NEWS

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

Pubblicato 04 gennaio 2021

La Tesla mette a segno il suo miglior risultato di sempre, in crescita del 36% rispetto al 2019, nonostante i mercati in contrazione a causa della pandemia.

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

CRESCITA DECISA - La Tesla chiude il 2020 con 499.550 auto consegnate in tutto il mondo, sfiorando di un soffio il traguardo del mezzo milione di unità. Nello specifico, sono state consegnate 442.511 Model 3 e Model Y (nella foto) e 57.039 Model S e X. Il risultato della casa americana è comunque notevole, poiché rappresenta una crescita del 36% rispetto al 2019, quando aveva inviato ai clienti 367.500 auto.

SPRINT FINALE - L’ottimo 2020 è stato possibile anche grazie a un corposo quarto trimestre, dove la Tesla ha registrato 180.570 consegne, eclissando il suo precedente massimo storico di 139.300, ottenuto sempre nel Q4. La casa americana aveva previsto nel gennaio 2020, prima dell’inizio della pandemia, che avrebbe comodamente superato mezzo milione di auto vendute, confermando il raggiungimento dell’obiettivo anche lo scorso ottobre, nonostante la temporanea chiusura delle sue fabbriche la scorsa primavera. Il trend positivo delle vendite hanno ulteriormente rafforzato la capitalizzazione di mercato della Tesla, che attualmente ha raggiunto quota 669 miliardi di dollari.

NUOVE FABBRICHE - Risultato del 2020 è stato possibile anche grazie all’aumento della produzione nel nuovo stabilimento cinese di Shanghai (dove vengono prodotte sia Model 3 che Model Y). Per capitalizzare il suo vantaggio di maggior costruttore mondiale di auto elettriche, la Tesla ha avviato le operazioni di costruzione di due nuovi stabilimenti, uno a Berlino, che potrebbe assemblare fino a 500.000 auto all'anno, e un altro ad Austin, Texas, da dove dovrebbero uscire il pick-up Cybertruck e il camion Tesla Semi. I nuovi impianti si uniranno alle attuali strutture di assemblaggio già esistenti, presenti a Fremont, in California, e a Shanghai.





Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio8484
6 gennaio 2021 - 14:06
Hai ragione, xo farmi dare dello scemo mi infastidisce, trovo piu triste inventare un nick x fare queste cose, vabbe che siamo in lockdown, ma ci sono mille modi x divertirsi
Ritratto di FRANCESCO31
4 gennaio 2021 - 14:31
x me l'eletrico va bene solo x l city-car, x i camion i tir i suv, pick-up serve l'idrogeno (prodotto da energia nucleare)
Ritratto di RubenC
4 gennaio 2021 - 14:32
1
Non è chiaro per quale motivo...
Ritratto di FRANCESCO31
4 gennaio 2021 - 14:34
scarsa autonomia
Ritratto di Andre_a
4 gennaio 2021 - 14:41
9
Sull'elettrico in generale, ci può stare, ma visto che siamo sotto un articolo di Tesla, quante volte fai più di 600 km senza fermarti neanche un quarto d'ora?
Ritratto di RubenC
4 gennaio 2021 - 14:42
1
Ci sono già in commercio suv elettrici con 500-600 km di autonomia WLTP. Nessun suv a idrogeno attualmente in vendita fa tanto meglio. E per i pick-up futuri modelli promettono autonomie ancora superiori: il Rivian R1T avrà circa 650 km di autonomia EPA, il Tesla Cybertruck circa 800 km con lo stesso ciclo...
Ritratto di RubenC
4 gennaio 2021 - 14:44
1
Ovviamente per pick-up e camion elettrici parliamo più di futuro (anche se prossimo) che di presente, ma tanto non mi sembra che l'idrogeno sia realtà su questi mezzi...
Ritratto di Vincenzo1973
4 gennaio 2021 - 15:29
non ho capito cosa c'entra pero' l'energia nucleare
Ritratto di 82BOB
4 gennaio 2021 - 15:38
Il problema dell'idrogeno è che per essere prodotto ha bisogno di energia e l'energia nucleare è "pulita" in termini di emissioni (per i rischi connessi al nucleare v. Fukushima, Černobyl, ecc.). Ma il dibattito sul nucleare direi che è meglio lasciarlo ad altri siti.
Ritratto di Vincenzo1973
5 gennaio 2021 - 09:55
infatti. lascerei il nucleare dove sta. avendo una centerale a meno 5 km da casa non la auguro a nessuno
Pagine