NEWS

Suzuki Celerio: annunciati i prezzi

02 dicembre 2014

Tre allestimenti, due motori e due trasmissioni per la city car giapponese in vendita a prezzi compresi tra gli 8.990 euro e i 12.290 euro.

Suzuki Celerio: annunciati i prezzi
I PREZZI - La nuova Suzuki Celerio, city car della casa giapponese fabbricata in Thailandia, debutta a listino con prezzi compresi tra gli 8.990 euro e i 12.290 euro. Lunga 360 cm, la Celerio è disponibile negli allestimenti L, Easy e Style, può essere equipaggiata con due motori 1.0 tre cilindri alimentato a benzina da 68 CV (in versione DualJet con fasatura variabile e Stop&Start), in abbinamento ad un cambio manuale o al robotizzato AGS a 5 rapporti (solo per Easy e Style). Tutte le versioni sono dotate di controllo elettronico della stabilità, controllo della pressione pneumatici, computer di bordo e sistema Isofix per i seggiolini per bambini. La Suzuki Celerio Easy è proposta a 10.490 euro (11.190 con cambio AGS), la Style a 11.490 euro (12.190 con AGS - 12.290 con motore DualJet).
 
 
LA EASY IN PROMOZIONE - Fino al 31 gennaio 2015, l’allestimento Easy della Suzuki Celerio è offerto allo stesso prezzo (8.990 euro) della versione L. La dotazione di serie include: climatizzatore, radio con Cd e lettore Mp3, porta Usb e Bluetooth, sedile del conducente regolabile in altezza, divano posteriore abbattibile 60:40 e vetri elettrici anteriori. Il pacchetto Comfort, proposto sulla Easy a 250 euro, aggiunge fendinebbia e sensori di parcheggio; quello City, offerto sulla Style a 600 euro (450 fino al 31 gennaio), si distingue per i diversi particolari della carrozzeria verniciati in nero (come i passaruota, le minigonne, la parte inferiore della mascherina e le protezioni laterali). Come tutte le vetture Suzuki, anche la Celerio usufruisce di 3 anni di controlli gratuiti, 3 anni di soccorso stradale e 3 anni di garanzia.
Suzuki Celerio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
16
34
49
98
VOTO MEDIO
2,4
2.393305
239


Aggiungi un commento
Ritratto di prinz4ever
3 dicembre 2014 - 01:56
3
non incide certo sulla qualita', piuttosto e' la casa madre che decide per il livello della qualita'. Tengo a precisare che in thailandia si producono piu' di 2 milioni di vetture, tra le quali BMW, toyota, honda, mazda, ford, mitsubishi, nissan ed a breve anche vw. Purtroppo l' italia e gli italiani sono rimasti fermi coi loro stereotipi, mentre il resto del mondo e' andato avanti.
Ritratto di Moreno1999
3 dicembre 2014 - 07:13
4
Molte delle case che hai citato costruiscono li per i mercati locali. Comunque fino ad ora le auto costruite in india o thailandia non mi sembra siano state di una qualità eccelsa. Spero diversamente per qiesta suzuki, comunque non è che è uno stereotipo ma per ora è stato praticamente un dato di fatto. Anche le Suzuki fatte n europa non sono sempre state rosa e fiori e non sono in pochi ad averlo detto
Ritratto di prinz4ever
3 dicembre 2014 - 07:30
3
tra qualità e rapporto qualità/prezzo, credo sia ovvio che se una vetturetta che deve essere world car a basso costo non possa avere le finiture di una vetturetta premuim, secondo me tu pensi solo a queste vetture (tipo la mirage o come cavolo si chiama in italia, o appunto questa sottospecie di suzuky), ma ti assicuro che vengono costruite e spedite in tutto il mondo anche vetture best seller come corolla e camry, tanto per citarne due, che sono indubbiamente di una qualità che e' alla pari se non superiore alle ben piu' care tedesche.
Ritratto di Racing75
3 dicembre 2014 - 09:24
Celerio?? Ma che roba eh?
Ritratto di M93
3 dicembre 2014 - 09:42
Una city car onesta e senza pretese, per chi bada al sodo: il rapporto prezzo/dotazione è apprezzabile. Ma esteticamente è meno appetibile delle rivali più dirette.
Ritratto di supermax63
3 dicembre 2014 - 13:33
non commenta la qualsiasi sulla Celerio
Ritratto di giomelo
3 dicembre 2014 - 18:36
inconcepibile che la Suzuki abbia deciso di tornare alle forme della Alto 1° serie (è identica a quella da me posseduta , cambia solo il nome) abbandonando l'ultima serie che era molto più moderna e allettante perché più larga e bassa. Io la pagai 8000 euro nel 2003 (a proposito 120.000 km e nessun grosso guaio) quindi il prezzo è in linea ( ma non la versione top).Se ora dovessi sostituirla ,non la comprerei.
Ritratto di hulk74
4 dicembre 2014 - 13:13
Ma a quel prezzo è un affare!!! Per chi ha bisogno di un mezzo di trasporto economico e pratico è perfetta!
Ritratto di Racing75
5 dicembre 2014 - 11:30
per un infinità di motivi, non fosse altro che per la sua robustezza e rivendibilità, non a caso è la più venduta in Europa, un motivo ci sarà. Sto catorcio giapponese non ha alcun significato per qualuqnue persona dotata di un minimo buon senso, perchè oltre a essere obbiettivamente brutta, non costa poi così poco se andiamo a vedere (una Panda, che è ben altra cosa, la trovi accessioriata a km0 a 9500€!) e se solo capita di avere dei problemi con questa vettura, voglio vederti dove trovi i pezzi di ricambio e soprattutto a che prezzo visto che arrivano dall'estero. Sono specchietti per allodole ma la gente non è così sprovveduta da comprare sta roba. Panda forever!!
Ritratto di SSS94
5 dicembre 2014 - 22:15
quando ci saranno km0 stai sicuro che con meno di 8 mila euro la prendi accessoriata come si deve ( con 1500 euro di risparmio rispetto alla Panda, che per chi deve prenderla magari a rate può anche essere tanto). sul fatto che sia brutta sono d'accordo ma la sostanza c'è e il prezzo è buono. ogni tanto ricordati di rispettare i gusti degli altri,sei su un forum di appassionati non su un forum di 500 abarth e qui non tutti sono nazionalisti e non a tutti piace il rombo da caffettiera e l'erogazione piatta che tanto decanti, accompagnati da un cambio che di sportivo ha ben poco. Saluti
Pagine