NEWS

Toyota WeHybrid: più la guida è green, maggiore è il risparmio

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 29 luglio 2020

Debutta con la nuova Toyota Yaris Hybrid una nuova forma di assicurazione: chi sfrutta a lungo il motore elettrico ha diritto a sconti.

Toyota WeHybrid: più la guida è green, maggiore è il risparmio

GUIDA GREEN - Sul mercato da settembre 2020, la nuova generazione della Toyota Yaris Hybrid è dotata di un più efficiente sistema ibrido da 116 CV, 15 in più del precedente sistema ibrido, che le consente di percorrere fino a 35,7 km/l, secondo la casa. Inoltre, grazie al motore elettrico da 80 CV, che si affianca al nuovo benzina 3 cilindri 1.5, l’utilitaria marcia più spesso con la trazione elettrica e procede per inerzia fino a 130 km/h con il motore termico scollegato. Per sfruttare al meglio l’ibrido, serve una guida fluida e possibilmente senza brusche accelerate o frenate, che la Toyota vuole incentivare attraverso il nuovo programma di sconti e servizi WeHybrid.

GRATIS CON L’ELETTRICO - Chi aderisce, può sottoscrivere la polizza assicurativa WeHybrid Insurance, dove il premio per l’assicurazione Rc non viene calcolato in base alla città di residenza, all’età e ai tipici parametri scelti dalle assicurazioni, ma in funzione della guida “eco”: i chilometri percorsi con il motore elettrico, dunque senza inquinare, sono gratuiti, mentre quelli affrontati con il 1.5 a dare trazione costano 4 centesimi di euro l’uno; il costo sale a 5 centesimi scegliendo l’assicurazione kasko. Il premio di WeHybrid Insurance è calcolato mensilmente in base alla percorrenza con il motore elettrico, dunque il premio dell’assicurazione non va pagato in anticipo.

TAGLIANDI SCONTATI - Il medesimo principio di incentivazione alla guida “eco” è per WeHybrid Service: in un dato periodo, se il 50% della percorrenza è avvenuta grazie al motore elettrico, la Toyota offre uno sconto sul primo tagliando. Lo sconto si fa ancora più consistente in caso di percorrenza elettrica superiore al 60%. È prevista inoltre la WeHybrid Challenge, che mette a disposizione crediti green in base alla percentuale di percorrenza in elettrico. I crediti si possono spendere sul portale Kinto Go, gestito dalla Toyota, per acquistare biglietti di mezzi pubblici o eventi.

Toyota Yaris
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
115
68
42
31
42
VOTO MEDIO
3,6
3.614095
298




Aggiungi un commento
Ritratto di Meandro78
30 luglio 2020 - 08:41
Per forza è migliorato l'effetto scooter: avranno migliorato l'insonorizzazione. Orecchio non sente, cervello non soffre.
Ritratto di 82BOB
30 luglio 2020 - 10:35
In realtà scrivono altro su internet, si parla di una miglior risposta tra acceleratore ed eCVT...
Ritratto di Rinoromandini
30 luglio 2020 - 11:43
Io dopo 30 anni di mercedes e qualche audi sono passato al gruppo Toyota ho una Lexus, non torno indietro manco se mi pagano, lusso e confort al max, silenziosità, consumi, costi gestione e assistenza, tutto top. Hi
Ritratto di Oxygenerator
31 luglio 2020 - 09:26
@ Rinoromandini Concordo pienamente con lei. Attualmente posseggo audi e lexus. Ottima auto l’audi. Fantastica la lexus hybrid. È una valutazione personale, probabilmebte anche figlia del fatto che sono più vicino ai 60 anni, che hai 50, quindi il confort in marcia e non è diventato fondamentale. Ma come lei, lexus tutta la vita.
Ritratto di NITRO75
29 luglio 2020 - 12:28
Certo....è proprio alla base della guida ibrida....se vai troppo in elettrico si scarica il SOC e consuma per tenere la carica, se vai troppo in ICE consuma....insomma non che abbiano scoperto l'acqua calda anche loro. Non consuma se vai in pianura, se vai costante, se la lasci in garage poi non consuma proprio niente sapete? Incredibile!!!!!
Ritratto di Giuliopedrali
29 luglio 2020 - 12:48
Ci sono dalle mie parti tanti ragazzini e non solo dell'est Europa che girano di continuo solo per farsi infiniti giretti con le loro vecchie BMW o utilitarie modificate, quanto bisognerebbe far pagare a costoro?
Ritratto di porosionok
29 luglio 2020 - 15:44
Ma hai mai visto ragazzini dell’est che so ....diciamo a caso rumeni, albanesi e moldavi che pagano un’associazione?!? Non credo. Lascia che facciano i loro giretti, sono innocenti sopralluoghi prima di rapine o furti, devono pure pagarsi la benzina...
Ritratto di Giuliopedrali
29 luglio 2020 - 18:51
Benza, assicurazione etc etc tutto a gratta come si dice dalle mie parti.
Ritratto di Meandro78
30 luglio 2020 - 08:43
Comunque è bellissimo vedere sul tubo i disagiati che ci credono fortissimamente all'economy run guidando in maniera del tutto innaturale. Ovviamente scelgono sempre strade urbane con pochissimo traffico, altrimenti il "trucco" sarebbe palese.
Ritratto di roentgen
30 luglio 2020 - 12:17
Sono in effetti ridicoli con la loro guida da pensionati o da carro funebre......
Pagine