NEWS

Per la Suzuki Baleno è tempo di restyling

30 gennaio 2019

Suzuki Baleno riceverà nel 2019 migliorie allo stile e alla dotazione tecnologica. Il modello rinnovato è stato svelato in India.

Per la Suzuki Baleno è tempo di restyling

PICCOLI RITOCCHI - L’utilitaria Suzuki Baleno è stata la quarta auto più venduta lo scorso anno in India, dov’è costruita in sinergia con il partner locale Maruti. Non è un caso quindi che sia proprio l’India a ricevere per prima la versione aggiornata per il 2019, che guadagna una serie di piccole migliorie allo stile e all’equipaggiamento di bordo, destinate a rendere ancora più favorevole il rapporto qualità/prezzo di questa cinque porte lunga 400 cm. All’esterno cambiano i fascioni, in particolare quello anteriore: sono ridisegnati l’alloggiamento dei fari fendinebbia e la presa d’aria sotto la mascherina, che riceve lamelle al suo interno dal look più tridimensionale. La Suzuki Baleno 2019 guadagna inoltre luci diurne a led e inediti cerchi di 16”.

SMARTPHONE CONNESSI - All’interno della Suzuki Baleno sono presenti finiture di qualità superiore, sedili con rivestimenti bicolore e cuciture blu, oltre ad una versione rinnovata del sistema multimediale: lo schermo a sfioramento nella consolle rimane di 7”, ma ora integra le funzionalità Apple CarPlay, Android Auto e gli aggiornamenti in tempo reale sulle condizioni del traffico, oltre alla retrocamera. La rinnovata Suzuki Baleno per l’Europa potrebbe fare il suo esordio al Salone dell’automobile di Ginevra (7-17 marzo) ed essere in vendita dalle settimane seguenti. Il motore dovrebbe restare il noto benzina 1.2 da 90 CV, abbinato anche al sistema sistema ibrido SHVS, che utilizza una tecnologia ibrida semplificata (la Baleno non viaggia mai a emissioni zero) ma garantisce consumi ed emissioni molto bassi.

Suzuki Baleno
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
53
34
53
38
59
VOTO MEDIO
2,9
2.93249
237


Aggiungi un commento
Ritratto di marian123
31 gennaio 2019 - 10:49
Ma anche no, qualsiasi segmento b ha un peso maggiore di questa suzuki proprio perché questa ha la derivazione da city car, ha meno materiale fonoassorbente, le plastiche sono più sottili, non ha la dorazione tecnologica di una moderna segmento b.
Ritratto di Livio1952
31 gennaio 2019 - 11:41
Dipende cosa intendi per dotazione tecnogica segmento b. Io ho avuto per un anno la Swift 1,2 top mold Hybrid. Ha tecnologicamente tutto, le manca il mantenimento di corsia attivo. I consumi del 1,2 non sono mai salito sopra i 4,7 /100 km (pure con la Ignis di mia moglie non ibridina) .la baleno ha un' abitabilità incredibile per la lunghezza e pure un bel bagagliaio.credo che la versione top abbia anche lei un' ottima dotazione di aiuti alla guida, considerando che sistema multimediale e retrocamera sono di serie anche sulle versioni cool. Concordo su di una certa rigidità e rumorosità delle Suzuki, specie le utilitarie. Perché non l' hai comprata direte? Perché la baleno ha una posizione di guida troppo incassata, bassa, che non piaceva ne a me e alla moglie, la stessa Swift ( ottima e divertente auto con il solo difetto di un bagagliaio leggernrnte troppo piccolo ma in 3,80, mi pare, difficile fare miracoli) pur bassa come baricentro ha una postura di guida più alta. Che poi la baleno sia un' auto poco vendita che si svaluti facilmente posso essere d'accordo , che piaccia poco ugualmente ma come tutte le auto non esiste un valore assoluto. Spazio, solidità, consumi ottimi e prestazioni decenti credo siano i punti di forza. La rinnovata vedremo, certo avrà migliorato ancora la qualità generale. Poi ovviamente uno compra una Sandero o un Duster e ha trovato la super quadratura del cerchio. Un mio amico ingegnere a fine 2018 ha comprato un Duster diesel euro 6 tempo, super accessoriato, gli hanno fatto pure quasi 2000 euro di sconto, dice che rapporto qualità/prezzo era un'offerta irrinunciabile. Ha pagato certo ben sotto i 20000, io con la nuova Vitara 1,4 top tettuccio bicolore non sono sceso sotto i 23.500.
Ritratto di supermax63
1 febbraio 2019 - 17:45
Condivido le sue riflessioni ed apprezzo il suo commento.Suzuki produce ottime vetture di qualità che non incontrano in genere il gusto italiano tranne per chi non si sofferma solo sullo stile ma bada al sodo apprezzando la filosofia costruttiva Giapponese.In ogni caso Swift e Vitara sono delle ottime alternative nei rispettivi segmenti.Per quanto riguarda Baleno il direttore di Quattroruote provandola ne ha tessuto le lodi.Penso che il Direttore si intenda di macchine e può provare tutto ciò che gli pare.
Ritratto di marian123
2 febbraio 2019 - 11:18
Dove vedete però questa qualità me lo dovete dire dato che io vedo solo una citycar travestita da utilitaria. Filosofia costruttiva giapponese? Sono salito su un'impreza del 2014 credo con neanche 70 mila km e scricchiolava peggio di una punto prima serie mentre la plastica dei pannelli delle porte sembrava cartone.
Ritratto di Demon_v8
2 febbraio 2019 - 13:22
1
Materiali non raffinati e assemblaggi non perfetti, ma in quanto a robustezza ti assicuro che sono imbattibili
Ritratto di supermax63
3 febbraio 2019 - 10:27
x Demon_v8: Concordo sulla sua riflessione anche se penso che spesso sia la qualità dei materiali e/o degli assemblaggi a fare la differrenza.Ho notato quanto sopra per quanto mi riguarda e da mia esperienza diretta.
Ritratto di supermax63
3 febbraio 2019 - 10:23
Se si hanno pregiudizi e pre-giudizi si trovano solo negatività.Probabilmente Io con due Toyota Corolla e i miei con due Suzuki Swift siamo stati fortunati.
Ritratto di supermax63
24 marzo 2019 - 00:54
x marian123: Toyota Corolla D4D Berlina del 2001 "filosofia costruttiva giapponese" vettura perfetta a livello interni, esterno, meccanica e motore consumi reali oscillanti 20/24 Km/Litro
Ritratto di manuel1975
1 febbraio 2019 - 00:06
LA POLO 1.0 TURBO DA 95 CAVALLI HA CONSUMO MEDIO DI 18 KM LITRO REALE.
Ritratto di marian123
31 gennaio 2019 - 10:53
Questo si però la percezione di qualità scende tantissimo quando si vedono questi dettagli trascurati e fidati che non lo sono solo per estetica ma hanno anche uno scopo funzionale. Non ho mai capito perché i giapponesi devono risparmiare per qualche led da 2 soldi oppure qualche plastica fatta meglio. Guarda anche la moquette dell'abitacolo, sembra quella della panda o doblò del 2004.
Pagine