NEWS

Tornano i Tutor: per la Cassazione sono legali

Pubblicato 17 agosto 2019

Autostrade ha dichiarato che i Tutor saranno di nuovo attivi già a partire dai primi giorni di settembre.

Tornano i Tutor: per la Cassazione sono legali

OK DALLA CASSAZIONE - Torna ufficialmente il sistema Tutor di misurazione della velocità media in autostrada. A comunicarlo è direttamente Autostrade per l’Italia, che fa riferimento a quanto stabilito dalla Corte di Cassazione la quale ha ritenuto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma, in data 10 aprile 2018, aveva accertato la contraffazione del brevetto del sistema da parte di Autostrade per l’Italia ai danni della piccola azienda toscana Craft, ordinando la distruzione di tutte le attrezzature esistenti gestite da Autostrade costituenti violazione del brevetto.

DUE TUTOR - Autostrade nel frattempo aveva sanato la situazione introducendo il SICVe PM, una sorta di evoluzione del Tutor. La parziale riattivazione dei dispositivi è quindi avvenuta sostituendo al precedente sistema Sicve il SICVe PM. Con questo, nell'ultimo anno, fino al recente pronunciamento della Cassazione, si sono potuti presidiare 420 chilometri di autostrade a fronte dei 2500 monitorati col Tutor. Facendo riferimento alla sentenza della Corte di Cassazione, Autostrade per l’Italia ha comunicato di essere già al lavoro per il ripristino dei Tutor (che si andranno ad integrare a quelli già attivi che utilizzano il sistema SICVe PM), che molto probabilmente saranno funzionanti a partire dai primi di settembre su circa 1000 km di tratte autostradali.





Aggiungi un commento
Ritratto di Mc9
21 agosto 2019 - 07:51
È il ragionamento di tutti quelli che tengono la media dei 160/170 sfanalando chi si trova in corsia di sorpasso 400 m più avanti e va a 130/140. Il punto è che FOXBLACK ha ragione da vendere: macchina aziendale, guidatore ignoto, paga l'azienda di cui sono proprietario. E l'autovelox? Mai visto, se non 2 lo stesso giorno in Sardegna che autostrada non era.
Ritratto di Rav
17 agosto 2019 - 13:59
3
Non sono contrario al Tutor, che reputo più giusto e sensato di autovelox fissi su percorsi extraurbani e autostradali. Comunque è la solita barzelletta, prima no, poi sì, si perdono mesi se non anni e poi tutto come prima.
Ritratto di Tyt
17 agosto 2019 - 16:56
Si dai bravo, così magari crepi sulle nostre autostrade e fai un favore al mondo. L’importante è che rimani coinvolto solo tu nell’incidente e che non ti schianti all’ora di punta per non creare troppa coda. Per il resto prima succede meglio è così ci togliamo il pensiero.
Ritratto di Thunder1
17 agosto 2019 - 17:10
1
Sono italianissimo e vado a 250 km/h lo stesso, gli "svizzeri" come te invece non sono altro che italiani naturalizzati 200 anni fa...
Ritratto di Andre_a
18 agosto 2019 - 09:28
9
Spero le forze dell’ordine leggano questo post: seriamente, capisco lottare per alzare o togliere i limiti di velocità, ma finché il limite è di 130 si va a 130.
Ritratto di Thunder1
18 agosto 2019 - 09:44
1
Uguale in Arabia Saudita, fino a poco tempo fa le donne non potevano guidare e finchè c'era sto divieto le donne stavano lontane dal volante. Oltre ai 130 imposti (limite vecchio di 40 anni) introduciamo pure la messa obbligatoria e il divieto di mangiare il maiale e bere alcolici. E a chi non sta bene che se ne vada dall'Italia.
Ritratto di Andre_a
18 agosto 2019 - 09:52
9
Che c’entra l’Arabia Saudita? 1. siamo una democrazia 2. il limite dei 130 è tra i più alti al mondo. La legge è sacra! (cit.)
Ritratto di Thunder1
18 agosto 2019 - 10:25
1
Il principio dell'Arabia Saudita è lo stesso del" finchè il limite è 130 si va a 130" = "finchè è vietato mangiare il maiale non si mangia il maiale. 1) NON siamo in democrazia, se decidesse davvero il popolo non ci sarebbero pedaggi, accise, tasse elevate, ecc... Il limite 130 è vecchio di 40 anni, in Germania dove si va tranquillamente sopra i 200 km/h si muore MENO che in Italia. 2) La legge è sacra è un affermazione RIDICOLA. Senza citare milioni di altri casi basta il Ponte Morandi per renderti conto che la legge la deve rispettare solo la fascia bassa, la fascia media e soprattutto alta invece è libera di fare quello che gli pare. Se non te ne sei ancora reso conto il problema sei tu, non la legge (vai a vedere i vari ministri sulle auto blu se vanno a 130 e poi spiegami perchè io devo andare a 130 e i ministri no)
Ritratto di federico p
18 agosto 2019 - 11:32
2
Thunder sei il solito italiano che vive di preconcetti privi di fondamento. In Germania i tratti in cui c'è il limite di velocità ci sono più incidenti ma molti non sono mortali mentre dove non c'è il limite la mortalità si alza. Spesso in varie campagne elettorali si parla di abbassare i limiti e metterli fissi a 120 su tutto il territorio visto che non siamo tutti pazzi che devono correre come te per avere il momento di gloria quando sfanalano a qualcuno. Io che ormai mi sono trasferito da Roma a Monaco per ragioni lavorative sento che molti tedeschi hanno deciso di sostenere i verdi non solo per le ragioni ambientali ma anche per abbassare i limiti. Perché la libertà tua di correre come un folle deve finire quando io con la mia vecchia classe C del 2007 voglio andare tranquillo a lavorare senza fretta e senza patemi d'animo andando sui 100-110 in corsia di destra e arrivano quelli come te che nei tratti senza limiti delle Autobahn superano al centro spesso sui 180 quelli che vanno a sx sui 140-150 e questo crea disagio continuo a chi come me vuole andare tranquillo e non ha la pazzia di andare ad oltre 160 con lo stato d'ansia che ne consegue
Ritratto di Thunder1
18 agosto 2019 - 15:35
1
caro federico, anche io per lavoro vado spesso in Germania e purtroppo posso constatare che hai scritto solo scemenze. I tedeschi NON vogliono un limite di velocità e anche se ci fosse NON vogliono che sia inferiore ai 160 km/h. Se tu avessi anche amici tedeschi e non solo quei 4 colleghi verdi incapaci te ne accorgeresti. Tu sei libero di andare tranquillo, non mi pare che i camion o gli autobus abbiano difficoltà a fare i 80-100. Ma questo non ti autorizza a prendertela con l'intero sistema tedesco visto che funziona nettamente meglio di quello italiano. Se a te piace andare tranquillo con una vecchia mercedes non significa che quelli con le AMG nuove debbano fare altrettanto, inoltre visto che sei uno straniero abbi almeno la cultura di adattarti alle leggi del paese che ti ospita. Se non ti va bene puoi sempre andartene, in inghilterra per esempio puoi farti i tuoi 110 in tranquillità se hai l'ansia di cambiare corsia quando sopraggiunge un AMG in Germania.
Pagine