NEWS

TÜV Report 2021: ecco le auto più, e meno, affidabili

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 18 novembre 2020

In base ai dati forniti dai suoi centri per le revisioni in Germania, il TÜV ha analizzato i difetti emersi nelle auto. Ecco le migliori e le peggiori.

TÜV Report 2021: ecco le auto più, e meno, affidabili

UNA MONTAGNA DI DATI - Il TÜV Sud è un ente di certificazione, ispezione e collaudi, che in Germania ha una rete di officine dove si effettua la revisione periodica dei veicoli: la prima va svolta tre anni dopo l’immatricolazione, le successive ogni due anni. Sulla base dei dati raccolti nel corso delle ispezioni effettuate tra luglio 2019 e giugno 2020, quando sono state esaminate circa 8,75 milioni di auto, l’ente elabora un rapporto annuale e stila le classifiche delle auto più, e meno, affidabili (vedi tabelle più in basso), oltre a far emergere i difetti più comuni per decine di automobili. Il report è venduto nei centri di assistenza TÜV Sud, ma l’ente ne ha pubblicato alcuni estratti sul suo sito internet. 

AUTO CON MENO PROBLEMI - Delle 8,75 milioni di auto ispezionate fra luglio 2019 e giugno 2020, il 70% ha superato la revisione senza alcun difetto. Il 19,9% ha avuto difetti di media entità, contro il 21,5% del rapporto precedente, mentre i tecnici del TÜV Sud hanno riscontrato difetti lievi nel 9,6% delle auto e difetti pericolosi nello 0,4%. Fra le auto alla prima revisione, dunque fino a 3 anni, la Mercedes GLC è stata quella con meno difetti: ogni 100 esemplari ispezionati, l’1,7 ha avuto problemi. Al secondo posto, con una media del 2,2%, ci sono le Mercedes Classe B, Opel Insignia e Porsche 911, davanti ad un’altra Mercedes: è la SLC, con 2,4 esemplari con difetti ogni 100. È un trionfo delle case automobilistiche tedesche, con otto auto nelle prime dieci posizioni. 

SVETTA LA 911 - Prendendo in considerazione le auto alla seconda revisione, dunque fino a 5 anni, lo scenario cambia ed emerge l’affidabilità della Porsche 911: è prima, con 2,7 auto difettose ogni 100. Le Opel Karl e Porsche Cayenne si sono piazzate al secondo posto, con il 3,8%, davanti alla Mercedes GLE, con il 4,5%, e alla Mercedes SLC, con il 4,6%. La Porsche 911 svetta anche nella classifica stilata dopo la terza revisione, con 4,1 auto difettose ogni 100, davanti all’Audi TT, con 7,3 ogni 100, e alla Mercedes Classe B, con 7,8. La 911 è prima anche nella classifica dopo la quarta revisione, con il 6,7%, e dopo la quinta, con il 9,6%. 

L’IMPORTANZA DELLA MANUTENZIONE - Sulla base di questi risultati, è evidente che la maggior parte delle nuove auto non presenta difetti considerati rilevanti nei primi anni di vita. Tuttavia, la situazione peggiora con il passare del tempo: per la Renault Kangoo, l’auto peggiore dopo la quinta revisione, sono stati riscontrati 37,5 esemplari con difetti ogni 100 testati. È evidente insomma che questo tipo di analisi è influenzata non soltanto dalla bontà dell’auto, che mediamente sono sempre più affidabili, ma anche dalla manutenzione periodica: chi la effettua con maggior frequenza, corre minori rischi di avere auto con difetti più o meno gravi. 

MALE LA DACIA - Dopo aver visto quali sono le auto con meno difetti, passiamo ora all’estremità opposta della classifica. Fra le auto con fino a 3 anni, la Dacia Duster è ultima: ogni 100 esemplari revisionati, 11,1 hanno presentato difetti. La Dacia Lodgy è penultima, con il 10,9%, davanti alla Fiat Punto, con il 10,5%. Fra le auto alla seconda revisione, la Volkswagen Sharan ha avuto il maggior numero di esemplari con difetti: 20,3 ogni 100. Seguono le Volkswagen Passat CC, con il 19,8%, e Dacia Logan, con il 19,2%. La Logan è all’ultimo posto anche nelle classifiche dopo la terza revisione, con 30,9% auto difettose ogni 100, e quarta, con 34,4. Nella classifica dopo la quinta revisione, è al secondo posto con 36,2 esemplari difettosi ogni 100.

QUANTI PROBLEMI DAI FARI - Vediamo infine quali sono i difetti più comuni registrati nel corso delle revisioni. Dopo la prima, i maggiori problemi sono stati dati dai fari anteriori: o perché si sono oscurati, nell’1,6% delle auto, o perché hanno dato noie di altro tipo, come l’altezza da regolare del fascio luminoso, nell’1,3% dei casi. Tali difetti si sono registrati anche dopo la seconda revisione, ma con maggiore frequenza, perché i fari si sono oscurati nel 2,7% delle auto e hanno dato altri problemi nell’1,8%. I fari oscurati restano il difetto più comune anche dopo la terza revisione, ma con percentuale del 4,1, davanti a difetti nell’illuminazione posteriore, riscontrata da 3,2 auto su 100. Dopo la quarta revisione, 5,5 auto su 100 hanno problemi di oscuramento dei fari e 5,3 di illuminazione posteriore, ma dopo la quinta revisione l’illuminazione posteriore diventa il problema più comune: lo hanno 7,9 auto su 100, mentre 7,1 riscontrano l’oscuramento dei fari anteriori.

TASSO DIFETTOSITÀ DELLE 10 MIGLIORI AUTO

Fino a 3 anni   Fino a 5 anni  
Modello Difett. Modello Difett.
1. Mercedes GLC  1.7%  1. Porsche 911 Carrera  2.7% 
2. Mercedes B-Class  2.2%  2. Opel Karl  3.8% 
2. Opel Insignia 2.2% 2. Porsche Macan  3.8% 
2. Porsche 911 Carrera  2.2%  4. Mercedes GLE  4.5% 
5. Mercedes SLC  2.4%  5. Mercedes SLC 4.6% 
6. Audi Q2  2.5%  6. VW Golf Sportsvan  4.8% 
6. Hyundai i30  2.5%  7. Mazda 2  5.1% 
8. Mercedes A-Class  2.6%  8. Mercedes B-Class  5.2% 
9. Mazda CX-3  2.7%  9. Audi Q5  5.3% 
10. Mercedes C-Class  2.8% 9. Mercedes A-Class  5.3% 
    9. Mercedes GLK 5.3% 

 

Fino a 7 anni   Fino a 9 anni  
Modello Difett. Modello Difett.
1. Porsche 911 Carrera  4.1%  1. Porsche 911 Carrera  6.7% 
2. Audi TT  7.3%  2. Mercedes SLK  7.5% 
3. Mercedes B-Class  7.8% 3. Audi TT  10.0% 
4. Toyota Auris 8.6%  4. Mitsubishi ASX  11.5% 
4. VW Touareg  8.6%  5. Audi Q5 12.2% 
6. Mercedes A-Class  8.7%  6. BMW X1  12.5% 
6. Porsche Cayenne  8.7%  7. Audi A6 / A7  12.7% 
8. Mercedes SLK  8.8%  8. Mercedes GLK  13.3% 
9. Audi A3  9.0%  8. VW Golf Plus  13.3% 
10. Audi Q5  9.1%  8. VW Touareg 13.3% 

 

Fino a 11 anni  
Modello DIfett.
1. Porsche 911 Carrera 9.6% 
2. Audi TT  14.8% 
2. Honda Jazz  14.8% 
4. BMW X1  15.9% 
5. VW Golf Plus  16.4% 
6. Mercedes E-Class Coupe  17.1% 
6. VW Golf VI  17.1% 
8. Audi Q5  18.0% 
9. Mercedes GLK  18.2% 
10. Ford Fusion  18.7% 
   

 

TASSO DIFETTOSITÀ DELLE 10 PEGGIORI AUTO

Fino a 3 anni

 

Fino a 5 anni

 

Modello

Difett.

Modello

Difett.

129. Dacia Duster  11.1%  130. VW Sharan  20.3% 
128. Dacia Lodgy  10.9%  129. VW Passat CC  19.8% 
127. Fiat Punto  10.5%  128. Dacia Logan  19.2% 
125. Ford Galaxy  10.4%  127. Dacia Lodgy 18.8% 
125. Dacia Logan  10.4%  126. Seat Alhambra  18.4% 
124. Dacia Dokker  10.0% 125. Dacia Dokker  17.3% 
122. Renault Kangoo 9.9%  124. Dacia Duster  16.0% 
122. Ford S-Max 9.9%  123. Ford Ka  15.9% 
121. Ford Mondeo  9.0%  122. Dacia Sandero  15.8% 
120. Citroen C4 Cactus 8.9%  121. Renault Kangoo  15.5% 
       

 

Fino a 7 anni  

Fino a 9 anni

 

Modello

Difett.

Modello

Difett.
122. Dacia Logan  30.9%  112. Dacia Logan  34.4% 
121. Renault Kangoo  27.1%  111. Renault Kangoo  34.1% 
120. Dacia Lodgy  25.6%  110. Dacia Sandero  31.8% 
119. VW Passat CC  25.3%  109. Renault Twingo 31.3% 
118. VW Sharan  24.2%  108. Fiat Panda  31.0% 
117. Fiat Punto  23.6%  107. Kia Picanto  29.7% 
116. Dacia Duster  22.7%  106. Renault Clio  29.2% 
115. VW Passat  22.5%  105. Fiat Punto  29.0% 
114. Ford Galaxy  22.3%  104. Ford Galaxy  28.4% 
113. Seat Alhambra  22.2%  103. VW Passat CC  28.1%

 

Fino a 11 anni

 

Modello

Difett.

100. Renault Kangoo  37.5% 
99. Dacia Logan  36.2% 
98. Hyundai Tucson  34.0% 
97th Mazda 5  33.0% 
96. Nissan Qashqai  32.9% 
95. Citroen C4  32.7% 
94. Renault Twingo  32.0% 
93. Peugeot 207  31.9% 
92. VW Fox  31.8% 
91. Ford Galaxy  31.7%




Aggiungi un commento
Ritratto di steverm
19 novembre 2020 - 18:19
Classifica del menga... sicuramente il Renault Kangoo avrà fatto una vita più faticosa (km, carico, motore...) del Porsce 911 !!!
Ritratto di voodoonet
19 novembre 2020 - 20:36
1
Che stupda classifica, poi ne vai a leggere altre ed è tutto ribaltato. Poi poco da considerare tipo di macchina e clientela. Ovvio che clienti di Porsche, Audi, Mercedes menzionate non sono gli stessi disgraziati di altri marchi e poco interessa tagliandi e tipo di utilizzo. Bha, classifiche che lascinao il tempo che trovano. INUTILI!
Ritratto di Alberto Aristei
20 novembre 2020 - 17:41
Da appassionato di auto, 65 anni di età e svariati milioni di chilometri percorsi con diverse auto di diverse generazioni, non comprendo il senso di affidabilità e di difettosità valutato al momento della revisione. Oggi più dei tempi passati, anche le auto di segmento A e B sono tecnologicamente evolute come le sorelle di segmenti maggiori, hanno costi per nulla economici ed i concetti di affidabilità, qualità e difettosità vanno ad interessare talmente tanti fattori, nessuno evidenziabile in fase di revisione, che i risultati qui riscontrati reputo non rispecchino assolutamente la realtà.
Ritratto di gainfranco
20 novembre 2020 - 17:43
la Porsche 911 Carrera si è classificata bene perchè sicuramente percorrono meno km che gli altri modelli. Il chilometraggio influisce certamente sull'usura delle componenti e secondo me quelle auto che sono ultime in classifica lo sono perchè il loro chilometraggio è certamente superiore delle altre.
Ritratto di cami71
20 novembre 2020 - 22:57
7
2 lampadine. due viti per regolare altezza fari. fine. Oggi tra LED .. e cose accattivanti, basta un moscerino e va tutto in tilt. LA Fiat Punto e la Renault Twingo mi piacevano... vedendo sta tabella... ???che devo pensare?
Ritratto di voodoonet
22 novembre 2020 - 11:05
1
non, è vero, un moscerino non fa andare in tilt i fari. La tecnologia dei fari odierni è di gran lunga più sicura nella guida, fascio di luce LED o Xeno e tecnologia ADAS che ti permette di avere gli abbaglianti automatici. Non ha senso oggi ancora usare fari alogeni, obsoleti e poca luce, vedo mille auto con fari cecati e non bilanciati a discapito di chi guida e le altre auto, vergogna!
Ritratto di Roberto Carnevale
21 novembre 2020 - 20:29
Classifica assolutamente inutile. Non tiene conto dei costi acquisto delle singole auto. Nel senso che se un'auto costa molto è prevedibile che abbia più qualità complessiva, ci mancherebbe. Poi occorre valutare anche i costi dei tagliandi. Inoltre, la partigianeria non manca. Se la classifica fosse stata fatta in un'altra nazione i risultati sarebbero probabilmente molto diversi. In ultimo, i difetti non sono tutti uguali e gravi e quindi non sono comparabili con un numero o %.
Ritratto di giuseppetoro_1978
30 novembre 2020 - 09:52
3
Dato che è una classifica fatta dai tedeschi, e si vede, secondo me un po' di falsità c'è..infatti la classifica chissà perché vi sono per il 99% auto tedesche...io ho avuto un audi A4 e vi assicuro che problemi ne aveva anche rispettando a puntino la manutenzione..
Pagine