NEWS

Toyota Corolla: un’Auris a stelle e strisce

23 marzo 2018

Gemella dell'Auris, la nuova Corolla fa il suo debutto negli Stati Uniti al Salone di New York. Lo stile appare curato, l’interno sobrio e funzionale.

Toyota Corolla: un’Auris a stelle e strisce

UNA HATCHBACK PER GLI USA - Gli Stati Uniti sono fra i paesi al mondo in cui hanno più successo le berline a quattro porte con la coda, note come sedan, un genere di automobile poco diffuso in Europa e ancora meno nel nostro Paese. La Toyota fa uno “strappo” a questa regola e nel 2018 venderà per la prima volta negli Stati Uniti la variante a cinque porte della berlina compatta Corolla, un modello storico per la Toyota, che arriva quest’anno alla quattordicesima generazione ed è fra le auto più vendute nella storia. Questa Toyota Corolla è in pratica la versione per il mercato nord americano della nuova Toyota Auris, la rivale di Renault Megane e Volkswagen Golf appena presentata al Salone di Ginevra e attesa in Italia a marzo 2019. Non a caso lo stile è identico e la Toyota Corolla 2018 appare più grintosa del vecchio modello, grazie ai sottili fari anteriori, alla grossa mascherina e alle venature che danno slancio alle fiancate.

LO SCHERMO È “SOSPESO” - La Toyota Corolla 2018 è basata sulla piattaforma a trazione anteriore TNGA (la stessa di Prius e C-HR) e ha dimensioni maggiori rispetto all’edizione oggi in vendita, a partire dai 4 cm in lunghezza (in tutto sono 437) fino ai 3 cm (180 cm) in larghezza. L’altezza minore e la distanza più elevata fra le ruote anteriori e posteriori fanno apparire la sagoma laterale più filante e slanciata. L’abitacolo invece mantiene lo stile sobrio e poco appariscente di tutte le Toyota, nonostante il grosso schermo a sfioramento di 8” renda l’insieme più moderno. Al di sotto del monitor sono presenti i tasti per gestire la climatizzazione dell’interno, dove si trova un pozzetto in cui riporre smartphone anche di grandi dimensioni, lattine e fogli A4. A pagamento si possono avere finiture in nero lucido o cuciture a contrasto sui sedili. Da notare l’arrivo di Apple Carplay per il sistema multimediale.

SOLO A BENZINA - Negli Stati Uniti la nuova Toyota Corolla si potrà avere, per ora, solo un motore a benzina a quattro cilindri aspirato di 2.0 litri: ha il sistema di iniezione diretta e altri accorgimenti per migliorare i consumi, come ad esempio i tre ugelli di lubrificazione che migliorano la scorrevolezza dei cilindri. Il nuovo 2.0 è più compatto del 1.8, secondo la Toyota, che non ha anticipato per il momento la potenza ed i consumi. È noto però che si abbina ad un cambio manuale a 6 rapporti o ad un automatico CVT a variazione continua. Fra le tecnologie di assistenza alla guida ci sono la frenata automatica d’emergenza, il mantenimento attivo della corsia, lo spegnimento automatico degli abbaglianti e il regolatore di velocità adattivo con funzione stop&go.



Aggiungi un commento
Ritratto di nsx
24 marzo 2018 - 15:10
non è assolutamente vero
Ritratto di nsx
24 marzo 2018 - 15:17
una rivista concorrente sul percorso Roma Forlì ha misurato un consumo medio di (28,90) - per la Toyota Prius versione Style (quella con cerchi da 17 pollici che consuma di più)
Ritratto di MAXTONE
24 marzo 2018 - 17:45
Come risponde correttamente NSX non è assolutamente vero: Per restare in casa Toyota l'attuale Auris HSD fa registrare (consumo reale rlievato nel test di altra rivista) in STATALE ben 18,6 km/l contro i 18,2 della D-4D presente nella comparativa diretta tra le due Auris. In città la HSD ha fatto registrare un dato effettivo di 26,3 contro 16,8 della Diesel mentre quest'ultima ha di poco prevalso solo in autostrada con 16,8 contro 13,8 della Hybrid. Media finale 18,5 della Hybrid contro 17,2 della Diesel. Morale: A meno che non si prenda l'autostrada un giorno si e l'altro pure la Diesel non conviene ed'e' per questo che Toyota è riuscita a rimpiazzare i diesel con l'ibrido in modo pressoché totale. Magari potrebbero riuscirci anche i tedeschi se non si ostinassero con certi ibridi da barzelletta.
Ritratto di Mbutu
24 marzo 2018 - 19:35
Quando si parla di ibrido, purtroppo, la gente ha ancora troppi preconcetti e poche conoscenze.
Ritratto di Zot27
25 marzo 2018 - 13:14
Purtroppo la gente sparla spesso dell'ibrido senza proprio conoscerlo
Ritratto di Fr4ncesco
24 marzo 2018 - 23:55
Solo per il fatto che monta il CVT non consumerà mai come una benzina.
Ritratto di money82
27 marzo 2018 - 18:52
1
alex_rm invece chi fa solo città e ingorghi non dovrebbe prendere una ibrida toyota. Cioè se esci di casa fai 20 minuti di coda al giorno su 30 di tragitto...Il meglio lo da nel misto quindi città e extraurbano, io faccio sia città che statale e mi sono attestato su una media di 20 km/l. Non mi risparmio, se devo fare un sorpasso lo faccio, o se ho fretta vado di più...se andassi con tranquillità credo sarebbe possibile fare i 22-23. In autostrada ai 130 consumi 17 km/l come un diesel. Per quanto riguarda i pesi basta confrontarli...auris HSD 1315 kg golf 7 1344 kg. 30 kg in meno della ben più blasonata capolista.
Ritratto di Jumputer
31 marzo 2018 - 20:23
Peso? Ti racconto cosa manca su una ibrida rispetto ad un TDI euro 6: Turbina, Intercooler, FaP, Impianto SCR con serbatoio di urea (adblue), Alternatore, motorino avviamento, Nessuna cinghia servizi, frizione/frizioni e volano bimassa. Quanto pesa tutto questo? E poi.. Sulle toyota i freni sono Brake by wire ed il condizionatore è elettrico .Cosa devo raccontarti ancora? Si la toyota ha circa 40 KG di batteria più due motori elettrici integrati nel cambio , ripeto senza frizioni e volano bimassa....Sono un'altra cosa... non confrontate le tecnologie...le altre sono tute uguali queste no....sono un'altra cosa....
Ritratto di cris25
24 marzo 2018 - 09:30
1
Molto bella, anche se la fiancata e la coda ricordano un po' troppo la Megane; finalmente una Toyota decente esteticamente parlando dopo una miriade di modelli a mio avviso veramente brutti...
Ritratto di Ivan92
25 marzo 2018 - 23:04
6
Ciao Cris25, ti ho scritto in privato.
Pagine