NEWS

Tornano i fondi per l’ecobonus

Pubblicato 19 giugno 2020

Dopo l’esaurimento delle risorse il Ministero dello sviluppo economico stanzia 20 milioni di euro per il rifinanziamento dell’ecobonus.

Tornano i fondi per l’ecobonus

RIFINANZIATO - A seguito dell’esaurimento dei fondi per l’ecobonus, avvenuto gli scorsi giorni prima della scadenza della prima tranche (fissata per fine mese), il Ministero dello Sviluppo economico ha dato disposizione per la riapertura il 18 giugno di una nuova fase di prenotazione per i veicoli M1 (elettrici o ibridi plug-in), grazie alla disponibilità di nuove somme relative all’anno 2020. 

20 MILIONI - La nuova disponibilità del Fondo, rifinanziato con 20 milioni di euro, sarà operativa per le prenotazioni sulla piattaforma Ecobonus dal 18 giugno fino alla scadenza della nuova fase di prenotazione è fissata al 31 dicembre 2020.

GLI IMPORTI - Il meccanismo dell’incentivo resta inalterato e può variare da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 6.000 euro (per emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km). L'acquirente potrà quindi fruire dell’incentivo sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto che sarà di 6.000 euro con rottamazione di un veicolo o di 4.000 senza rottamazione, o di 2.500 euro con rottamazione per le vetture che emettono tra 21 e 60 g/km di CO2 (1.500 euro senza rottamazione).

Emissioni CO2 (g/km)*

Con rottamazione (euro)

Senza rottamazione (euro)

0-20

6.000

4.000

21-70

2.500

1.500

*valori secondo il ciclo di prova WLTP convertito in NEDC


> VEDI LE AUTO CHE BENEFICIANO DELL'INCENTIVO





Aggiungi un commento
Ritratto di deutsch
20 giugno 2020 - 13:42
4
Ottima notizia, peccato solo 20 milioni
Ritratto di Mbutu
20 giugno 2020 - 13:42
Ottimo. E speriamo arrivino quanto prima anche quelli del Dl rilancio e quelli promessi a livello locale.
Ritratto di Vincenzo1973
22 giugno 2020 - 07:03
Il mercato propone ancora poche auto del genere e spesso costose, ma chi dice che sia solo un incentivo per ricchi non lo capisco. Tutti A nominare la tesla, ma ci sono anche altre auto come zoe e leaf che costano molto ma molto meno e con incentivi statali,e quando presenti, regionali vengono a costare a prezzi paragonabili alle terniche
Ritratto di andi9
22 giugno 2020 - 13:34
Ennesima buffonata, che deve oltretutto pagare chi compra un auto super ecologica euro 6d se supera i 160 g CO2. La CO2 non è un inquinante e probabilmente non c'entra nulla con il minimo riscaldamento degli ultimi anni, ma i geni dei nostri governanti devono aiutare i costruttori di batterie cinesi ed ostacolare i costruttori europei che sono costretti a produrre modelli elettrici per rimanere nei folli limiti di emissioni
Ritratto di studio75
22 giugno 2020 - 13:46
5
Con il budget che hanno proposto credo che basti per 4000 vetture circa. Un terzo del numero totale venduto nel 2019.
Ritratto di Oxygenerator
22 giugno 2020 - 14:53
Bene, sempre meglio che niente. È poco, ma apprezziamo il gesto.
Pagine