTRAZIONE ALLA GUIDA, questi maledetti sistemi multimediali insieme ai telefonini solo la prima causa di incidenti stradali, dovrebbero essere vietati. Invece la gente preferisce giocare con un iPad incastonato nell'abitacolo piuttosto che guidare...
Ritratto di Rikolas
2 agosto 2018 - 08:20
Com'erano belli i quadri strumento di una volta, con quel bel contagiri in primo piano e la "zona rossa" ben evidente...emozioni che questi orribili cockpit virtuali si sono completamente dimenticati. Ormai queste vetture moderne sembrano dei giochi per la Plasytation, sono davvero tristissime. Più vado avanti e più apprezzo le auto "vintage", vetture fatte con ben altri crismi e con molta più attenzione al piacere di guida. Oggi tra Suv, elettriche e guide autonome il mercato dell'auto come come l'abbiamo conosciuto si sta avviando sul viale del tramonto, e forse è meglio così visto gli scempi che si cominciano a vedere.
Ritratto di ziobell0
2 agosto 2018 - 09:27
come ogni innovazione può portare dei vantaggi. Anche esteticamente sta molto bene questo tipo di strumentazione. Ma in pratica si finisce a smanettare fra le mille impostazioni aumentando di molto il rischio distrazioni. A macchina in movimento queste cose andrebbero semplicemente vietate.
Ritratto di preda
2 agosto 2018 - 13:24
Alla fiat devono ancora capire cosa sono i led....
Ritratto di preda
2 agosto 2018 - 13:25
Alla fiat devono ancora capire cosa sono i led....
Ritratto di GeorgeN
3 agosto 2018 - 10:19
alla vag devono ancora capire cosa sono i motori a norma... e devono ancora capire cosa sono i motori resistenti senza fare tanti rabbocchi di olio in 1 anno... altro che lucine led per fichettismo..
Ritratto di tramsi
3 agosto 2018 - 22:47
I fari full led sono oggettivamente efficaci, non è una moda. Quanto ai difetti, li hanno anche FCA (leggasi frizione) e tutte le Case.
Ritratto di Rav
3 agosto 2018 - 18:49
2
Wow, che grafica accattivante. E gli indicatori ai lati ricordano quelli della Panda degli anni '80. Di solito il cruscotto digitale vuol dire modernità, grafica coinvolgente e appagante, qui mi pare uno schermo buttato lì. Dato che l'Ibiza è rivolta ai giovani mi aspetterei qualcosa di più anche perchè se Peugeot decidesse di portare il cruscotto digitale della 3008 su 208 e 308, questo invecchierebbe all'istante.
Pagine