La Suzuki svela il restyling della Vitara

La Suzuki Vitara, piccola suv della casa giapponese, arriva a una nuova tappa della sua trentennale carriera. In vendita da settembre 2018.

NOVITÀ, A PARTIRE DAI MOTORI - Sarà ordinabile dal settembre 2018, ma la casa giapponese ha già svelato contenuti e immagini della Suzuki Vitara edizione 2019, che presenta una serie di novità alla carrozzeria, alle caratteristiche tecniche e alle dotazioni. Quanto ai motori, chi preferisce l’alimentazione a benzina potrà scegliere fra il tre cilindri 1.0 Boosterjet da 111 CV (in seguito anche a Gpl) e il quattro cilindri 1.4 Boosterjet da 140 CV e 220 Nm di coppia, entrambi turbo; rimane il 1.6 a gasolio da 120 CV, mentre sparisce dalla gamma Vitara il motore a benzina 1.6. Per quanto riguarda la trazione, sarà disponibile anche la versione 4x4 in abbinamento con il cambio manuale.

GRIGLIA E PARAURTI RIVISTI - L’esterno della Suzuki Vitara presenta varie novità: colori, mascherina, paraurti e luci posteriori (ora a led). Nell’abitacolo l’aggiornamento riguarda principalmente la plancia, realizzata con materiali più gradevoli al tatto, mentre un nuovo disegno ha il quadro strumenti, dominato al centro da un display a colori.

RICCA DOTAZIONE TECNOLOGICA - Un aggiornamento corposo la Suzuki Vitara 2019 lo annuncia anche nell’equipaggiamento tecnologico, con il sistema Dual Sensor Brake Support che contribuisce a una migliore frenata; la Lane Departure Warning and Prevention, per evitare l’abbandono involontario della corsia di marcia; il Traffic Sign Recognition, sistema che "legge" i segnali stradali e li riporta nel cruscotto; il Blind Spot Monitor che rileva l’eventuale presenza di veicoli nel cosiddetto “angolo morto” degli specchietti retrovisori; il Rear Cross Traffic Alert, che avvisa se arrivano altri veicoli mentre si esce da un parcheggio o da un portone in "retro". 



Leggi l'articolo su alVolante.it