NEWS

Toyota C+pod: elettrica da città

Pubblicato 28 dicembre 2020

La nuova Toyota C+pod, che ha autonomia di 150 km e velocità massima di 60 km/h, sarà inizialmente disponibile in Giappone per società ed enti pubblici. Nel 2022 per tutti.

Toyota C+pod: elettrica da città

NEL 2022 SARÀ PER TUTTI - La Toyota fa un primo significativo passo verso la mobilità elettrica presentando la C+Pod, una vetturetta a batteria che inizialmente sarà impiegata per i servizi di car sharing e nelle flotte aziendali, ma dal 2022 sarà disponibile anche per il pubblico a un prezzo di circa 1.700.000 yen (13.500 euro).

AUTONOMIA DI 160 KM - La Toyota C+Pod è un’elettrica ultracompatta a due posti che misura 249 cm in lunghezza, 129 in larghezza e 155 in altezza, con un passo di 178 cm. Il raggio di sterzata, di soli 3,9 metri, è pensato per consenti grande agilità nelle manovre. La C+Pod È spinta da un motore elettrico a magneti permanenti da 12,5 CV e 56 Nm di coppia, che spinge le ruote posteriori. La batteria, posizionata sotto il pavimento, davanti ai sedili, è da 9,06 kWh, capacità utile per garantire un’autonoma cittadina di 160 km. La velocità massima è limitata a 60 km/h, particolarità che non ne consente l’utilizzo in autostrada (è omologata come quadriciclo pesante).

HA LA FRENATA AUTOMATICA - È possibile ricaricare le batterie della Toyota C+Pod in circa 5 ore utilizzando una potenza di 200 Volt/16 Ampere (che diventano 16 ore impiegando 100 Volt/16 Ampere). Pur trattandosi di una vetturetta compatta pensata per un utilizzo cittadino, la Toyota C+Pod ha sospensioni indipendenti che dovrebbero infatti assicurare un adeguato assorbimento delle asperità stradali. È inoltre dotata del sistema di frenata automatica in grado di riconoscere sia i pedoni che i ciclisti (funziona anche di notte). La frenata è comunque garantita da freni a disco all’anteriore e a tamburo dietro.

SPAZIO PER DUE - La carrozzeria della Toyota C+Pod è in materiale composito, scelto per tenere basso il peso, che ammonta a 690 kg. Le linee ricordano quelle delle key-car giapponesi, caratterizzate da forme squadrate e nette per massimizzare lo spazio a bordo. I fari anteriori e i fanali posteriori sono a led. All’interno della Toyota C+Pod trovano posto solo due persone e il bagagliaio è ridotto all’osso. La strumentazione, semplice ed essenziale, è posizionata centralmente e mostra alcune importanti informazioni come la velocità e l’autonomia. Nella parte bassa della plancia sono raccolti i tasti fisici necessari ad azionare le principali funzionalità dell’auto come, ad esempio, quello dell’aria condizionata.





Aggiungi un commento
Ritratto di lordpba
4 gennaio 2021 - 16:46
8
Per me, l'elettrico ha senso proprio per minicar come queste. Le usi quotidianamente per il lavoro, la spesa, la palestra. Le lasci in carica di notte. Ovviamente per i viaggi serve un'altra auto, magari ibirida, per rimanere in tema.
Pagine