NEWS

Toyota Mirai: 1.003 km con un pieno di idrogeno

Pubblicato 01 giugno 2021

Stabilito un nuovo record di percorrenza con la Mirai, la berlina della Toyota alimentata a idrogeno.

Toyota Mirai: 1.003 km con un pieno di idrogeno

LA TOYOTA CI CREDE - La Toyota è l’azienda automobilistica che ha maggiormente puntato sull’idrogeno. Ne è la dimostrazione la seconda generazione della Toyota Mirai, nella quale l’idrogeno stivato in tre serbatoi ad alta pressione, viene inviato alla fuel cell di bordo, dove si combina con l'ossigeno presente nell’aria, per generare la corrente necessaria ad alimentare il motore elettrico che muove la vettura.

> TOYOTA MIRAI: LE PRIME IMPRESSIONI DI GUIDA

PIÙ LEGGERA ED EVOLUTA - La seconda generazione della Toyota Mirai è una notevole evoluzione della precedente. Essendo basata sulla piattaforma modulare GA-L, la casa ha potuto ridurre il peso di diversi componenti. C’è anche una nuova pila a combustibile (fuel cell) posizionata nel vano anteriore (prima era sotto il pianale). La batteria ad alta tensione agli ioni di litio (la precedente era al nichel-metallo idruro) e il motore elettrico sono collocati sopra l’asse posteriore. Questa riprogettazione si è tradotta, oltre che in un miglioramento dell’abitabilità, anche in un aumento dell’autonomia che, secondo la casa, raggiunge i 650 km con un pieno di idrogeno.

1003 KM CON UN PIENO - Un team composto da quattro piloti tra cui Victorien Erussard, fondatore e capitano dell'Energy Observer, la prima imbarcazione dotata di tecnologia a celle a combustibile della Toyota, ha voluto sfruttare le caratteristiche della Mirai per stabilire un nuovo record di percorrenza. Il viaggio è iniziato mercoledì 26 maggio alle 5:43 dalla stazione a idrogeno HYSETCO di Orly e si è concluso dopo aver percorso 1.003 km, stabilendo quindi un nuovo primato. La distanza è stata percorsa su strade pubbliche, a sud di Parigi e nelle aree di Loir-et-Cher e Indre-et-Loire, e la distanza e i consumi sono stati certificati da un'autorità esterna indipendente. Il consumo medio di carburante è stato di 0,55 kg per 100 km, con un pieno equivalente a 5,6 kg di idrogeno.

E IN ITALIA? - La Toyota Mirai è disponibile anche in Italia a partire da 66.000 euro nell’allestimento Pure. Tuttavia, a meno di non disporre di un erogatore di idrogeno privato (o aziendale), il suo utilizzo resta molto limitato. Infatti, attualmente, l’unico distributore pubblico si trova a Bolzano.

> AUTO A IDROGENO: ECCO COME FUNZIONANO

VIDEO
Toyota Mirai
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
24
8
4
11
VOTO MEDIO
4,1
4.076925
104




Aggiungi un commento
Ritratto di Clementina Milingo
3 giugno 2021 - 14:21
nsx no, no confermo che l'ignorantissimo sei tu! il pacco batterie da 85kWh è ormai vintage, sostituito anni fa da quello da 100 kWh (che pesa pure 10 kg in meno) ma a parte questo, fai un salto sul sito della Panasonic e cerca "Eneloop" così magari capisci qualcosa di come sono fatte le batterie, perché temo che le tue conoscenze si fermino alle alkaline...
Ritratto di nsx
3 giugno 2021 - 12:25
Clementina come te lo spieghi che una volta i sottomarini erano a batteria e oggi sono ad idrogeno. IGNORANTE. Tanto è vero che lo Scirè vanto della Marina Italiana non ha il filo. Un motivo ci sarà.
Ritratto di Clementina Milingo
3 giugno 2021 - 13:02
nsx, per due motivi semplicissimi che possono esser accorpati in uno: un sottomarino non assomiglia ad un'auto. Poi se ti sforzi un poco ci arrivi a capire perché ciò che va bene per un sottomarino magari non va bene per un'auto.
Ritratto di Flynn
3 giugno 2021 - 13:32
Ma in fondo chi di noi non ha un sommergibile parcheggiato in garage e magari un paio di siluri di scorta in cantina...
Ritratto di Aprilia
3 giugno 2021 - 14:30
Forse perché , primo il sottomarino ha motori diesel che generando alettricita recuperano ossigeno anche per l equipaggio e idrogeno . Mi sembra che non vi sia problema a fare il pieno di acqua ? Forse un sottomarino è diverso da un auto o no ?
Ritratto di Clementina Milingo
3 giugno 2021 - 15:14
aprilia, noi siamo qui a spiegare cose a un coso che parla di "sottomarini col filo" rendiamoci conto!
Ritratto di Aprilia
3 giugno 2021 - 15:16
Si forse meglio non perdere tempo
Ritratto di nsx
4 giugno 2021 - 09:51
Tu il filo lo puoi usare in tanti modi
Ritratto di RubenC
2 giugno 2021 - 14:32
1
Giulio21, certo che la tecnologia dell'idrogeno può avere molti sviluppi. Ma nel frattempo anche l'elettrico si evolverà, e molto.
Ritratto di Oxygenerator
3 giugno 2021 - 09:00
@ Giulio21. Lei sembra molto confuso. Anzi, parliamoci chiaro. Lei è confuso. Si rilegga bene, il funzionamento della mirai, perchè le è sfuggito qualcosa, sia sull’auto che sui tempi del rifornimento, che oltretutto nel caso dell’idrogeno perde il vero quid in più dell’elettrico, cioè poter rifornire a casa propria, di notte, quando l’auto non è utilizzata da nessuno, a tempo perso uguale a zero. Ci pensi e non ragioni per slogan, partito preso o tempi ipotetici di ricarica alla p0mpa.
Pagine