Suzuki Celerio, prima europea a Ginevra

06 febbraio 2014

Debutto al Salone elvetico per la Suzuki Celerio la nuova citycar che dovrebbe sostituire in un colpo solo Alto e Splash.

Suzuki Celerio, prima europea a Ginevra
UN OCCHIO ALL’EUROPA - Dopo essersi fatta pizzicare di recente dai cacciatori di scoop che avevano permesso di evidenziarne la stretta parentela stilistica con la concept A:Wind, la nuova Suzuki Celerio ha debuttato al salone di Nuova Delhi. Lunga 360 cm, larga 160 e alta 156 cm, la Celerio per il mercato indiano è equipaggiata con il tre cilindri 1.0 a benzina che, rivisto in alcuni particolari per migliorarne l’efficienza, sarà abbinabile anche ad una nuova trasmissione automatica. Il peso della vettura dichiarato è compreso tra gli 810 e gli 830 kg. La Suzuki ha anche ufficializzato la commercializzazione in Europa della nuova city car, rinviando le specifiche tecniche alla conferenza stampa di Ginevra prevista il 4 marzo. Nel mirino ci sono Fiat Panda, Hyundai i10, Kia Picanto, Volkswagen Up!, Ford Ka e il trio composto da Peugeot 107, Citroën C1 e Toyota Aygo.
Suzuki Celerio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
43
16
34
49
98
VOTO MEDIO
2,4
2.404165
240


Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
6 febbraio 2014 - 18:35
1
ma con quale coraggio scrivono questi articoli? Cioè, con un'auto così brutta la Suzuki pretende di riuscire a far concorrenza alle migliori del segmento? Bhè se è una barzelletta fa abbastanza ridere, se è realtà lo fa ancor di più, visto che a giudicare dalle foto sta Celerio (che poi il nome contribuirà al flop generale) è davvero sgraziata; mi ricorda la Dahiatsu Trevis in una veste ancor più brutta....
Ritratto di Moreno1999
6 febbraio 2014 - 18:57
4
Più o meno toglierà 1 cliente ogni 8000 alla Panda!
Ritratto di jeremyinitaly
6 febbraio 2014 - 20:23
1
la linea è semplicemente orrenda,per non parlare dei cerchioni e della sua forma,corta,alta e stretta,sai che boom in sicurezza....
Ritratto di 208drive
6 febbraio 2014 - 20:28
Invece non è cosi male, forse un po anonima ma nel complesso gradevole!
Ritratto di MASSIMO69
6 febbraio 2014 - 21:54
Niente di nuovo, simile a tante altre city car. Il fatto che sia una giapponese è sicuramente una marcia in più. E se la facessero anche 4x4 come da tradizione Suzuki ne venderebbero molte di più. Certo in quella categoria preferisco sempre la Panda, la vera city car!
Ritratto di 208drive
7 febbraio 2014 - 15:24
Vero, la Panda è la regina delle citycar
Ritratto di Sam1989
6 febbraio 2014 - 22:31
Molto bella! Assomiglia parecchio alla Mitsubishi Space Star. Una macchina veramente utile, dal prezzo appetibile e dalla linea tutt'altro che anonima!
Ritratto di das
7 febbraio 2014 - 09:56
Da possessore di una Suzuki Swift del 2006, devo dire che questa celerio è veramente brutta, sicuramente il segmento è quello minore, per cui gli allestimenti e il resto sono pensati per spendere poco, però un minimo di buon gusto penso si debba trasmettere anche da auto cosi, la Suzuki Splash era bellissima. P.S. io dovrei modificare la mail di registrazione al sito ma non ci sono riuscito, se qualcuno ha il buon cuore di spiegarmelo lo ringrazio.
Ritratto di francesko
7 febbraio 2014 - 09:56
Che tristezza di design squadrato, e poi quelle ruotine lillipuziane, mah. Meglio l'attuale Alto, che nella sua semplicità di linee era persino gradevole. E poi, se non altro, potevi guardare quasi tutti gli altri automobilisti dall'Alto....
Ritratto di davenport
7 febbraio 2014 - 12:45
Certo è pensata sopratutto per i mercati asiatici o emergenti dove si bada al sodo e al prezzo, sarà sicuramente molto economica ed affidabile come le ultime ALTO, ma non credo avrà un gran successo in europa, magari si fossero sforzati un pò di più nel design non sarebbe stato male, ho visto delle foto degli interni su una rivista Indiana e non sono male, sicuramente più spaziosi dell'ultima Alto, inoltre la Suzuki su questo modello monta anche un nuovo cambio automatizzato, che secondo la prima prova su strada effettuata in India, non soffre delle pause tra una marcia e l'altra tipiche di questa trasmissione e consuma ancora meno del cambio manuale, forse questo potrebbe essere un'incentivo per chi cerca una vettura da città con costi contenuti
Pagine