NEWS

Toyota Aygo, al via la produzione

26 maggio 2014

Lo stabilimento ceco di Kolin ha iniziato l'assemblaggio della seconda generazione della Aygo, che sarà in vendita a partire dall'estate.

Toyota Aygo, al via la produzione
UN TAGLIO AL NASTRO - La Toyota Peugeot Citroen Automobiles (TPCA), ha celebrato oggi l’avvio ufficiale della produzione della nuova Toyota Aygo presso lo stabilimento di Kolin in Repubblica Ceca che, dal 2005, produce le tre citycar nate dalla joint venture tra francesi e giapponesi. Presentata a marzo al Salone di Ginevra, insieme alla Peugeot 108 e alla Citroën C1, la Aygo sarà disponibile in tutta Europa a partire dall’estate 2014. La Toyota prevede di venderne oltre 80.000 unità l’anno a partire dal 2015, con una quota stimata del 6% del mercato. 
 
 
SU MISURA - Caratterizzata dal frontale con disegno a X, la citycar Toyota Aygo sarà declinata in tre allestimenti e altrettante edizioni speciali che saranno rinnovate ogni anno. Tra i punti di forza le svariate possibilità di personalizzazione sia esterne che interne, con oltre 10 elementi intercambiabili anche successivamente all'acquisto. Il motore è il rinnovato tre cilindri 1.0 VVT-I da 69 CV abbinato ad un cambio manuale o all’automatico x-shift che promette percorrenze nell’ordine dei 26,3 km con un litro di benzina.
Toyota Aygo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
73
51
36
39
59
VOTO MEDIO
3,2
3.15504
258




Aggiungi un commento
Ritratto di mustang54
27 maggio 2014 - 02:34
2
tanto da essere di cattivo gusto...
Ritratto di prinz4ever
27 maggio 2014 - 06:13
3
partendo dal fatto appurato che toyota è il primo costruttore al mondo; costruisce auto che siano "neutrali" per non usare la parola anonime, concentrandosi sulla qualità costruttiva ed il post vendita. La nuova corolla, ad esempio, in vendita in quasi tutto il continente è soggettivamente bella, ma visti i numeri di vendita, diventerà ben presto normale perchè se ne vedranno ovunque. Per questa piccolina, già per il fatto che deve diversificarsi dalle 2 sorelle e per attaccare un segmento fitto di concorrenti e con margini di profitto vicini allo 0 se non in perdita, hanno osato esaltando all' estremo il nuovo family feeling del frontale.
Ritratto di IloveDR
27 maggio 2014 - 10:39
4
non ho deciso ancora se è più bella bianca con la "X" nera oppure nera con la"X" bianca...la targa la voglio così "JU 102 VE"
Ritratto di Giorgio085
27 maggio 2014 - 10:40
io non capisco, ma cos'è sta moda di non mettere le bocchette d'areazione al centro della plancia?
Ritratto di MAXTONE
27 maggio 2014 - 12:14
Servono solo a spararti l'aria in faccia e basta. Fastidioso.
Ritratto di Fr4ncesco
27 maggio 2014 - 12:50
2
Le bocchette centrali servono per la diffusione centrale dell'aria, sono essenziali, anche per far arrivare l'aria dietro. Non averle è una bella pecca, eppure sarebbe bastato mettere le manopole in modo orizzontale così, da collocarle sotto lo schermo.
Ritratto di Giorgio085
27 maggio 2014 - 13:03
sono essenziali per avere una rapida climatizzazione specie quando fa troppo caldo o troppo freddo, poi se le punti tutte verso l'alto fastidio non ne danno.
Ritratto di marian123
28 maggio 2014 - 22:25
adesso non servono a niente, eh? Ma guarda un po' proprio te lo ricordavi in ogni articolo della up! come un difetto non tollerabile. Bramante sei alla frutta.
Ritratto di PopArt
27 maggio 2014 - 13:12
Anche la mascherina ad "X" ma non mi piace che questa arrivi fino agli specchietti, fortunatamente si può scegliere tono su tono
Ritratto di Moreno1999
27 maggio 2014 - 14:54
4
Concordo che però la X avrebbe potuto fermarsi i fari, ma vabbé. Originale ed aggressiva per essere una citycar! Il posteriore è normale, mentre gli interni, con le bocchette centrali assenti, non mi convincono. Comunque in confronto a quegli obbrobri delle sorelle 108 e C1, ma anche di up! ad esempio, sembra un cigno bianco. Se costerà poco avrà successo. La più bella è nera con la X argento.
Pagine