NEWS

Tutor: un bilancio dei primi 7 anni

20 maggio 2013

Dal 2005, anno di introduzione del Safety Tutor, sono calati incidenti e sanzioni sulle autostrade italiane.

Tutor: un bilancio dei primi 7 anni

IL BILANCIO DEI PRIMI SETTE ANNI - Solo nel 2012, secondo i dati diffusi dall'Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale e da Autostrade per l'Italia, la copertura del territorio prevedeva 318 portali, su 235 tratte, per oltre 2.900 chilometri di asfalto controllati. Complessivamente il sistema Tutor è stato acceso per 545.674 ore (+38,8% rispetto al 2011) sanzionando 489.448 eccessi di velocità, -29% rispetto all'anno precedente. I risultati operativi, forniti dalla Polizia Stradale hanno visto i dispositivi in azione, dal 2005 alla fine del 2012,  per 1.704.301 ore con 3.108.548 violazioni accertate. Già a un anno dalla sua introduzione (avvenuta il 23 dicembre 2005), furono riscontrati importanti riduzioni dell'incidentalità (-22%), a dimostrazione del fatto che la velocità è tra i principali fattori di rischio di sinistri sulle autostrade. Il tasso di mortalità è diminuito del 50% già nel primo anno di utilizzo e quello relativo ai feriti del 34% nei tratti in cui era installato il dispositivo.

IN CALO GLI INCIDENTI - L’entrata in azione del controllo della velocità sulle tratte autostradali ha prodotto interessanti riflessi anche sull’infortunistica. I dati riportati per il 2012 dallo studio della Polizia Stradale sulle tratte A4, A1, A8 Area Lombardia, evidenziano che in rapporto all’attività del Tutor negli anni 2010-2011-2012, gli incidenti stradali, causati nella maggior parte dei casi dall’alta velocità, hanno subito un’importante flessione grazie anche ad un maggior aumento dell'attività di controllo: si è passati infatti da un numero di ore di servizio di 39.999 nel 2010, 56.026 nel 2011 e 64.212 nel 2012.
 
RIDOTTE ANCHE LE MULTE - Il numero di verbali negli anni di riferimento è partito dai 93.407 del 2010, per diminuire (effetto deterrente e consapevolezza del controllo) a 75.927 nel 2011 e 74.767 del 2012. La lettura dei dati forniti dalla Polizia Stradale evidenzia, quindi, che i controlli hanno in questo caso dato l’esito sperato, contribuendo ad una riduzione sia del numero di verbali sia dell’incidentalità del 23%.
 
COME FUNZIONA - Il SICVE (Sistema informativo per il controllo della velocità), detto anche Safety Tutor, è un sistema per la misurazione media della velocità dei veicoli ideato, progettato e sviluppato nel 2005 da Autostrade per l’Italia che lo ha progressivamente installato su quelle  tratte della propria rete caratterizzate da un più alto tasso di mortalità. Unico soggetto titolato alla gestione del Tutor è la Polizia Stradale, alla quale il sistema è stato affidato da Autostrade per l’Italia a titolo gratuito. A differenza del normale autovelox, che misura la velocità istantanea dei veicoli in un punto fisso di un tratto stradale, il Tutor ne misura invece la velocità media tra due sezioni lontane anche diversi chilometri, in modo da fornire una misura attendibile e incontestabile in un tratto prolungato per rilevare le infrazioni, senza penalizzare chi supera il limite di velocità per brevi tratti come, ad esempio, durante un sorpasso.




Aggiungi un commento
Ritratto di 911 Carrera
22 maggio 2013 - 20:21
Oltre che essere un pirata della strada, come il tuo degno socio, resti anche MOLTO MALE INFORMATO, sulla costituzione civile e sul codice della strada. In mancanza di agenti (o di medici, ma resta un altro discorso), ogni cittadino che assiste ad un reato DEVE segnalare il tutto alle forze dell' ordine, e la dove il comportamento di persone INCIVILI potesse recare danno a LUI o a terzi, può intervenire x evitare il peggio, in attesa dell' arrivo delle FdO. Si chiama DIRITTO CIVILE.Certo ci sono dei limiti, ma se fermo un pirata della strada, tranquillo che NESSUN giudice mi darà torto, e che SPESSO non mi limito a fermarli e li potrei passare dal torto, ma uso un "trucchetto" x evitare eventuali denunce. Mi sa che come codice della strada sei indietro di 10 ANNI. Ma non sarò certo io a darti le dritte x evitare ciò che ti MERITI. Tu resta CONVINTO di pagare 39 e. di multa x la targa non leggibile SPERO che presto ti aggiorneranno sul CODICE.
Ritratto di Jacopino
22 maggio 2013 - 21:18
Premesso che la costituzione civile non so cosa sia (non so se parli della costituzione, del codice civile o di cos'altro), la segnalazione che i cittadini devono fare riguarda i REATI (ovviamente infrangere i limiti è solo un illecito civile).. Sei matto a voler fermare qualcuno solo perché hai subíto un torto stradale? Non hai nessuna qualifica per poterlo fare!! Detto ciò, rendere illeggibile la targa è un reato se e solo se si riesce a dimostrare che l'oscuramento è volontario.. Ma se uno sporca tutta la macchina coprendo pure la targa, non è possibile dimostrare la volontarietà e quindi paga solo una multa di 39 euro (non vi è reato, ma solo illecito). Mi piacerebbe sapere cosa ti spinge a questo atteggiamento da giustiziere: forse quando un'auto potente e costosa ti svernicia, rosichi a tal punto da voler far togliere la patente al fortunato possessore? Caro mio, l'invidia è una brutta bestia!
Ritratto di 911 Carrera
22 maggio 2013 - 23:28
Ne guidai molte anche io, ma senza infrangere il codice, x gareggiare andavamo in zone PRIVATE e RECINTATE. Invidioso ?, no, ANZI non sai quanto spero di vedervi SPALMATI da qualche parte, SENZA coinvolgere terzi, ovviamente. Matto io a fermarvi?, certo i PAZZI NON siete VOI che ve ne fregate delle leggi, e che guidate come se vi foste comprati anche la strada insieme alle vostre potenti auto, o SUV, mezzi preferiti dai pirati della strada, tanto loro non si fanno nulla. Come già spiegato in ASSENZA di tutori dell' ordine, la legge permette e tollera una autorità/responsabilità CIVICA, che permette di intervenire x evitare danni a terzi. Come già scritto sul codice della strada sei indietro di 10 anni, almeno, e se speri che sporcare la targa possa ingannare un TUTOR, capisci MOLTO POCO anche di foto DIGITALI e di videoriprese digitali. Come già scritto, (anche questo), resta con le TUE convinzioni. Non basta avere un' auto potente, ci va un CERVELLO x saperla usare. Purtroppo non do la colpa a te o al tuo socio, ma alle leggi italiane che NON autolimitano la velocità delle auto ai 140 km/h , come in diversi stati americani. Arriveranno presto e X FORTUNA leggi MOLTO + severe, e l' investimento diventerà OMICIDIO, se fatto a velocità elevate o in stati di confusione mentale, spero che ti becchino al varo delle leggi nuove. Anche io potrei comprare auto da 250 cv, ma non sono in Germania e , sapendo di non poterle usare, NON le compro. Non serve 1 Ferrari x arrivare ai 280 km/h, lo puoi fare anche con auto da 5/6/7.000 e, a patto di avere il cervello FUSO, e di non aver rispetto x gli altri, quelli come te dovrebbero andare a smacchiare i giaguari con il loro degno compagno. Ciao SOTCMAKER (come diceva il comico) dei poveri. Io continuerò a segnalare ogni pirata (sempre sperando che sulla sua strada NON gli capiti un ROSSO o del traffico). Pensa che sulla TO/MI uno nei bagni dell' autogrill SPERAVA arrivasse la polizia, da quando temeva che lo prendessero, a quando la VOLEVA LUI....hahahahahaha, che risate quel giorno. Ovviamente arrivarono, multa a me di 300 e., sospensione di patente e libretto a lui e multa di 1.800 e., e un processo finito ne NULLA , visto l' assenza di TESTIMONI.
Ritratto di Jacopino
23 maggio 2013 - 15:10
Lo vedi? Hai detto tu stesso di essere stato sanzionato per aver importunato un povero cristiano ai bagni dell'autogrill.. E hai detto di aver avuto pure un processo.. Non ti è bastato? Vuoi continuare ancora con questo ridicolo atteggiamento? Comunque sei tu il più confuso: oscurare la targa rimane uno dei pochi espedienti efficaci (forse l'unico) per eludere il controllo del tutor.. A nulla servono le foto digitali, poiché il sensore del tutor, non riuscendo a leggere la targa, non riconosce il veicolo e non ne può quindi calcolare la velocità media.. E sei confuso anche in materia di codice penale: l'investimento è già omicidio (colposo); si sta però pensando di introdurre la nuova fattispecie di omicidio stradale con pene più pesanti (ovviamente sono contrario a quest'inasprimento, in quanto reputo che le pene previste per l'omicidio colposo siano già più che sufficienti)
Ritratto di 911 Carrera
23 maggio 2013 - 16:13
povero cristiano fu sanzionato in modo MOLTO + pesante, e che il processo fu CARTACEO, nel senso che nemmeno iniziò realmente, fu archiviato x ASSENZA di testimoni, e io fui nemmeno REALMENTE processato fu + una PRASSI obbligatoria x la polstrada, i cui agenti VERBALIZZARONO a mio FAVORE, pur NON potendo evitare la sanzione minima prevista, QUASI si scusarono x avermi multato, dopo aver dimostrato la REALE pericolosità del personaggio. Fu l' altro a rimetterci AUTO e PATENTE e ad andar via sulla volante NON io. Se x questo di processi ne conto 4, sempre finiti nel NULLA (come VOI anche io so fare le cose con una certa esperienza), x il TUTOR, resta convinto cosi che va bene, e spera di non trovare MAI una volante che sull' autostrada ti trovi con la targa sporca, o un tutor mobile, che poi vedi come ti fanno ridere. Certo che avete un bel coraggio a replicare su cose dove avete TORTO MARCIO. Le leggi vanno rispettate, ma quelli come voi sono i FURBI che rovinano l' Italia (e non solo). Io continuo a fare il mio DOVERE di privato cittadino, la dove non ci siano le FdO x intervenire. Nella mia zona rigavano le auto, abbiamo organizzato RONDE x 6 mesi. Non le rigano +. Spero che l' omicidio stradale PASSI, visto che il colposo non vi spaventa abbastanza. Purtroppo io sono FAVOREVOLE anche alla pena capitale x chi toglie vite umane in un modo o nell' altro, ma NOI abbiamo il PAPA, e , purtroppo, resta solo + in alcuni stati americani. Chi uccide, in QUALUNQUE modo, accertato che NON sia ASSOLUTAMENTE accidentale, xchè può succedere, ma con DOLO, deve pagare con la stessa MONETA. In Germania sulla maggior parte delle autostrade non ci sono limiti, ma prova ad infrangerli in città anche solo di 5 km/h. TI TOLGONO TUTTO.
Ritratto di Merigo
23 maggio 2013 - 17:11
1
Tu non sei paranoico: sei pazzo da legare! Purtroppo per me, per ogni tua logorroica illeggibile risposta a Jacopino arriva a me l'e.mail di avviso. Curati!
Ritratto di 911 Carrera
23 maggio 2013 - 17:22
Che sfrecciate ai 200 km/h in autostrada, ma chi cerca di impedirlo, ovvio, siamo in Italia, dove anche gli stranieri vengono a delinquere xche' rischiano meno. Magari hai anche ragione, bhe , che dirvi, auguratevi di non trovare MAI sulla vostra strada 1 che la pensa come me, in tal caso, LA POLIZIA la cercherete, al posto di evitarla, come il tizio in autogrill. Preciso che ben 3 VERI ITALIANI testimoniarono alla Polstrada la velocità folle del tizio. Atri 3 poveri PAZZI.
Ritratto di Gino2010
24 maggio 2013 - 15:06
è dai tempi del blog sugli ubriachi al volante pericolo costante che non ti si vedeva più.per quanto riguarda il tuo suggerimeno di oscurare la targa per fr.egare il tutor te ne do uno migliore:fai retromarcia a tutta velocità contro un palo e poi vedi che la targa dietro si stacca da sola.Stesso discorso per la targa davanti:non so se ti è mai capitato di vedere un gregge di pecore che ti impediscono di passare,ma basta che ne becchi una e si stacca pure quella davanti.Agli agenti che ti fermano e che ti chiedono come mai non hai la targa puoi sempre dire che quel giorno avevi visto due gatti neri,uno davanti ed uno dietro con ovvie conseguenze.Rendere illegibile la targa caro jacopino,va ben oltre il codice della strada come fatti specie di reato.Dovrei controllare meglio ma credo che si tratti di falso ideologico.
Ritratto di 911 Carrera
24 maggio 2013 - 15:14
Ma non diamo a questi pirati troppe dritte. Pensa che resta convinto che sporcare la targa possa salvarlo da TUTOR....hahahaha. Lasciamoli convinti cosi. Quanto di multa x la targa sporca? poche decine di e. Hahahaha. Ciao, carissimo.
Ritratto di Gino2010
24 maggio 2013 - 15:35
però un consiglio te lo voglio dare:che tu segnali il comportamento scorretto degli automobilisti è un tuo diritto ma non lo fare mai se capiti da roma in giù.Perchè tra rapporti di parentela che ci possono essere tra gli agenti ed i fermati,far.abutti di vario genere,lo stesso comportamento delle forze dell'ordine che pensano:ma questo qua chi si crede di essere,passeggeri anche immaginari che viaggiano col fermato e che danno una versione diversa dalla tua,avvocati che si preoccupano di trovarli anche se il guidatore viaggia solo,documenti che spariscono..........potresti ritrovarti dalla parte del torto.
Pagine