Toyota Aygo: arriva l’aggiornamento

24 febbraio 2018

Modifiche al frontale e alla coda, mentre il motore 1.0 sale a 72 CV e consuma meno, grazie interventi per migliorare l’efficienza.

Toyota Aygo: arriva l’aggiornamento

IN STILE YARIS - Fra le citycar la Toyota Aygo è quella con il look più sbarazzino, ma il suo stile viene in parte rivisto con l’aggiornamento atteso al Salone di Ginevra (8-18 marzo), quando il costruttore giapponese mostrerà la versione ristilizzata all’esterno e dotata di un motore a tre cilindri più “pulito”. La Toyota Aygo 2018 cambia in particolare nel frontale, ora simile all’utilitaria Yaris e mantiene il caratteristico motivo a X della versione oggi in vendita. La citycar è dotata inoltre di rinnovate luci diurne a led, di un fascione anteriore modificato e di inedite decorazioni alla base dei fari, ordinabili in nero, nero lucido e argento, che secondo quanto comunicato dalla Toyota fanno sembrare l’auto più larga di prima.

È PIÙ MANEGGEVOLE - Il costruttore giapponese ha modificato i fanali posteriori della Toyota Aygo (ora hanno un aspetto più tridimensionale), cambiato il disegno delle coppe ruota in plastica e aggiunto un nuovo set di ruote di 15”. A richiesta si possono avere inoltre due nuovi colori per la carrozzeria: il blu e il magenta. Sulla Toyota Aygo 2018 cambiano anche i caratteri del quadro strumenti e arrivano nuovi rivestimenti in nero lucido sulla plancia, che nasconde uno strato più spesso di materiale fono-assorbente: la rumorosità interna, secondo il costruttore, dovrebbe rivelarsi inferiore. I rivestimenti in tessuto sono inediti per tutti e quattro i livelli di allestimento. La Toyota ha rivisto inoltre le tarature delle sospensioni e dello sterzo, messe a punto per rendere la Aygo più maneggevole e reattiva. 

UNA “LIMATA” AI CONSUMI - L’unico motore previsto per la Toyota Aygo rimane il benzina a tre cilindri di 1.0 litro, modificato in alcuni componenti interni per consumare rispetto a prima: la Toyota dichiara percorrenze di 25,6 km/l. Sono nuovi gli iniettori e il rapporto di compressione è maggiorato (ciò migliora l’efficienza). La potenza sale da 69 a 72 CV. Il costruttore giapponese ha rivisto anche il contralbero di equilibratura, una dotazione fondamentale sui motori a tre cilindri per ridurre le vibrazioni. Il 1.0 si potrà avere anche nella variante a basso consumo Eco, dotata di alcune migliorie a livello aerodinamico, di pneumatici più scorrevoli e della quarta e quinta marcia allungate.

VIDEO
Toyota Aygo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
75
51
37
39
60
VOTO MEDIO
3,2
3.160305
262




Aggiungi un commento
Ritratto di walter montorsi
26 febbraio 2018 - 14:18
Ma la Toyota non aveva annunciato che entro il '18 tutti i suoi modelli sarebbero stati disponibili anche nella versione ibrida? L'annuncio valeva solo per i paesi extracomunitari? Oppure perchè l'Aygo non è tutta farina del loro sacco?
Ritratto di Boys
26 febbraio 2018 - 21:35
1
Domanda alla Toyota ..ma anche chi ha questo motore...consuma ancora tanto olio dopo i 70.000 km..??????
Ritratto di Boys
26 febbraio 2018 - 21:45
1
Sia chiaro io posseggo una Toyota yaris del 2007 e mi trovo benissimo e faccio in media 16/17 kml soprattutto città e un po extraurbano ..ma da oltre i 70.000 km ..ora ne ha quasi 100.000 consuma un po di olio...
Ritratto di 1951
3 marzo 2018 - 08:15
Un'auto piccola dedicata prevalentemente a un uso cittadino ancora senza protezioni in gomma sui paraurti e sulle fiancate. Le protezioni potrebbero darle magari a richiesta. Dopo pochi mesi sono tutte ammaccature scrisciate o sportellate sulle fiancate. Le case evidentemente credono che poi le auto vengono usate nel mondo di Biancaneve ma non è cosi.
Pagine