NEWS

Tesla: i piani di espansione dei Supercharger

29 dicembre 2018

Elon Musk ha annunciato che il numero di colonnine di ricarica veloce della Tesla in Europa sarà fortemente aumentato.

Tesla: i piani di espansione dei Supercharger

UNA RETE PROPRIETARIA - Uno dei principali punti di forza della Tesla sono le colonnine di ricarica rapida  accessibili solo ai possessori delle vetture della casa americana. Queste colonnine di ricarica, con standard proprietario, denominate Supercharger, sono in costante aumento anche in Europa, sono aperte 24 ore su 24 e si può fare il pieno della propria Tesla in pochi minuti. Generalmente si trovano sulle direttrici autostradali vicino a hotel, centri commerciali, stazioni, nei pressi dell’uscite autostradali. 

PAROLA DI MUSK - A dichiarare l’obiettivo di un massiccio incremento del numero delle stazioni di ricarica veloce è lo stesso Elon Musk, CEO della Tesla, su Twitter. Musk ha dichiarato che il numero dei Supercharger verrà incrementato anche all’interno delle città per dare la possibilità a coloro che abitano in appartamento di ricaricare la loro auto elettrica. L'obiettivo della Tesla è quello di coprire tutti i paesi dell’Europa da ovest a est, da nord a sud, dall’Irlanda all’Ucraina, dalla Norvegia alla Turchia.

ADEGUARSI È NECESSARIO - L’imprenditore americano ha dichiarato che la prossima espansione della rete di Supercharger coinciderà anche con un aggiornamento della tecnologia delle colonnine con una tipologia in grado di ricaricare più velocemente, in modo da restare competitivi con le nuove tecnologie annunciate dai costruttori tedeschi in grado di ricaricare fino a 350 kW. I nuovi Supercharger saranno inoltre dotati anche della prese di ricarica CCS, lo standard europeo di ricarica veloce presente sulla versione destinata al vecchio continente della Model 3. Questo aggiornamento, il terzo per i Supercharger (V3), prevede anche un adeguamento delle tariffe, che verranno incrementate.

IN AUMENTO - La Tesla aveva dichiarato come obiettivo, da raggiungere entro la fine del 2018, l’installazione di 18.000 Supercharger in tutto il mondo. Attualmente sono circa 11.852 le colonnine di ricarica veloce della Tesla collocate in 1.426 stazioni, un numero ancora molto lontano rispetto all’obiettivo della compagnia americana.



Aggiungi un commento
Ritratto di Woldemort
31 dicembre 2018 - 00:00
Milingo razzista,perché offende i mongoloidi? Si vergogni del suo volgare ed offensivo linguaggio,bella gente assume tesla come promoter.....
Ritratto di Clementina Milingo
31 dicembre 2018 - 08:48
in realtà è un mio clone, già segnalato alla reda
Ritratto di probus78
30 dicembre 2018 - 23:01
Visto che è così geniale Il sig. Musk ci illuminasse e ci indicasse come produrre l'energia da trasferire sulle sue auto tramite le colonnine supercharger. Ah certo sono i governi a dover dare una risposta. Peccato che ancora non ce l 'hanno. Quindi di che parliamo? Di una nicchia che resterà tale? E se seguissero esempio geniale di Musk le altre case Dovrebbero mettere ognuna una propria supercharger? Così in stazione autostradale avremmo 40/50 colonnine.. Geniale!
Ritratto di zero
31 dicembre 2018 - 02:51
11
Meno di 12000 supercharger in luogo delle 18000 promesse. Per di più, in tutto il pianeta. Chiamasi elettrificazione a tappeto e con valori di crescita esponenziali.
Ritratto di q8
31 dicembre 2018 - 11:08
Mancano le colonnine di ricarica In autostrada , in città , nei paesini Sui monti ecc Non bastano qualche colonnina in centro o in qualche posto fuori dalle tangenziali
Ritratto di mxm861
31 dicembre 2018 - 14:59
Domanda: in certi periodi dell anno si fanno lunghe file a rifornirsi di carburante, con un pieno che richiede meno di 5 minuti... Quando, e se, si diffonderanno le elettriche, quanto tempo occorrerà? Io sono fortemente dubbioso...
Ritratto di franco pecorini
4 gennaio 2019 - 01:24
Si parla di incrementare le auto elettriche per cercare di eliminare l’inquinamento nelle città, ma tutti i veicoli commerciali che circolano in Italia li portano alla discarica? Sono ridicoli, e poi chi si può permettere di comprare auto elettriche che costano il doppio delle auto termiche? Se ricarico un auto elettrica a casa, poi non accendo neanche una lampadina. Devo mettere una colonnina Enel che mi costa 1.500 euro e poi pago la ricarica, dov’è il risparmio? I problemi in Italia sono altri, la gente non arriva a fine mese e non c’è lavoro, altro che elettrico!!!
Pagine