Toyota Aygo: arriva l’aggiornamento

24 febbraio 2018

Modifiche al frontale e alla coda, mentre il motore 1.0 sale a 72 CV e consuma meno, grazie interventi per migliorare l’efficienza.

Toyota Aygo: arriva l’aggiornamento

IN STILE YARIS - Fra le citycar la Toyota Aygo è quella con il look più sbarazzino, ma il suo stile viene in parte rivisto con l’aggiornamento atteso al Salone di Ginevra (8-18 marzo), quando il costruttore giapponese mostrerà la versione ristilizzata all’esterno e dotata di un motore a tre cilindri più “pulito”. La Toyota Aygo 2018 cambia in particolare nel frontale, ora simile all’utilitaria Yaris e mantiene il caratteristico motivo a X della versione oggi in vendita. La citycar è dotata inoltre di rinnovate luci diurne a led, di un fascione anteriore modificato e di inedite decorazioni alla base dei fari, ordinabili in nero, nero lucido e argento, che secondo quanto comunicato dalla Toyota fanno sembrare l’auto più larga di prima.

È PIÙ MANEGGEVOLE - Il costruttore giapponese ha modificato i fanali posteriori della Toyota Aygo (ora hanno un aspetto più tridimensionale), cambiato il disegno delle coppe ruota in plastica e aggiunto un nuovo set di ruote di 15”. A richiesta si possono avere inoltre due nuovi colori per la carrozzeria: il blu e il magenta. Sulla Toyota Aygo 2018 cambiano anche i caratteri del quadro strumenti e arrivano nuovi rivestimenti in nero lucido sulla plancia, che nasconde uno strato più spesso di materiale fono-assorbente: la rumorosità interna, secondo il costruttore, dovrebbe rivelarsi inferiore. I rivestimenti in tessuto sono inediti per tutti e quattro i livelli di allestimento. La Toyota ha rivisto inoltre le tarature delle sospensioni e dello sterzo, messe a punto per rendere la Aygo più maneggevole e reattiva. 

UNA “LIMATA” AI CONSUMI - L’unico motore previsto per la Toyota Aygo rimane il benzina a tre cilindri di 1.0 litro, modificato in alcuni componenti interni per consumare rispetto a prima: la Toyota dichiara percorrenze di 25,6 km/l. Sono nuovi gli iniettori e il rapporto di compressione è maggiorato (ciò migliora l’efficienza). La potenza sale da 69 a 72 CV. Il costruttore giapponese ha rivisto anche il contralbero di equilibratura, una dotazione fondamentale sui motori a tre cilindri per ridurre le vibrazioni. Il 1.0 si potrà avere anche nella variante a basso consumo Eco, dotata di alcune migliorie a livello aerodinamico, di pneumatici più scorrevoli e della quarta e quinta marcia allungate.

VIDEO
Toyota Aygo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
73
51
36
39
59
VOTO MEDIO
3,2
3.15504
258




Aggiungi un commento
Ritratto di jabadais
25 febbraio 2018 - 16:26
Scusami ma per caso esiste una aygo cabrio? una aygo declinata in modo sportivo come la abarth? una aygo 4x4? la aygo ha per caso sia un motore turbo che uno aspitato? La aygo può avere motorizzazioni a gpl? La risposta è no. Quindi sì, la aygo è una macchina con ottimi contenuti rispetto al suo prezzo di listino, ma ciò non toglie che l'offerta di FCA nel segmento sia migliore e più variegata di quella di Toyota. Poi possiamo parlare tutto il giorno ma il principio non cambia.
Ritratto di Thresher3253
25 febbraio 2018 - 16:54
Mi sembra logico che le auto vanno confrontate per fascia di prezzo, segmento, motore e potenza. Esiste la Aygo benzina da 70 cv, esiste la Panda benzina da 70 cv, fra le due la Aygo é migliore. Poi é chiaro che se ti serve la citycar diesel vince la Panda, grazie tante. "Sta Ferrari é un cesso, la Porsche offre anche la versione diesel"
Ritratto di Thresher3253
25 febbraio 2018 - 17:08
Che poi "vince la Panda" é una parola grossa, una Sandero offre lo stesso scarso equipaggiamento, diesel, benzina, gpl e versione rialzata pur costando 4.000 (!!!) euro in meno. La Ignis offre una variante ibrida e la trazione integrale. La Up GTI é più potente e ben accessoriata. La Ka+ é più accessoriata e costa meno. La DR Zero costa in media 3-4.000 euro in meno e ha in dotazione anche la variante gpl. Ottimo rapporto qualità prezzo anche per la Hyundai i10. La concorrenza non manca insomma.
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2018 - 17:31
Infatti: può soltanto dirsi che Fiat ha un'offerta più estesa, che prescinde dalle qualità del singolo modello della stessa. Viceversa, sarebbe come dire che Porsche è migliore di Ferrari perché, appunto, ha un'offerta più "variegata".
Ritratto di jabadais
25 febbraio 2018 - 17:31
Io infatti ho solo chiarito che esteticamente non mi piace, e questo è un giudizio mio soggettivo, ma che oggettivamente nel segmento A il gruppo FCA ha una offerta migliore del gruppo Toyota. Non ho detto che altri gruppi non abbiano buone offerte o che Toyota non sia un buon gruppo in assoluto. Basta rileggere il miei commenti.
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2018 - 21:17
Testualmente, hai scritto: "la FCA ha proposte nettamente migliori".
Ritratto di gjgg
25 febbraio 2018 - 21:37
1
La migliore per rapporto contenuti/prezzo direi però essere la Celerio, che cito non avendola letta.
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2018 - 17:28
Evidentemente la Ignis è Suzuki e, altrettanto ovviamente, dopo aver concordato con il pensiero del blogger, mi sono permesso (posso, vero?) di estendere il mio pensiero, scrivendo testualmente "aggiungo che".
Ritratto di Boys
26 febbraio 2018 - 22:26
1
Ahahah bella questa...transit...la ignis...meglio della panda...Ahahah....Non sono estimatore della panda ma quel posteriore della ignis....Non è orrendo è di più...
Ritratto di Boys
26 febbraio 2018 - 22:27
1
Tramsi..
Pagine