NEWS

Le auto che soddisfano di più nella ricerca J.D. Power

04 giugno 2012

La “Vehicle Owner Satisfaction Study 2012” della J.D. Power si riferisce al mercato tedesco: tra le marche prevale la Mercedes, tra i modelli la Mercedes Classe A. La Fiat 500 è l'unica italiana: terza nella sua categoria.

MERCATO DI RIFERIMENTO - La J.D. Power, una delle più autorevoli società di ricerche di mercato, anche quest'anno ha effettuato l'indagine “Vehicle Owner Satisfaction Study 2012” che misura, attraverso una serie di sondaggi, il grado di soddisfazione del cliente. Di seguito vi proponiamo i risultati emersi in Germania, principale mercato europeo per volumi di vendita, e per questo piuttosto rappresentativo dell'Unione Europea.

Toyota yaris 2011 28
La Toyota Yaris prevale tra le utilitarie.


COSA SI VALUTA
- Ai 14.296 intervistati da gennaio a febbraio 2012, proprietari da almeno di due anni dell'auto e con all'attivo più di 35.000 km, è stato chiesto di rispondere a diverse domande suddivise in quattro diverse categorie, ognuna con un'importanza specifica. Il gradimento della vettura (prestazioni, design, comfort, funzioni) conta per un 27% sulla valutazione totale, qualità e affidabilità della vettura contano per un 25%, così come i costi di gestione (carburante, assicurazione, manutenzione e riparazione) per un 24%, mentre la soddisfazione per la rete di vendita e servizi di assistenza del marchio pesa sul totale per il 23%. 

mazda_6_station_wagon.jpg
La Mazda 6 è la più soddisfacente nella categoria delle berline da famiglia.

Classifica costruttori
Pos. Casa Punti Pos. Casa Punti
1 Mercedes 824 12 Nissan 773
2 Toyota 808 12 Opel 773
3 Mitsubishi 799 13 Renault 771
4 Mazda 798 14 Kia 768
5 BMW 791 15 Suzuki 764
5 Volkswagen 791  16 Peugeot 754
6 Skoda 790 17 Smart 752
7 Audi 788 18 Fiat 751
7 Volvo 788 19 Dacia 745
8 Ford 780 20 Citroën 734
9 Honda 779 21 Alfa Romeo 731
10 Hyundai 778 22 Chevrolet  634 
11 Seat 777      

MERCEDES SU TUTTI - Globalmente, sono le auto della Mercedes (824 punti) quelle che soddisfatto maggiormente gli automobilisti tedeschi. Seguono la Toyota (808), la Mitsubishi (799), la Mazda (798), BMW e Volkswagen, entrambe con 791 punti (la lista completa nella tabella sopra). Per quanto riguarda i marchi italiani, l'Alfa Romeo e la Fiat sono nella parte finale della classifica: rispettivamente al 18° e al 21° posto. La Lancia, invece, al pari di Chrysler, Dodge, Jaguar, Jeep, Lada, Land Rover, Lexus, e Subaru: non sono presenti nella classifica per i loro bassi volumi di vendita in Germania.

Classifica per categoria
Posizione Modello Punti Posizione Modello Punti
Citycar     Berline "di prestigio"    
1 Ford Ka 789 1 Mercedes Classe C 819
2 Toyota Aygo 786 2 BMW Serie 3 798
3 Fiat 500 771 3 Audi A4 794
Utilitarie     Berline "di lusso"    
1 Toyota Yaris 805 1 Mercedes Classe E 823
2 Mitsubishi Colt 800 2 Audi A6 820
3 Mazda 2 797 3 BMW Serie 5 777
Berline 5p     Monovolume    
1 Mercedes Classe A 833 1 Toyota Verso 822
2 Mazda 3 815 2 Volkswagen Golf Plus 820
3 Toyota Auris 813 3 Volkswagen Touran 804
Berline da famiglia          
1 Mazda 6 829      
2 Toyota Avensis 818      
3 Volkswagen CC 818      

Fiat 500 Multijet 09
La Fiat 500 è terza tra le citycar.


TRE MERCEDES
- Spostando l'attenzione dai costruttori ai singoli modelli, si registra la “leadership” della Mercedes che figura prima in tre categorie di auto: Classe A (nella foto più in alto), Classe C e Classe E sono rispettivamente le preferite tra le berline a cinque porte, quelle “di prestigio” di medie dimensioni, e “di lusso”. Ottimi risultati anche per la Mazda che viene premiata con l'utilitaria 2 e la berlina a cinque porte 3 e la berlina da famiglia 6. Tra le citycar, secondo i tedeschi la migliore è la Ford Ka, seguita dalla Toyota Aygo e dalla Fiat 500 (qui sopra). La Toyota Yaris è la migliore tra le utilitarie, mentre la Verso nella categoria delle monovolume. 





Aggiungi un commento
Ritratto di osmica
5 giugno 2012 - 11:33
a) la vignetta mi ha fatto risparmiare (a me ed a tanti altri) tanto. Ad altri niente, azni è stato un maggior costo. All'anno risparmio un 200€. Le vignette non vendono ad più non posso... Casomai danno multe ad più non posso, specie agli italiani (maggior parte di trieste e friuli) che non vogliono comprare la vignetta, ma a qualche km dal confine c'è il controllo. E arriva la multa da 150€ + la vignetta (se pagato in 7-10gg, altrimenti +100%). b) i furgoni (rumeni, ucraini, bulgari) ci sono... e pure la polizia al confine. Sia in entrata che uscita (e per entrambi i paesi). I controlli ci sono, seppur a mio avviso, troppo pochi: molti pochi i controlli ai confini "secondari" (per "confine" intendo "ex-confine") b) la mattina faccio 10km per andare al lavoro... Lavoro sia in Italia che in Slovenia. Non ne vedo il dramma, e non capisco perchè non dovrebbe farmi l'onore. O la doppia cittadinanza, che reputo solo due pezzi di carta (detto con tutto il rispetto): se vivo di qua o di la, non mi cambia nulla. Nel scegliere ho ricercato quello che faceva più al mio caso. Francamente, è difficile capire la situazione di "questi" confini se non si conosce bene la situazione odierna e quella di ieri. c) ricordo che la romania è stato membro EU d) Ts non è una città allo sfascio, ma la vivibilità è ogni giorno peggiore: niente verde pubblico (ultima o penultima città in italia), strade pessime, gente che guida in maniera terribile (e ha ragione a tagliarti la strada... - non sono capaci di seguire le righe sull'asfalto), vicini di casa generalmente stressati al mattino, auto rovinata in parcheggio varie volte (per oltre 1.000€ di danni, mai un bigliettino - e non parlo di paraurti), burocrazia a non finire, burocrazia a non finire dopo che mi hanno tamponato (ero fermo al semaforo, e volevano darmi la colpa per "aver tamponato" la vetture ferma davanti a me), ecc. Alla fine, me ne sono andato, sapendo che non ho trovato un paese perfetto, ma migliore si (almeno per quello che serve a me).
Ritratto di gilrabbit
5 giugno 2012 - 12:02
Tu sali a Villa Opicina fai 1 kilometro e puoi escire. Ti compri la casa in Slovenia alla metà o quasi di quanto ti costa in Italia e paghi tutto meno almeno a livelo di tasse. Ma sappi che ci sono altri 60 milioni di italiani che non possono avere le tue fortune e sono prigionieri. Addirittura ci sono aree come quella di Roma dove per la Imu divremo pagare il doppio o il triplo di altri cittadini mentre se vai da Frosinone in giù la benzina costa mediamente dai 10 a 20 centesimi più che a Roma per non parlare di te che puoi fare rifornimento pagando ancora meno. Tornando alle auto, questi italiani hanno problemi seri e al momento insuperabili a meno che il governo germanico non si convinca che noi non siamo tedeschi o austroungarici come puoi esserlo tu nel carattere ma siamo altra cosa che per secoli è vissuta in un altro modo diverso e non è detto che siamo un popolo di delinquenti, malfattori, truffatori o evasori fiscali ma siamo gente che senza risorse si è sempre dovuta inventare come mettere insieme pranzo e cena....ed ecco perchè non possiamo perdere il nostro tempo nello studio filosofico del marketing della Vag. Quando passo ti faccio un fischio. Io sono innamorato dell'Ungheria e ci ho fatto un pensierino ma poi pensando ai -10 in inverno mi viene la nostalgia per il caos organizzato di Roma e allora mi passa l'idea. Noi romani nel caos ci siamo nati e vissuti e per chi come me ha girato abbastanza ti garantisco che dopo una settimana all'estero sento la nostalgia di casa. Prossimamente devo andare nel nord delle Polonia e al ritorno mi fermo a Praga. Indovina con cosa ci vado? In aereo? No, ci vado con la mia Fiat Bravo anche se quandop passo per l germania dovrò vergognarmi in confronto alle loro macchine. Spero mi lascino passare. ps: il la Vignetta l'ho sempre pagata 1° box a dx entrando in autostrata a villa opicina. Ne ancora una incollata al vetro! Saluti.
Ritratto di osmica
4 giugno 2012 - 12:48
...
Ritratto di ShaneJJ
4 giugno 2012 - 13:05
Se si parla delle citycar e medie italiane, è evidente la differenza di qualità costruttiva e a volte anche dei materiali scelti. Se poi si parla di affidabilità allora è un altro paio di maniche, possiamo basarci sulle percentuali oppure al momento dell'acquisto affidarci alla fortuna che ci capiterà un modello costruito in una giornata in cui la catena di montaggio aveva raggiunto il giusto numero di giri e gli uomini addetti erano di buon umore mentre la assemblavano.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
4 giugno 2012 - 13:09
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di maxante
4 giugno 2012 - 14:03
Che qualitativamente su materiali ed assemblaggi la Mercedes sia probabilmente la prima casa mondiale non si discute, ma che la vecchia classe A sia un aborto di tubero d'auto sembra innegabile: motori di cubatura esagerata per il segmento, consumi stratosferici, prestazioni modeste, abitabilità interna ridicola rispetto agli ingombri esterni, posto guida da pullman e ginocchia in bocca per i passeggeri posteriori ecc.ecc. E questa è l'auto migliore d'Europa del segmento! Come diceva Totò "Ma mi faccia il piacere" Fortuna che la nuova appare decisamente diversa e finalmente più consona al blasone della casa di Stoccarda.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
4 giugno 2012 - 15:19
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di maxante
4 giugno 2012 - 18:36
Scusami, hai perfettamente ragione sul fatto che non posseggo una classe A e certamente i giudizi sull'estetica sono personali ed influenzati dalle caratteristiche del gusto, dello stile di guida e dalla modalità d'uso dell'auto. Però ho più volte sia guidato sia fatto il passeggero con la versione diesel (credo la 160 vecchio modello con 75 CV debbo chiedere al mio collega possessore) e ti posso garantire di aver rimpianto ogni volta la brillantezza del motore e la comodità della mia auto notevolmente più economica all'acquisto e nella gestione. Concordo con te anche nell'ottima qualità di tutti i materiali interni ma la posizione di guida (su quella da me guidata) la trovo decisamente scomoda nonostante le regolazioni, come scomode trovo le sospensioni decisamente rigide e con risposte brusche sulle buche stradali. Invece bisogna dare atto all'ottima manovrabilità (si posteggia in un fazzoletto) e alla capienza del bagagliaio.
Ritratto di Renault90
4 giugno 2012 - 22:55
dire che in parte maxante hai ragione io ci sono salito come passeggero posteriore sulla versione attuale e ai le ginocchia in bocca, come auto e carina ma su alcuni punti no, anche il baule e veramente piccolo.
Ritratto di Klaus Notingang
4 giugno 2012 - 13:11
perche non parlano questi che dicono che le italiane sono meglio dele tedesce????????? le miligiore in assoluto sono le tedesce e le giaponese
Pagine