Suzuki Swift Sport: ora c’è il turbo

12 settembre 2017

La nuova Swift Sport pesa solo 970 chili e ha un motore da 140 CV, che promettono divertimento assicurato.

Suzuki Swift Sport: ora c’è il turbo

SENZA ESAGERARE - Leggera e maneggevole, la Suzuki Swift Sport rimane un punto di riferimento nel filone delle utilitarie riviste in chiave sportiva e non tradisce i dettami che l’hanno resa molto popolare, complice il peso a secco di 970 chili e un motore dalla potenza non troppo impegnativa. La nuova edizione è stata mostrata in anteprima qui al Salone di Francoforte e non si discosta dalla Swift già in vendita, a partire dalla carrozzeria, resa più accattivante ma senza esagerazioni: l’utilitaria (è lunga 389 cm) ha un nuovo fascione anteriore, ruote in lega da 17 pollici, appendici maggiorate sotto le portiere e alcune personalizzazioni di tono sportivo, come la mascherina anteriore a nido d’ape, i vetri laterali oscurati e il piccolo alettone posteriore. La giapponesina riesce ad essere accattivante senza diventare sfacciata, nonostante sia più larga di 4 cm.

TELAIO RIVISTO - La stessa impostazione si trova nell’abitacolo, dove le uniche concessioni alla sportività sono le finiture rosse, la pedaliera in alluminio, il volante sportivo ed i sedili meglio profilati sui fianchi, oltre alla strumentazione con il contagiri su sfondo rosso. Le novità più corpose della Suzuki Swift Sport 2017 si trovano però a livello tecnico, dove gli uomini della Suzuki hanno lavorato per migliorare le risposte dell’assetto e far diventare l’auto più agile e reattiva: la sezione della barra stabilizzatrice anteriore è maggiore, l’inclinazione delle ruote sull’asse verticale cresce del 15% e gli ammortizzatori anteriori sono di tipo sportivo. La casa giapponese ha riprogettato la sospensione posteriore, sempre del tipo a ponte torcente ma ora più rigida e meno sensibile alle forze che l’auto sviluppa in curva: le ruote posteriore, grazie a questa miglioria, dovrebbero rivelarsi meglio “piantate” sull’asfalto.

SPORTIVA E SICURA - La Suzuki Swift Sport rinuncia al vecchio motore 1.6 aspirato in favore del più recente ed evoluto 1.4 turbo Boosterjet, lo stesso della Vitara, che sviluppa 140 CV e dovrebbe rendere l’auto ancora più svelta e reattiva (la casa giapponese non ha rivelato le prestazioni). Il cambio è manuale a 6 rapporti, rivisto nell’ottica di aumentare la precisione fra un cambio di marcia e l’altro. L’utilitaria giapponese adotta i più recenti sistemi di ausilio alla guida, come la frenata automatica d’emergenza, mentre lo schermo da 7 pollici nel cruscotto permette di controllare le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di SSS94
18 settembre 2017 - 19:30
si infatti ho ben detto che per la guida di tutti i giorni è più comodo e adatto il turbo, ma per la tirata ogni tanto molto meglio l'aspirato...dipende da come/dove si usa la macchina
Ritratto di hulk74
12 settembre 2017 - 20:26
Per avere un poco di brio ai bassi ci sta... Ma a me il soffio della turbina piace ;-)
Ritratto di hulk74
13 settembre 2017 - 15:18
Io ho una miata nd ed è uno spasso, con anche una buona curva di coppia, ma su certe auto, turbo e automatico ci stanno
Ritratto di hulk74
13 settembre 2017 - 23:04
Beh, sulla mia 530d xdrive lo zf8 va benissimo!!!
Ritratto di hulk74
15 settembre 2017 - 23:42
Dimenticavo, grazie mille per il complimento..
Ritratto di P206xs
12 settembre 2017 - 20:51
Esteticamente non mi piace....ma le premesse sembrano ottime a livello divertimento!
Ritratto di Chapman
12 settembre 2017 - 21:47
Una sportivetta interessante! Considerando il peso leggero i 140 cv possono bastare.
Ritratto di SSS94
12 settembre 2017 - 22:07
davanti mi piace, lateralmente e dietro no, principalmente a causa delle minigonne nere e del finto estrattore decisamente troppo grande e appariscente, che la rende molto più tamarra dell precedenti versioni. Anche i cerchi sono peggiorati rispetto al modello che sostituisce, troppo massicci e sanno di gia visto (vedasi Fiesta st), ma comunque l'estetica è soggettiva. Interni e soprattutto i sedili sono stati migliorati. Le prestazioni assolute saranno in linea col modello precedente, qualcosina meglio, in fondo ci sono solo 4 cv in più e 50 kg in meno, quindi 0-100 reale in poco meno di 8 secondi come la precedente , ma Suzuki dichiarerà 8.5 o più. Col turbo diventerà molto più sfruttabile e comoda nella guida di tutti i giorni ma meno stimolante ed appagante quando si fa sul serio. per fortuna almeno il cambio manuale è rimasto. Sarebbe bello sapere se i controlli elettronici sono ancora completamente disattivabili o meno. Complessivamente una buona auto, segue il trend del mercato attuale e si è allineata alla concorrenza com'era prevedibile, ma continuo a preferire le due serie precedenti
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2017 - 23:46
Decisamente meglio del modello standard dovrebbe avere anche delle buone doti tecniche. Certo che il 1.4 potevano dotarlo di 10-20cv in più, ne sarebbe aumentata l esclusività
Pagine